:: Home » Numeri » #146 » MUSICA » Huaca - Intervista ad Alan Tower
2007
11
Set

Huaca - Intervista ad Alan Tower

media 3.31 dopo 880 voti
Commenti () - Page hits: 8050

 

Alan Tower è un artista sperimentale californiano. Valente chitarrista cresciuto alla scuola di mentori e ispiratori quali Leo Kottke, Alex De Grassi e Michael Hedges, Tower ha esordito scrivendo pagine bellissime per chitarra acustica solista. Nei primi anni '90, nel tentativo di sperimentare una nuova tecnica per suonare, si danneggiò severamente una mano. Non fu più in grado di suonare per molti anni. Questo evento, che Alan considera oggi un dono, gli consentì di interessarsi ad altri strumenti quali il didgeridoo, lo huaca e lo hang drum, nel suonare i quali ha raggiunto una notevole maestria. Nel 2002 ha lanciato la Octave Alliance, una compagnia di musicisti per promuovere, attraverso la musica, una società più ecologica, spirituale e "umanamente sostenibile". La musica di Alan Tower ha qualcosa di arcaico, specialmente quando è suonata da uno strumento del tutto particolare qual è lo huaca. Inventato nel 1980 da Sharon Rowell, lo huaca è uno strumento a fiato modellato artigianalmente con la creta e possiede un suono dolce e misterioso, a metà strada tra il flauto e l'ocarina. Lo huaca, grazie alla sua conformazione a tre "camere" consente di suonare fino a tre note contemporaneamente  formando accordi armonici di grande suggestione (cosa più unica che rara in uno strumento a fiato). E consente anche il contrappunto, cioè l'arte di combinare più melodie sovrapponendole. Ma è sicuramente la sua forma a colpire al primo impatto. Lo huaca ha una forma che ricorda quella di un organo umano o animale, specialmente un cuore, due polmoni e una trachea attraverso cui insufflare l'aria.

Samples dei brani dagli album di Alan Tower, nonché molti brani completi per hang drum (una percussione simile alla steel drum caraibica inventata degli svizzeri Felix Rohner and Sabina Schärer) si possono ascoltare e scaricare dal sito di Alan Tower.

http://alantower.net/

Discografia: 10,000 Thunderstorms – the spirit of evolution 2003

Quintessence - best acoustic instrumentals and songs -
1978-1998

Waves- solo huaca 2001

10,000 Thunderstorms – the spirit of evolution 2003

The Eternal Presence 2003

Arktos - crystalline compositions for acoustic guitar -
solo, duo 2004

Davide

You play many musical instruments, guitar, didjeridoo, and some of them are very unusual, such as hang drum invented and built by Felix Rohner and Sabina Schärer, or built by yourself, like huaca. Huaca was invented in 1980 by Sharon Rowell. Who is Sharon Rowell, can you tell us about him and the origins of huaca?

Tu suoni molti strumenti musicali, chitarra, didgeridoo, e alcuni di essi sono davvero inconsueti, come il tamburo hang inventato e costruito da Felix Rohner and Sabina Schärer, o costruiti da te stesso, come lo huaca. Lo huaca è stato inventato nel 1980 da Sharon Rowell. Ci puoi dire qualcosa al riguardo, su Sharon Rowell e sulle origini dello huaca?

Alan

Sharon is a woman from Berkeley, CA.  She has made me 10 huacas in different key structures for me. She wanted to hear the sound of beautiful foghorns in three part harmony.  She is now retired. I did not make any of them.

Sharon è una donna di Berkeley, California. Ha costruito per me 10 huacas in diverse chiavi tonali. Ella voleva ascoltare il bellissimo suono delle sirene da nebbia in triplice suono armonico. Oggi fa vita ritirata. Io non ne ho mai costruito alcuno.

Davide

Why it was named Huaca? The early civilizations of Peru considered all the world to be sacred and alive.  Anything of significant beauty or strength was called a huaca: springtime, a mountain top, a mytho-historical or a sacred place and so on…

Perché è stato chiamato huaca? Le prime civiltà del Perù consideravano tutto il mondo qualcosa di sacro e vivente. Qualunque cosa di significativamente forte o bello veniva chiamato huaca: la primaver, la cima di una montagna, un luogo di importanza mitica o storica, un luogo sacro eccetera…

Alan

Yes the word huaca can mean anything sacred, as in sacred thing or object. It came from Daniel Statnikovs book, Animated Earth, and she was not willing to call it that until a Peruvian electrician working on her light switch in the studio looked over and exclaimed,  "that's a huaca". Until then
it was called triple ocarina.

Sì, la parola huaca può voler dire qualunque cosa di sacro, così come la sacralità insita nella cosa, anche un oggetto. Deriva dall'uso che ne fece Daniel Statnivkos in un suo libro, Terra Animata. Sharon non avrebbe mai osato chiamarla così fino a quando un elettricista peruviano, che lavorava a un interruttore della luce nel suo studio, diede un'occhiata allo strumento ed  esclamò "questo è huaca". Prima di allora veniva semplicemente chiamata ocarina tripla.

Davide

Huaca, a triple chambre clay vessel ocarina resembling like something organic from human body, a heart or lungs, is the first harmonical wind instrument I know, able to play chords (at least three notes together make a chord and not two, such as aulos of other double flutes). Is it difficult to learn and play it? Can you tell us something about the technic of performing huaca?

