:: Home » Rubriche » SUSSURRI

Rubrica SUSSURRI - Anno 2000

Numeri: #60 (10) #61 (10) #62 (12) #63 (9) #64 (10) #65 (14) #66 (8) #67 (11) #68 (13) #69 (11) #70 (12)
Annate: 1994 (18) 1995 (117) 1996 (107) 1997 (116) 1998 (106) 1999 (120) 2000 (120) 2001 (103) 2002 (96) 2003 (87) 2004 (88) 2005 (13)
Voci che sussurrano Cari amici vecchi, nuovi e nuovissimi, sembra impossibile, ma è passato anche questo strano Capodanno, sospeso sugli inquietanti zeri del Nuovo Millennio; ed è passato senza problemi, tranne qualche mal di stomaco per i troppi... | 25/1/2000
Commenti ()
Benaresyama --------------------------------------------------------------------------------------------------- Capitolo XVII " Mostro!" apostrofò la donna Gilgamesh ,mentre le guardie non poterono fare a meno di abbassare lo sguardo disgustati dalle... | 25/1/2000
Commenti ()
IL PESCE CHE ASCOLTAVA GLI SMITHS Il buio degli abissi non era male per lui. Nuotava spesso solo era, forse, al sicuro. Piangeva oppure no se gli andava, poi, sognava. In cuffia sempre quello ragazzi delicati spine e strani religiosi che vivevano... | 25/1/2000
L'alba Due uomini, in un tempo uguale e in un tempo diverso, fissavano il mare. Si guardò intorno, il verde delle colline sembrava rassicurarlo e il mare era più azzurro del solito, si voltò, la strada era libera, nessuno lo aveva seguito, era quasi... | 25/1/2000
esistere Esiste amore senza dolore esiste fede senza ragione esiste sentimento senza futuro. Esiste tutto questo, ed esiste, in me perchè esisti tu. E se le nostre strade ormai lontane volgono verso altri orizzonti io saprò di esistere se esisti tu.... | 25/1/2000
IL GUARDIANO Sole, sabbia e vento caldo, vento non troppo forte, oggi, non dà troppo fastidio. Le dune, le solite immense dune attorno, in movimento continuo, impercettibile, come dinosauri in evoluzione, antichi mostri di sabbia terribili e... | 25/1/2000
R E O B A R T Scenografici virtuosismi di fioretto Tra merletti e luce diffusa Nell'elegante salotto della superficie Poi Azzannano piroette estreme sul ghiaccio Coi miei mille volti nei riflettori Luce obliqua ghiaccio E lo stadio ora in delirio ora... | 25/1/2000
Una tranquilla giornata in fabbrica, tra pensieri, parole e omissioni Quanti anni, giorno per giorno, dobbiamo vivere con uno per capire cosa gli nasca in testa o cosa voglia o chi è, turisti del vuoto, esploratori di nessuno, che non sia io o me.... | 25/1/2000
Voci che sussurrano Eccoci precipitati nel mese più corto dell'anno: le giornate sembrano essersi allungate e il freddo non è più pungente come in gennaio, ma imperversano ancora influenze di vari tipi, e continuano i concerti di starnuti e colpi di... | 25/2/2000
Commenti ()
Benaresyama Capitolo XIX Sprofondata nella più nera tra le notti, Uruk giaceva silente, ancora in lutto per la morte del grande condottiero ; al contempo stava, però, iniziando a serpeggiare , come una maligna maldicenza , il timore per la reazione e... | 25/2/2000
Commenti ()
Angeli dalle piccole ali Isola il battito del tamburo La nota cristallina sola può parlarti. Poi, immagina sotto una pioggia di foglie di trovare la mia mano. Ed immagina di sentire, proprio allora, quella nota. Tra le foglie che cadono d'Autunno.... | 25/2/2000
Autunno Riguardo a questa giornata non ho niente di nuovo da riferire. Al solito sono stato sul mio ponte di vedetta: le ore mi sono passate addosso lasciando soltanto come loro unica traccia la pelle scurita dal sole; di là da me nient'altro che mare... | 25/2/2000
