:: Home » Numeri » #150 » LETTERATURA » Eibhlin non lo sa… lascia che le cose accadano
2008
5
Gen

Eibhlin non lo sa… lascia che le cose accadano

media 3.17 dopo 877 voti
Commenti () - Page hits: 6200
di Laura Costantini e Loredana Falcone
Maprosti & Lisanti Editore
Narrativa – romanzo
Pagg. 208
ISBN: 888967914x
Prezzo: € 10,00
 
Chi mi conosce bene di certo non ignora che fra i vari generi letterari il fantasy non rientra nelle mie grazie. In effetti romanzi come il Signore degli anelli, con il loro carattere mitologico, del tutto avulso dalla realtà, non riescono ad avvincermi, mi fanno sembrare, nel cercare di leggerli, un pesce fuor d'acqua.
Quando ho preso in mano Eibhlin non lo sa… ero perciò titubante, quasi restio, in preda all'amletico dubbio se convenisse o meno che cominciassi a leggerlo.
Poi mi sono deciso e dal prologo alla fine è stata una lettura ininterrotta, come assai difficilmente mi capita con altri romanzi.
Sì, ho assaporato il piacere di abbandonarmi totalmente a questa meravigliosa vicenda, perché non si tratta tanto di un fantasy, ma di un testo in cui la ricerca di un'antica spiritualità al fine di vivere il presente è la chiave dominante, con tutta una serie di perle di saggezza che mi hanno letteralmente coinvolto.
Non ci sono gli elfi, non ci sono i draghi, c'è quell'intimo contatto con la natura proprio dell'antica civiltà celtica.
Il personaggio di Eibhlin, strega per discendenza, è di accattivante dolcezza e il corollario di protagonisti che le stanno intorno, esseri che vivono sulla razionalità dell'uomo moderno e che poco a poco riscoprono il piacere di una vita a misura d'uomo, in armonia con se stessi e con l'ambiente, è veramente azzeccato, con caratterizzazioni diverse, ma verosimili e ben riuscite.
E poi è sempre presente lo stile mai greve di queste due scrittrici, una sorta di ruscello che scorre gorgogliando senza mai perdere di velocità, insomma quello che serve per leggere senza stancarsi, anzi per divorare le pagine.
Quest'opera ha un messaggio, riportato nel sottotitolo "Accadrà. Lascia che le cose accadano.", un invito a vivere pienamente la vita, ad avere entusiasmo nei sentimenti, ad affrontare prima che gli altri se stessi, in una sorta di approfondimento dell'innata spiritualità che libera l'essere umano dal concetto di tempo, rendendolo di fatto l'immortale esempio del perfetto equilibrio della natura.
Non aggiungo altro per un'opera la cui lettura mi ha entusiasmato e che riverbera ancora i suoi effetti, mentre scrivo queste parole.
In un mondo in cui tutto è fiction, il meraviglioso incontro con la realtà di una terra come l'Irlanda e la saggezza di Eibhlin costituisce la magia per ritrovare il senso della vita in un'umanità delusa e indifferente.
Concludo dicendo che mi piacerebbe tanto che potesse essercene una trasposizione cinematografica, a mio avviso possibile sia per la struttura della narrazione che per la trama stessa.
 
LAURA COSTANTINI, giornalista e scrittrice è nata a Roma dove vive tutt'ora. Ha iniziato la carriera di giornalista nel 1994, lavorando presso il Tg5 e il quotidiano genovese "Il Secolo XIX". Approdata poi alla stampa periodica, è stata per otto anni una delle firme del settimanale Rcs "OGGI", occupandosi di cronaca e di spettacolo. E' nel 2003 che viene chiamata nella redazione del programma di punta del day-time di RaiUno "La vita in diretta", presso il quale lavora ancora oggi come inviata. Impegni professionali che non l'hanno mai allontanata dalla sua vera passione: scrivere. Soprattutto romanzi che spaziano nei generi letterari i più vari, ma sempre mantenendo un punto di vista tutto femminile, aiutata in questo da una collaborazione ormai ventennale con la sua compagna di penna, Loredana Falcone.
 
LOREDANA FALCONE è nata a Roma, a Trastevere, cuore pulsante della città. Laureata in Lettere moderne presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", ha scelto di rinunciare alla carriera nel mondo dell'insegnamento per dedicarsi alla famiglia e ai suoi due figli. La scrittura ha sempre avuto un posto di rilievo nella sua vita, così come lo studio della Storia Contemporanea. Anni di collaborazione con Laura Costantini hanno dato vita a storie appassionanti che vedono protagoniste le donne e ad una profonda amicizia.
Hanno pubblicato:
New York 1920 – il primo attentato a Wall Street (Maprosti & Lisanti, 2006), La guerra dei sordi (Maprosti & Lisanti, 2007), Roma 1944 Lo sposo di guerra (Maprosti & Lisanti, 2007) e appunto Eibhlin non lo sa… (Maprosti & Lisanti, 2007).
 
Insieme gestiscono i blog:
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Renzo Montagnoli
Nasce a Mantova l’8 maggio 1947. Laureato in economia e commercio, dopo aver lavorato per lungo tempo presso un’azienda di credito ora è in pensione e vive con la moglie Svetlana a Virgilio (MN). Ha vinto con la poesia Senza tempo il premio Alois Braga edizione 2006 e con il racconto I silenzi sospesi il Concorso Les Nouvelles edizione 2006. Sue poesie e racconti sono pubblicati sulle riviste Carmina, Isola Nera, Prospektiva e Writers Magazine Italia, oltre a essere presenti in antologie collettive e in e-book. Ha pubblicato le sillogi poetiche Canti celtici (Il Foglio, 2007) e Il cerchio infinito (Il Foglio, 2008). E’ il dominus del sito culturale Arteinsieme (www.arteinsieme.net)
MAIL: rmontagnoli@alice.it
WEB:
http://larmoniadelleparole.blogspot.com/
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 156 millisecondi