:: Home » Autori » Stefano Santoli

Articoli di Stefano Santoli - Anno 2008

Mi chiamo Stefano Santoli, sono nato a Roma il 4 agosto del 1978 e, da quando ho memoria, amo scrivere. Oltre a qualche poesia, ho pubblicato saggi e articoli di argomento politico e giuridico sulle maggiori riviste accademiche italiane di diritto pubblico, durante gli anni del dottorato di ricerca a Siena. Ho una inguaribile e inestinguibile passione per il cinema, di cui sono onnivoro. Adoro trafficare per hobby con video amatoriali. Viaggio. Vivo, mi esprimo e lavoro a Roma.
MAIL: stefanosantoli@hotmail.com
Numeri: #152 (4) #153 (1) #155 (2) #159 (4) #160 (1) #161 (1)
Annate: 2008 (13) 2009 (4) 2010 (1)
media 3.23 dopo 676 voti
CINEMA | Kim Ki Duk (2005)     Il mondo reale è malsano, nel cinema di Kim Ki Duk. Là fuori, sulla terra, nella società, l'uomo fa male a se stesso. L'individuo, terreno fertile per passioni che generano sentimenti di morte (per riecheggiare il maestro di... | 20/3/2008
Commenti ()
media 2.65 dopo 746 voti
CINEMA |   Il nuovo film di Sergio Rubini mette a cuocere molta carne prelibata, si fa apprezzare per l'interessantissima messa in scena, e quindi – un vero peccato – disperde gran parte del capitale accumulato in un finale incongruo, che mescola poliziesco,... | 24/3/2008
Commenti ()
media 3.10 dopo 789 voti
CINEMA |   Premetto che non ho letto il romanzo. Parlo del film senza essere influenzato, in bene o in male, dalla fonte letteraria che esso traspone. "Traspone"; illustra; mette in scena. Un'"illustrazione": in partenza, il film non si propone niente più di... | 31/3/2008
media 3.02 dopo 870 voti
CINEMA |   L'estetica del ralenti. La cifra stilistica più intima del cinema di Wong Kar-Wai. Il regista di "In the mood for love", dopo lo straordinario, affascinante capolavoro del 2000, già a partire dal successivo "2046" ha suscitato lo scetticismo anche... | 31/3/2008
media 3.29 dopo 794 voti
CINEMA | l'intima unità del creato   "Questo grande male, da dove viene? Come ha fatto a contaminare il mondo?  Da quale seme, quale radice, si è sviluppato? Chi è l'artefice di tutto questo? Chi ci sta uccidendo? Chi ci sta derubando della vita e della luce?... | 27/4/2008
Commenti ()
media 3.14 dopo 683 voti
CINEMA |   Tre storie di ordinaria emarginazione, nella Roma del XXI secolo. Due vicende hanno come protagoniste due immigrate alla ricerca di un loro spazio nella metropoli, una giovane africana e una meno giovane badante rumena. La terza è la vicenda di un... | 2/6/2008
Commenti ()
media 3.19 dopo 733 voti
CINEMA | Una Tragedia   1.  La condanna delle armi, innanzitutto. Essa è esplicitata sin dalla citazione iniziale di Tibullo, che costituisce un'inequivocabile e netta condanna delle armi (prima ancora che della guerra, dell'istinto bellico, o delle pulsioni... | 2/6/2008
Commenti ()
media 3.09 dopo 601 voti
CINEMA | Una mimesi delle modalità oniriche Un film folgorante. Con immagini e suoni (la colonna sonora è sbalorditiva), Lynch accompagna lo spettatore, assieme alla sua protagonista/e femminile/i, in una regressione nell'inconscio.  Il film, dopo circa un'ora... | 14/10/2008
Commenti ()
media 3.11 dopo 507 voti
CINEMA |   1. premessa          Il titolo italiano di "Traumnovelle", l'opera cui Eyes Wide Shut si ispira, è "Doppio sogno": titolo infedele ma non improprio. Infatti pone l'accento su quello che è un aspetto fondamentale del romanzo di Schnitzler: la vicenda... | 14/10/2008
Commenti ()
media 3.10 dopo 751 voti
CINEMA | Le 120 Giornate Di Giava   Sadismo. La guerra vorrebbe disciplinare pulsioni ingovernabili. La disciplina giapponese ritualizza il sadismo. Violenza culturale: costringere gli inglesi ad assistere all'harakiri. L'angelo demone (Celliers/Bowie) arriva,... | 20/10/2008
media 3.07 dopo 771 voti
CINEMA | Wim Wenders, 1972 Wenders, da giovane (alla sua quarta opera cinematografica), firma quello che resta uno dei vertici della sua produzione, e insieme un film che, se si dovesse stilare un elenco di film basilari della storia del cinema, potrebbe... | 20/10/2008
media 2.91 dopo 665 voti
CINEMA | LA NATURA AMBIGUA DELLA LIBERTA'   1.     il blu e i contes philosophiques di Kieslowski     "Film blu" narra la vicenda di una giovane donna che perde il marito e la figlia di pochi anni in un incidente stradale, al quale lei stessa è sopravvissuta,... | 19/11/2008
Commenti ()
media 3.39 dopo 640 voti
CINEMA | Dopo l'elegia di ‘Una storia vera', Lynch torna ai suoi colori cupi, alle sue abituali morbosità. Come in altri suoi film, anche in Mulholland Drive non tutto ciò che è oscuro viene chiarito, non tutto torna, molti personaggi scompaiono senza aver... | 7/12/2008
Commenti ()
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 18 millisecondi