Luna piena La macchina era lanciata a tutta velocità, su quella buia strada costiera. La luna era piena, e mi sembrava più bella che mai. Ero perso nei miei pensieri, assonnato, appoggiato con il capo al finestrino posteriore... lentamente, i miei... | 25/2/2000
ROBERTA Seduto sui calcinacci E col sorriso in mano Guardo a destra e a manca Divertito Le splendide rovine dell'incredulo vallo Qualche pennacchio sfida ancora col suo rosso Il vento accarezza la bandiera addormentata Tutt'intorno silenzioso e... | 25/2/2000
La Nuova Razza La bevanda bluastra dal forte aroma di caffè saettò fuori dalla tazza, sgattaiolando tra le frastagliate irregolarità della tastiera e incollerita dal brusco movimento del gomito di Anna, che strozzò un'imprecazione e si affrettò ad... | 25/2/2000
Una tranquilla giornata in fabbrica, tra pensieri, parole e omissioni Non fare una cosa perché ti chiedono di farla: falla solo se ci credi; solo così le tue membra saranno più forti e le tue parole più vere; solo così sarai certo di non perdere mai.... | 25/2/2000
Voci che sussurrano Cari amici di Kult, eccoci all'improvviso alle soglie della primavera...ma basta, mi rendo conto di cominciare sempre SUSSURRI con qualche notazione metereologica, d'inverno il freddo e le influenze, d'estate l'afa e le vacanze, mi... | 25/3/2000
Commenti ()
Benaresyama Capitolo XX Un'espressione di esasperata dubbiosità si era fissata sul viso del Dottor Blake dall'inizio delle ricerche suggerite dalla lettura del codice di Baphomet : indubbiamente setacciare un'area che comprendeva molti dei paesi... | 25/3/2000
Commenti ()
PUDORE Con serena ostinazione modello il mio lavoro senza ansia d'artista, come un artigiano. Miskin | 25/3/2000
Interno d'ombra La stanza - il mondo ristretto che conteneva - era caratterizzata dal buio assoluto. Ogni cosa poteva essere percepita esclusivamente da sensazioni tattili. E' strano come, in chi è naturalmente portato all'uso della vista, l'assenza di... | 25/3/2000
L'immenso Era il tuo abbraccio era il tuo sguardo era l'immenso. Eri tu il mio cosmo dove vita iniziava e finiva nel tempo esatto di un respiro o di un pensiero. Era l'immenso ogni tuo silenzio che ti portava da me lontano ogni cosa non compresa... | 25/3/2000
Hole HOLE STRANO NOME, NON SI RIUSCIVA A CAPIRE SE ERA UN SOPRANNOME O IL VERO NOME DI QUESTO CURIOSO PERSONAGGIO, O FORSE ERA IL SEGNO DI UN DESTINO DA REALIZZARSI .CERTAMENTE ERA UNO SCHERZO DEL FATO. POICHÉ ' HOLE VIVEVA IN UN BUCO, UNA CATAPECCHIA... | 25/3/2000
ROB ERTA Ombra e profumo tra fessure Il tuo vento rispolvera i pastelli E poi i lampi e le scie a cui mi appiglio L'onda mi scaraventa lontanissimo E a correre per agguantare l'ultima scintilla Morbida ed amazzone Navigo tra le interpretazioni E tu... | 25/3/2000
Titti A Brest non è rimasto più niente parole volate bagnate uccise affondate per te Clementina che ti ho rubata di nascosto senza che tu mi vedessi sul battello perduto in mare attimi lunghi un respiro ho osato sottrarti per trattenerti a me sotto... | 25/3/2000
Voci che sussurrano Aprile, come si dice, dolce dormire (ma in che mese non è dolce dormire?): Kult invece non dorme e tantomeno i nostri infaticabili redattori, in questi giorni oltretutto alle prese con il glorioso concorso letterario Holden 3.... | 25/4/2000
