:: Home » Numeri » #153 » LETTERATURA » L’autopompa fantasma - Maj Sjöwall Per Wahlöö
2008
15
Apr

L’autopompa fantasma - Maj Sjöwall Per Wahlöö

media 2.94 dopo 787 voti
Commenti () - Page hits: 5700

SELLERIO EDITORE
 
7 marzo 1968, ore 23,10. Una casa di Sködgatan sorvegliata dalla polizia, prende fuoco improvvisamente. Il bilancio è devastante: 11 persone si trovano all'interno della palazzina, quattro muoiono dopo atroci sofferenze. Gli investigatori   della squadra omicidi di Stoccolma, guidata dal commissario Martin  Beck,  pensano, in un primo tempo, ad un corto circuito, ma  scopriranno  che l'incendio è avvenuto per una bomba chimica ad orologeria innescata sul letto di Göran  Malm, un pregiudicato che abitava in un appartamento dell'immobile. Chi e perché ha dato fuoco alla casa? chi ha telefonato alla polizia segnalando  l'incendio dando l'indirizzo ufficiale, Ringvậgen 37 e facendo dirottare l'autopompa dei pompieri in un'altra zona?  La polizia scopre, contemporaneamente, che un uomo, Ernst Sigurd Karlsson si è suicidato lasciando scritto, su un foglio, il nome di Martin Beck. Vi è una attinenza fra i due casi? Cosa c'entra, sia nel suicidio che nell'incendio, Bertil Olofsson che i poliziotti non riescono a trovare? Labili indizi, nessuna certezza, Beck deve cercare di comporre, usando i pochi pezzi a disposizione, un "mosaico" per trovare la soluzione al giallo. A svolgere l' indagine di questo quinto libro, i due autori scandinavi ne scrissero complessivamente dieci, è, almeno nella fase iniziale, il poliziotto Gunvald Larsson che, la sera dell'incendio, sorvegliava l'immobile e che salvò diverse persone da una morte certa, mentre il celebre Beck, svolge una funzione di coordinamento,  che porterà a risultati sorprendenti. La coppia di giallisti non si smentisce: dà vita ad una trama articolata, con intrighi seducenti,  personaggi consistenti, sui quali i due scrittori svolgono un accurato lavoro di introspezione psicologica, dissemina il libro di indizi, disorienta il lettore. Non mancano, come nei precedenti libri.  gli uomini della collaudata squadra omicidi,  come Kollberg, Kerlsson, Röön,  Månsson, l' ambizioso Skacke. I due , nella nota introduttiva,  scrivono che "il forte interesse per il romanzo poliziesco ai giorni nostri è collegato al bisogno di indagare il motivo per cui tra le persone sorgano dei conflitti" e la coppia  riesce benissimo a sviscerare i conflitti fra  gli esseri umani.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Giuseppe Petralia
Pubblicista iscritto all'Ordine dal 1984. Sposato, due figli, 47 anni, dipendente del comune di Trapani. Svolge, dal 1981, il ruolo di corrispondente da Partanna (Trapani) per il ''Giornale di Sicilia'', collabora al sito libri.brik.it, cura una pagina di libri sul periodico ''Il Belice'', ha collaborato al sito, oggi chiuso, della scrittrice Francesca Mazzucato e alla rubrica ''I libri della settimana'' curata da Giancarlo Macaluso sul sito de ''Il Sicilia'' anch'esso chiuso. Non si considera un critico letterario, solo una persona che ama i libri.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 161 millisecondi