:: Home » Numeri » #150 » LETTERATURA » Sardinia Blues - Flavio Soriga
2008
20
Gen

Sardinia Blues - Flavio Soriga

media 2.94 dopo 1036 voti
Commenti () - Page hits: 9750

Bompiani
 
Licheri, Corda, Davide. Sono tre giovani laureati, in attesa, ma lo cercano? del loro primo lavoro che non arriva. Trascorrono le loro giornate fra bar, discoteche come il Pelote dove sono affascinati da Dandy, una bellissima ragazza . Trascorrere le giornate estive libere in una Sardegna che non è la Barbagia, ma neanche la Costa Smeralda, non è certamente facile e i tre amici, per trascorrere il tempo e per compiere azioni trasgressive rubano carte di identità in un piccolo comune, irrompono nella casa del Conte di Santa Croce cercando un testamento con cui il vecchio nomina la convivente  polacca erede universale. Un libro dove irrompono altri personaggi: la ballerina che ha lasciato Davide, il fidanzato di Dandy, il ramo William, l'amante matura di Davide, Maria Elena, l'amica Elisa, il pastore gay ( l'incontro con Davide, così come le pagine dedicate alla madre sono fra le pagine più intense del volume) il rock, il mare della Sardegna. Chi è presente costantemente nel romanzo,  è la talassemia, la malattia che accompagna Davide, alter ego dello scrittore, sin dalla sua nascita, malattia sviscerata, analizzata e descritta in maniera  scientifica senza che lo scrittore faccia di  Davide una persona diversa, anzi, al contrario, ne esalta la diversità e non mancano accurate descrizioni  di trasfusioni di sangue, di ospedali, dettagliati racconti di incontri con medici, spesso derisi, privi di umanità. Malattia descritta da Soriga come una sorte di catarsi liberatoria. Sardinia blus è anche altro: racconta il disfacimento della famiglia, il padre di Davide ha lasciato la madre per una collega di quindici anni più giovane,i tre amici non hanno punti di riferimento se non la musica e le belle donne che fanno soffrire. Nessuno dei tre ha una relazione amorosa stabile, sicura e le donne sono sfuggenti, decise, sballate di coca, desiderose di fare sesso. L'amore, se non quello della madre per Davide, manca in questo romanzo che presenta una trama narrativa corposa e bene articolata perché se numerosi sono i personaggi e le situazioni tratteggiate, lo scrittore riesce a tenere desta l'attenzione del lettore sia pure affrontando diversi temi. "Sardinia blues" , al di là dei contenuti,  è un romanzo innovativo, per lo stile narrativo, uno stile molto diverso dal precedente romanzo di Soriga "Neropioggia".  Basti pensare al finale, originale ed inaspettato,  del libro che riesce a coniugare diverse vicende personali sullo sfondo del mare pulito di una Sardegna mata, in maniera assoluta, dallo scrittore.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Giuseppe Petralia
Pubblicista iscritto all'Ordine dal 1984. Sposato, due figli, 47 anni, dipendente del comune di Trapani. Svolge, dal 1981, il ruolo di corrispondente da Partanna (Trapani) per il ''Giornale di Sicilia'', collabora al sito libri.brik.it, cura una pagina di libri sul periodico ''Il Belice'', ha collaborato al sito, oggi chiuso, della scrittrice Francesca Mazzucato e alla rubrica ''I libri della settimana'' curata da Giancarlo Macaluso sul sito de ''Il Sicilia'' anch'esso chiuso. Non si considera un critico letterario, solo una persona che ama i libri.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 131 millisecondi