Commenti ()
Benaresyama Capitolo XXII La stanza dove avevano condotto Blake, ancora saldamente legato e bloccato ad una barella, differiva decisamente da quella dove l'avevano tenuto e ispezionato poco dopo il suo arrivo: la luce andava e veniva con... | 25/4/2000
Commenti ()
CANTO NUOVO SGORGHERA' DAL BUIO. LAMPO SONORO SCHIARIRA' LE GOLE ADDORMENTATE, EPIDEMIA DI NOTE CONTAGERA' LE STRADE, RIGURGITO DI LUCE LAVERA' IL SANGUE NELLE VENE DEL MONDO. RESTITUIREMO PAROLE AL SILENZIO. SOSTITUIREMO MUSICA AL VENTO. SLAVINA DI... | 25/4/2000
Il teatro Cosa cerco dietro i polverosi sipari di un teatro dismesso se non il fantasma di una vita ad esso appartenuta? Mi trovo qui nel mezzo del palco dove con voce stonata ho cercato di ammaliar spettatori paganti, ma ora sono sola e non ho voce.... | 25/4/2000
BOMBE SULLA SPIAGGIA Parcheggiai la mia Fiat del '90 lontano un isolato vicino la vecchia edicola, raggiunsi il portone e salii le scale lentamente. Non accesi nemmeno la luce, oramai sapevo tutto di quella vecchia palazzina nella periferia del paese,... | 25/4/2000
Notturno Inventarsi momenti Intessuti di nulla Velature intimistiche Per colorare la quiete invernale. - tango y milonga - note argentine risuonano a Parigi. Alludono rimpianti incrostati di tempo da conservare con cura per i prossimi pianti.... | 25/4/2000
media 2 dopo 1 voti
berta Roberta Roberta Roberta Roberta Rob Io diafano ologramma Trasudo carne quando ti sfioro E il mio pensiero goccia a goccia ti bagna Dopo aver succhiato e distillato il tuo oro ... Dormirti addosso Annusare il tuo respiro Il tuo palpito nel mio ... | 25/4/2000
Una tranquilla giornata in fabbrica, tra pensieri, parole e omissioni …che cosa importa ai viaggiatori delle città che restano indietro alle fermate del treno… (Musil) Si avvicina la pausa per il pranzo e vedi che improvvisamente tutto si ferma,... | 25/4/2000
media 3 dopo 2 voti
Voci che sussurrano Come vola il tempo (tanto per iniziare in modo originale): è maggio, ed è già passato un anno da quando ho preso in mano SUSSURRI per la prima volta. Un po' di amarcord: quel "lontano" numero ospitava il quarto e quinto capitolo... | 25/5/2000
Commenti ()
Benaresyama Capitolo XXIV Nei piani più alti dell'imponente edificio che rappresentava la sede principale dell'Arcam, le ultime notizie che giungevano da Ankara sotto forma di video conferenza con la sede distaccata sul territorio, sebbene filtrate... | 25/5/2000
Commenti ()
ATTESA Quasi nessuno la notte percorre le vie buie. Soltanto una donna, fumando, aspetta un ultimo, tardivo, cliente. Myskin 1eccezion fatta per l'ormai vetusto Tie Fighter e per il multiplayer X-Wing Vs Tie Fighter2in realtà questo gioco era in... | 25/5/2000
Conseguenze irreparabili Il bisogno di scrivere robe. Da lì nascono storie fantastiche e strane. Dentro c'è un fatto curioso, ordinare le storie, raccoglierle, suddividere i racconti e le storie brevi, le poesie. Adesso si mettono anche i disegni che... | 25/5/2000
IO E TE SOLI Ore ineffabili e spensierate, ore serene, spruzzate di felicità, passate insieme; io e te soli, lontani da ciò che ci circonda, dall'instabile e convulso palpitar d'un mondo in movimento, io te soli; in silenzio, perché non s'accorga il... | 25/5/2000