Lo Huaca, una ocarina composta di tre vasi di creta, somigliante a un qualcosa di organico del corpo umano, un cuore o dei polmoni, è il primo strumento musicale a fiato che io conosca, in grado di suonare accordi (almeno tre note suonate insieme compongono un accordo e non due, come nell'aulos o altri doppi flauti). E' difficile da imparare a suonare? Ci puoi dire qualcosa sulla tecnica per suonare lo huaca?

Alan

It is a challenge to think in three parts but the embrochure is not too difficult as like it is with an oboe or sax.  I can now cycle breath it after many years of trying so not so attached to the breath spaces now.

E' una sfida pensare in tre parti, ma non è più difficile da suonare di un oboe o di un sassofono. Ora, dopo molti anni di tentativi, posso applicarvi la respirazione circolarecosì da non far sentire le pause del respiro.

Davide

You are the leader of the Octave Alliance, music as activism, which purpose is to support and inspire social and environmental activism and changes through personal transformation, ecology and the power of music. Can you describe to us this mission and make some examples of actions  you have realized this way? What is Green Music Network?

Tu sei il leader della Octave Alliance, musica come attivismo, il cui scopo è supportare, ispirare attivismo ambientale e cambiamenti sociali attraverso la trasformazione personale, l'ecologia e la potenza della musica. Ci puoi descrivere questa missione e farci alcuni esempi di azioni da te realizzate in questo modo? Cos'è il Green Music Network?

Alan

See www.greenmusicnetwork.org  and click on vision.

Visitate www.greenmusicnetwork.org

Davide

I have read that you are exploring a new musical instrument from Slovakia, the fujara. What is it?

Ho letto che stai esplorando un nuovo strumento musicale proveniente dalla Slovacchia, il fujara. Cos'è?

Alan

A shepards flute, overtone flute instrument.

Un flauto pastorale capace di emettere armonici.

Davide


There is a great american tradition, expecially in California,  of experimental, invented and self-built musical instruments. What do you think about?

C'è una grande tradizione americana, specialmente in California, di strumenti musicali sperimentali, inventati e auto-costruiti. Cosa ne pensi?

Alan

I think the most amazing new instrument on the planet is The Bazantar invented by Mark Deutsch.  www.bazantar.com If you check out the GMN website there is a document link towards the bottom that describes work we did together in developing a concept called Vibrational Ecology.

Penso che lo strumento musicale più affascinante al mondo sia il Bazantarinventato da Mark Deutsch. www.bazantar.com Se cercate nel sito di Green Music Network troverete un link che vi aprirà una descrizione del lavoro che abbiamo fatto insieme nello sviluppare un concetto chiamato Ecologia Vibratoria.

Il Bazantar e Mark Deutsch.  

Davide

What is the label Ancient Future?

Cos'è l'etichetta Ancient Future?

Alan

A musicians collective that banded together to create a label that could connect with the big companies even though we musicians are small. Matthew Montfort is the force behind that label and the band by that name.

E' un collettivo di musicisti che si è raccolta per creare una etichetta che potesse fare da collegamento alle grandi compagnie discografiche anche se noi, come musicisti, siamo di piccole possibilità. Dietro questa etichetta e questo gruppo c'è la forza motrice di Matthew Montfort. avidet link towards the bottom

Davide

Would you tell us at last something we can meditate about?

Ci diresti qualcosa su cui meditare?

Alan

Everything is vibration. Follow the sound to get inside music. We are all seeds that sprouted from the cosmos, elements, parents et al, there is no self in any of that. The self is where we all get stuck and work to pass through. Whatever gifts we have to share is just that, gifts to share - let go and have faith that things are meant to be as they are unfolding and then dive in and play and participate with passion as we can towards a more connected full life/love for all of humanity and our creature teachers.

Peace.

Ogni cosa è vibrazione. Seguite il suono per penetrare la musica. Noi siamo tutti semi che germogliano dal cosmo, dagli elementi, dalla parentela ed altro ancora;  non esiste il sé in alcuna di queste cose. Il sé è ciò da cui riceviamo bastonate per lavorare,  per andare oltre e attraversare la crisi. Ogni dono che dobbiamo condividere è soltanto questo, un dono da condividere:  andiamo oltre con fede affinché le cose possano significare quel che dispiegano per poi dileguarsi.  Giochiamo, suoniamo, partecipiamo con passione e come possiamo verso una vita e un amore più collegati a tutta l'umanità e ai nostri maestri creatori.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Davide Riccio
Davide Riccio, di Torino, educatore, musicista polistrumentista, compositore e giornalista. Ha collaborato con molti musicisti italiani e internazionali. Ha scritto poesie, racconti e saggi, che ha pubblicato su antologie e riviste sparse dal 1983 ad oggi (tra le ultime opere pubblicate “Il Musico David Rizzio” (biografia, ebook, 2006), “Povertssiment” (Genesi 2006), “Sversi” (Libellula, 2008), Neumi, cantus volat signa manent – La musica che lascia il segno (con cd di autori vari, Genesi-Into my Bed-Unamusica 2011). Dal 1998 è stato inquirente e articolista ufologo, copywriter in pubblicità e giornalista (il settimanale La Val Susa, il quotidiano Torino Sera, e il mensile Oblò di Livorno) occupandosi di cultura in genere e divulgazione.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 169 millisecondi