:: Home » Numeri » #154 » LETTERATURA » Amicizie speciali 2 - Amici di Oscardog
2008
2
Mag

Amicizie speciali 2 - Amici di Oscardog

media 2.85 dopo 941 voti
Commenti () - Page hits: 7050
Nuove storie vere di animali disabili ma FELICI
Albenga (SV), Editrice Del Cigno, 2007
 
Malgrado siano cambiati l'editore e il formato del libro, e gli autori continuino a essere molti e non professionisti, il secondo volume di Amicizie speciali risulta coinvolgente ed emozionante almeno quanto il primo, se non di più.
Una volta letta l'ultima pagina, si vorrebbe poter subito disporre di un altro tomo, tanto i protagonisti di queste storie bucano la carta per lacerarci l'anima, facendoci piangere e sorridere, perché sperare e lottare insieme con loro non è solo un sogno ma soprattutto una possibilità concreta.
La disabilità, se da un lato rende più fragili, dall'altro offre risorse insospettabili e nuove e inattese prospettive di vita. Tra le vicende umane e quelle animali si individuano continui rispecchiamenti, sovrapposizioni, intrecci. Un'unità di fondo che non lascia dubbi ma solo conferme.
Inalterato, dunque, rispetto al primo volume rimane il sentimento alla base di quest'opera antologica, che riunisce più di cinquanta racconti, nonché poesie, dialoghi e un'intervista. Le storie sono assolutamente vere, ricche di dettagli; documentano universi familiari solidi, anche se talvolta venutisi a creare per cause fortuite. Alcuni dei personaggi di cui si narra erano già presenti nell'antologia precedente e alcuni occupano lo spazio di più racconti.
Dalle variegate trame emergono i protagonisti, vittime di sevizie, incidenti, malattie (talvolta latenti come l'epilessia), abbandonati perché "difettosi" o semplicemente anziani. E la strada spesso diviene il loro luogo di morte o il canile/gattile la loro prigione. Frequente la presunta via di fuga dal dolore (l'eutanasia), scelta per loro da chi li dovrebbe proteggere e mai abbandonare, ancora con la connivenza di molti veterinari, che assecondano un senso di pietà non sempre autentico.
Alcuni protagonisti umani di queste storie hanno esperito, in precedenza, la soppressione di un loro animale caro e hanno capito tutta la drammaticità di tale scelta, dovendo poi fare i conti con la propria coscienza. In seguito, invece, hanno potuto ridare un futuro all'amico peloso/piumato sfortunato, spesso  ricorrendo a un carrellino artigianale, che risulta analogo per funzione alle nostre carrozzelle o protesi.
Sorprendente come gli animali, i cani in particolare, ne capiscano al volo l'utilizzo e come poi divengano più veloci di prima, pronti a lanciarsi in pazze corse! Vogliono essere ancora felici e, soprattutto, continuare a vivere con i loro inseparabili amici umani.
Gli animali ai quali è stata garantita una nuova vita esprimono gratitudine e non di rado aiutano anche gli altri animali sofferenti. E l'uomo.
Questo libro (come il volume precedente) è una miniera inesauribile di notizie e riferimenti utili (144 pagine, tutte dense), per poter affrontare la disabilità del proprio animale. Vi è una rete di contatti continuamente alimentata. Rapporti di amicizia animale e umana si intersecano e l'aiuto reciproco è garantito.
Si può temere di rimanere soli e impreparati di fronte al disagio del nostro amico "speciale" (come spesso accade nelle vicende umane), ma gli strumenti per poter affrontare serenamente anche situazioni difficili come queste ci sono. Inoltre, vi sono frequenti occasioni di incontro, come il "Titoraduno" (che si svolge da anni e che ha appena cambiato denominazione).
Leggendo "Amicizie speciali" 2, non ci imbattiamo soltanto in cani e gatti: un topolino, un coniglietto, un furetto, un pulcino e persino un cammello ci vengono incontro. Alcuni attendono ancora che qualcuno li adotti.
La speranza è che con questo libro, il cui ricavato sarà interamente «devoluto a Onlus e Associazioni no-profit che si prendono cura di animali bisognosi», si possano abbattere ulteriormente i pregiudizi e altre vite possano venire salvate.
Il Comitato Oscardog utilizzerà parte del ricavato (il libro costa solo 12 euro) per la costruzione di carrellini artigianali da donare ai cani più bisognosi. "SOS Carrellini" è un'iniziativa «per il recupero e riutilizzo di carrelli ortopedici inutilizzati.» (Diana, la testimonial di tale iniziativa, ora ha una vita quasi normale grazie a un carrellino appartenuto al famoso Quark).
426 fotografie (in bianco e nero e a colori) documentano la felicità di queste creature. E la loro felicità è anche la nostra.
INFORMAZIONI UTILI
PER ORDINARE IL LIBRO:
Comitato Oscardog – Via Canova, 19  -  20025 Legnano (MI)
 
PER OFFERTE, COORDINATE DEL CONTO CORRENTE POSTALE:
paese IT
check 02
cin F
abi 07601
cab 10800
numero  000084168939
codice bic  BPPIITRRXXX
IBAN   IT02 F076 0110 8000 0008 4168 939
intestato a Comitato Oscardog – via Canova, 19  -  20025 Legnano (MI)
 
IL LIBRO È DISTRIBUITO A MILANO DA BAU BAU MICIO MICIO Snc DI ZAFFARONI CALABRESE ROSSI ARTICOLI PER ANIMALI:
Via Gustavo Fara, 5  -  20124 Milano
Tel. 02.66985850 – orario continuato da lunedì a sabato 9.30-20.45
(MM3 Repubblica – uscita del Passante Ferroviario Repubblica – MM2 Gioia o Centrale)
 
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Claudia Manuela Turco
Claudia Manuela Turco, 35 anni, laureata in Conservazione dei Beni Culturali, ha pubblicato una decina di libri (incluso Brina Maurer) e vinto premi nazionali e internazionali. Collabora con siti Internet e riviste, cura www.icavalieridellapoesia.it con Marco Baiotto. Secondo lei, “nel cuore dei cani alberga l’anima di poeti estinti”.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 161 millisecondi