Storia di un ragazzino elementale - Capitolo I La notte non è per niente infida e io come la notte mi muovo prevedibile eppure invisibile, è un questione di fluidità, e una questione di elementi, il fuoco mi spunta dalle mani, la pietra l'ho in fondo... | 25/5/2000
L'albero di Pinocchio Di rami intrecciati è fitta la tua vita è fatta senza spazio neanche per un raggio di sole. Dietro ogni fronda un segreto e foglie stanche appassite che cadono per il lungo tempo vissuto. Dentro ogni gemma una nuova storia che... | 25/5/2000
Roberta n° 5 (come i Lewis) Certe volte vorrei essere in automobile (e non pensate a male voi che leggete) Scatola di casa per la durata del viaggio Atollo senza tempo in qualunque stagione Contenitore al riparo dei sogni Libero punto ad ogni... | 25/5/2000
Voci che sussurrano Comincia ad esserci caldo davanti al computer e il pensiero corre alle prossime vacanze, all'aria aperta, alle gite al mare e sul fiume, all'acqua fresca e leggera in cui galleggiare senza pensare più a niente...state sospirando,... | 25/6/2000
Commenti ()
Benaresyama Capitolo XXVI Mentre la notte incombeva sulla Metropoli, inondando di oscurità gli spietati palazzi che ne costituivano l'anima, una figura silenziosa si muoveva passando ora tra la folla, ora defluendo in solitari vicoli come acqua in... | 25/6/2000
Commenti ()
Working Sarà forse il rumore di strani ingranaggi a celare il pensiero di spiriti inquieti. Sarà forse il tuo nome a tradire speranze e ingannare saperi di molti entusiasti. Sarà forse il chiarore rubato alla notte a provocare paure e strani risvegli.... | 25/6/2000
01-11-97 Erano solo le dieci e quaranta di sera, mentre a lui sarebbe piaciuto fossero almeno le tre meno dieci. Gli sarebbe piaciuto essere anche ubriaco e poterla pensare senza rabbia e domande. Non avrebbe voluto zanzare e formiche nel prato in cui... | 25/6/2000
Strati (sovrapposti) A Samantha e a Cesare, e a tutti quelli che in qualche modo c'erano. Come me. La macchina è in viaggio da ore. Bologna. Modena. Bologna. E poi su, su. Autogrill. Notte. Buio. Si sono sentiti anche i CSI per radio. Ci sono state... | 25/6/2000
L'Infinito IL CAMMINO RIMOVIBILE MI PORTO' A TANTE STRADE ED IO DOVEVO SCEGLIERNE UNA; INTRAPRESI IL VICOLO PIU' BUIO DOVE NON VEDEVO NULLA. IL SILENZIO L'ASCOLTIAMO DI NOTTE NELLA SPERANZA CHE IL NOSTRO PENSIERO CI CONSIGLI QUALCOSA AL RISVEGLIO... | 25/6/2000
Senza domani Riuscirò a superare senza amore le ultime barriere rimaste solitudini senza rimorsi attendono dietro l'angolo del mio domani perderò senza rimpianti gli ultimi legami che mi ancorano al passato la libertà ha per me il prezzo di una vita... | 25/6/2000
- Sera - Tenue e morbido il tepore, mesto il sorriso, come un dolce rimpianto del giorno che svanisce e munifico attorno largisce questa pioggia d'oro, pallida e molle a consolare, col bacio carezzevole, i colli, il piano e i casolari stanchi che... | 25/6/2000
Voci che sussurrano Lo so, l'ho già detto, mi sono già scusata: comincio sempre l'editoriale di Sussurri con una notazione meteorologica. Ormai è un'abitudine e le abitudini non si cambiano di punto in bianco...quindi: avete visto che susseguirsi di... | 25/7/2000
Commenti ()
Benaresyama Capitolo XXVIII La Notte aveva finalmente inghiottito la Metropoli : nei vicoli, ubriachi e cani famelici rovistavano in cumuli di spazzatura onde trovare il sostegno per andare avanti un giorno ancora, bersagliati da una pioggerella... | 25/7/2000
Commenti ()
Un'ora di pausa Mi bevo una birra durante la pausa pranzo. E guardo sfilare le ragazzine in minigonna. Povertà, canta la sua melodia ironica, girellona; l'estate attende di tirarmi le membra come fili di elettricità tesi da tralicci metallici e di... | 25/7/2000
Primo agosto 2000 È il primo agosto del nuovo millennio e, come se qualche legge divina me lo avesse ordinato, sono in macchina sotto il sole cocente. Due marmocchi sul sedile posteriore e una donna al fianco. I due marmocchi sembrano cotti a... | 25/7/2000
R. Il verde luminoso ed io dentro le scarpette A spasso per il prato con la solita idea Rasoio a tagliare Istinto felino incrocio la retta Carezza violenta alla fuga opposta Prospettiva agguantata La mia miniatura a cavalcioni della sfera Parabolici... | 25/7/2000
Risveglio Spargerei tutt'intorno il ricordo di te sotto un cielo ormai scuro per raccoglierlo in sogno. Chiuderò in uno scrigno il tuo ultimo sguardo per non farlo svanire e guardarne la luce sfiorandolo appena. Vagherei nella notte a cercarti nel buio... | 25/7/2000
Battaglie Per trovare il tuo corpo avrei ceduto volentieri il mio Per trattenerti nel ventre ti avrei raccontato il silenzio Quello che mi resta di te è un odore bianco Pesanti tendaggi neri coprono le pareti. Il corpo di Giorgio è steso lungo il... | 25/7/2000
media 1.5 dopo 2 voti
STAR TREK LA SIBILLA DI DEBAN Capitolo Due "Dottor McCoy, da quanto tempo non esegue un back up completo del suo computer?" "Come dice signor Spock?" rispose distrattamente il medico mentre infilava l'ultima provetta nell'apposito contenitore. "Le... | 25/7/2000
Benaresyama Capitolo XXIX Una luce fredda soffocava l'ambiente in cui Blake stava svolgendo le sue analisi : accompagnato dai crepiti meccanici delle dispositivi del laboratorio, la sua équipe si era sforzata per giorni interi di decodificare un... | 25/9/2000
Commenti ()
Da giovani Quando avevamo dieci o undici anni sapevamo cosa volevamo. Un pallone nuovo, un fucile con i proiettili di gomma o una serata al cinema a guardare uno di quei film d'orrore. Avevo due amici soprattutto allora. E passavamo interi pomeriggi a... | 25/9/2000
Commenti ()
AGOSTO I. Un piccolo cimitero di campagna una automobile francese abbandonata dagli anni un torrente asciutto. II. Leggono libri su una panchina della stazione aspettando coincidenze. III. Assonnato una calda notte d'estate vidi passare i treni. Myskin | 25/9/2000
Il fautore di vittime io mi vorrei far definire porre l'attenzione espandere i vostri giudizi allargare le menti su di me visto come arma a doppio taglio o a tagliente multiplo- la doppiezza del taglio è dovuta al fatto che i miei coltelli hanno una... | 25/9/2000
media 2.5 dopo 4 voti
Insospettabili ragazze in topless Feltrinelli. Modena. La vetrina è tappezzata dall'ultimo libro di Matt Veller, lo scrittore texano. Da quindici settimane è il testo più letto nei paesi del G7. Insospettabili ragazze in topless - basato su una storia... | 25/9/2000
Mancherai Mancherai nelle braccia che più non ti cingono nelle mani che più non ti stringono ai miei occhi che più non fingono, mancherai alla mia voce che il tuo nome non pronuncia ai miei pensieri come segno di rinuncia. Mancherai nella notte che di... | 25/9/2000
01-10-80 Continuo a provare per te cose terribili. Tra l'altro una tristezza infinita. Non ho idea se provare a cercarti, cercare di ricomporre le note di una vecchia canzone. Il tempo ha trafitto i nostri sorrisi, fa piangere i nostri occhi. Il... | 25/9/2000
La fermata tra gli alberi Dentro una stanza bianca con porta blu su un lato, senza finestre. L'intonaco si scrosta dalle pareti lasciando intravedere delle chiazze azzurrine. Al centro sta un tavolo quadrato arancione al quale sono seduti due uomini.... | 25/9/2000
Voci che sussurrano E' bello pensare che alcuni, fra i lettori di Kult, leggeranno queste righe mentre sgranocchiano pop-corn e sorseggiano coca-cola, tra una chiacchiera e l'altra, alla MITICA festa di compleanno della rivista. Il momento è arrivato,... | 25/10/2000
Commenti ()
Benaresyama Capitolo XXXI Il guardiano riposava lievemente nella sua postazione, nella guardiola poco dopo la vetrata blindata che separava il sontuoso ingresso dall'esterno. L'ora era tarda, ed erano da escludersi attacchi da parte di teppisti o... | 25/10/2000
Commenti ()
Ricordo Quegli occhi come suoni di parole straniere svaniscono solitari senza volto. Intanto in quartieri malfamati sguardi perduti si cercano furtivamente. Non parlano. Myskin | 25/10/2000
Stazione di polizia allora dicci tutto- che cazzo hai fatto la mattina del 3 febbraio del 2000… -alle nove ha suonato la sveglia perché c'avevo appuntamento con la mia ragazza alle 10 dovevo andarla a prendere alla stazione e sono stato tutta la... | 25/10/2000
Luce Tempo oggi è di gioire! Per la gioia bastano poche cose, umili cose per la gioia perfetta; un nostalgico stornello d'amore, un poco di sole, per la gioia dei campi e del cielo, una parola, un riso, un nome, un ricordo improvviso per la gioia dei... | 25/10/2000
Un caso scabroso per jack monara La macchina filava liscia, incartata però tra altre due che viaggiavano a passo lento. Stesse frenate, stesso giro di volante, stessa incredulità. Il sostituto procuratore Jack Monara, affermato e brillante magistrato... | 25/10/2000
L'esatta cubatura del vuoto Conosco l'incerto vagare di ramo in ramo fino al sicuro la pazienza di annodare la paglia nell'intimo per covare un dolore d'inverno accontentandosi della grondaia se pare troppo il mare trovato il senso ultimo della misura... | 25/10/2000
Sarà quel che sarà Sarà quel che sarà Le parole sono uguali e senza senso Senza tempo e senza posa Saranno i morti ammazzati o quelli impiccati Sarà quel che sarà Le parole sono uguali e senza senso Senza tempo e senza posa Saranno i morti ammazzati o... | 25/10/2000
Voci che sussurrano Novembre. Eccoci immersi in un mare di nebbia, tante volte maledetta dai finestrini delle macchine, quando stravolge le vie più note, dilata i contorni, allunga i percorsi in un biancore indefinito...eppure tanto romantica, irreale,... | 25/11/2000
Commenti ()
Intervista a Myskin (premiato come migliore collaboratore di SUSSURRI) 1) Tu sei una figura misteriosa per i lettori di Kult: fino a poco tempo fa conoscevamo solo il tuo pseudonimo e nient'altro. Puoi dirci qualcosa di più sul tuo conto? Non c'è... | 25/11/2000
Commenti ()
Benaresyama Capitolo XXXII " Cosa sta succedendo, ci sono problemi ?" Steale prese in mano l'interfono , mentre Blake lo osservava nervosamente rivolgendo di tanto in tanto lo sguardo all'imponente plico di dati che poco tempo prima aveva esposto al... | 25/11/2000
Luminazioni Si schiudono all'improvviso leggere istantanee impalpabili evidenze perdute nell'ombra di un pianto notturno. Con stanchezza quasi di ubriaco le ripiego in minimo ordine. Presto appassiranno. Myskin | 25/11/2000
media 2 dopo 3 voti
Lo spazzolino demente Lo spazzolino da denti gli s'infilò in bocca e cominciò a spazzolargli i denti, andando dall'alto in basso e viceversa e da sinistra a destra e viceversa, come un forsennato. Andropulos tirò indietro la testa per liberarsi dallo... | 25/11/2000
Immaginando Immagino spazi dove non esiste tempo e dimensione Dove la leggerezza è la condizione naturale dell'essere la forma non è definita le linee si confondono nell'intersecarsi dei colori. Appare davanti a me un orizzonte dove sole e luna... | 25/11/2000
L'esatta cubatura del vuoto-II Fa buio altrove un uomo che si spegne oltre la porta dove come un numero civico impietriscono gli anni e la ragione si leva il cappello dove non la vista ma il cuore ha capacità di adattamento Biagio Salmeri | 25/11/2000
Lettera mai scritta Finalmente ti ho rivisto e ho ricordato com'eri e come sei, quello che mi piaceva di te e quello che mi piace. Tante cose sono cambiate, ma tante cose sono rimaste uguali. Siamo troppo diversi ed è per questo che la nostra storia... | 25/11/2000
Voci che sussurrano Come vola il tempo (tanto per dire una frase originale), in un soffio è già Natale, in tivù trasmettono il repertorio biblico, le città sono addobbate e cariche di lustrini, da tempo circola la domanda "cosa fai per l'ultimo... | 25/12/2000
Commenti ()
Benaresyama Capitolo XXXIII Estraendo da sotto il giubbetto antiproiettile un nuovo caricatore e serrandolo tra i denti, Steale si diresse verso il gruppo che aveva abbandonato , il quale si era rifugiato pochi metri più avanti, in una rientranza... | 25/12/2000
Commenti ()
AMICI Gianni parcheggia la sua vecchia Golf. Nota già lì la familiare di Paolo, la coupè di Teo e la Rover di Teo. Uscendo dall'auto lo avvolge quell'aria calda e profumata di fiori, tipica della primavera. L'aveva respirata mille volte, ma ora gli... | 25/12/2000
NuoveVecchie 160 Centosessanta. Parole per attimi dimenticati di ieri dimenticati. Vita inedita vissuta il giorno di nessuno riemerge inaspettata attraverso undici pezzi di specchio infranto. Il coraggio di rileggersi scalfisce a malapena il gigante... | 25/12/2000
Ansietà Questi strani diciotto anni senza luce, irti di fosche passioni, rapinati da mille ingenuità, famelici d'amore o sazi di nausea. Canterò la stranezza, la rinuncia, il torpore, la noia amara che mi opprime. Urlerò la rivolta. Il mio cuore... | 25/12/2000
Cliente da centomila e ultimo sull'arrivo Non andai il giorno seguente a casa di Jenny, mi presentai circa due settimane dopo, di domenica, con una confezione di Heineken da sei e due filmetti a luci rosse che affittai la mattina stessa da una... | 25/12/2000
media 2 dopo 1 voti
La Pergamena Circondato tutt'intorno d'alti e lignei scaffali Sedevo, curvo sul piccolo scrittoio antico Con le mie mani tremanti la pergamena stringendo Solo, silenzioso, di prodi condottieri leggendo Alla flebile e tremolante luce di candela... | 25/12/2000
La mela selvatica -tutti verrete colpiti da questa mela selvatica afrodisiaca e peccaminosa- state vacillando nell'angoscia- non vi vengono in rutto le vostre colpe…- i vostri peti rappresentano il rinculo dello schiavo bianco sotto la pubblicità... | 25/12/2000
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 320 millisecondi