:: Home » Numeri » #139 » LETTERATURA » Il colore del sole - Andrea Camilleri
2007
15
Feb

Il colore del sole - Andrea Camilleri

media 3.30 dopo 1156 voti
Commenti () - Page hits: 7150

 

 

E' strano questo romanzo di Andrea Camilleri: non è un giallo, anche se ne ha i presupposti, e non è storico, anche se alcuni riferimenti sono certi.

Probabilmente l'autore si è divertito a narrare sotto forma di un improbabile diario un periodo della vita di Michelangelo Merisi, meglio conosciuto come il Caravaggio.

E appunto le pagine che dovrebbero essere state scritte dal grande pittore costituiscono il fulcro di tutto il libro e se Camilleri non deve aver faticato molto per inventare certi eventi, data la vita avventurosa e sregolata del protagonista, non poco si è dato da fare per imitare il modo di scrivere dell'epoca (il 1600), rivelando un notevole virtuosismo nel far convivere i tipici contrasti di quel linguaggio con la limitata scolarità del Caravaggio.

Non solo questo, però, perché l'autore si azzarda a fornirci una spiegazione di quegli inimitabili giochi di luci e di ombre, tipici delle opere di quest'artista, spiegazione da cui trae origine il titolo del romanzo.

Per quanto si tratti, a mio avviso, di un'opera minore, soprattutto se raffrontata con le altre più riuscite di  carattere storico quali La concessione del telefono e La presa di Macallè, ha il pregio di offrire una piacevole e rilassante lettura, indicata soprattutto per ritemprare la mente dopo una faticosa giornata di lavoro.

Andrea Camilleri (Porto Empedocle, 1925), regista di teatro, televisione, radio e sceneggiatore. Ha insegnato regia presso l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica. Ha pubblicato numerosi saggi sullo spettacolo e un volume, I teatri stabili in Italia (1898-1918). Il suo primo romanzo, Il corso delle cose, del 1978, è stato trasmesso in tre puntate dalla TV col titolo La mano sugli occhi. Con questa casa editrice ha pubblicato: La strage dimenticata (1984), La stagione della caccia (1992), La bolla di componenda (1993), Il birraio di Preston (1995), Un filo di fumo (1997), Il gioco della mosca (1997), La concessione del telefono (1998), Il corso delle cose (1998), Il re di Girgenti (2001), La presa di Macallè (2003), Privo di titolo (2005); e inoltre gli altri romanzi con protagonista il commissario Salvo Montalbano: La forma dell'acqua (1994), Il cane di terracotta (1996), Il ladro di merendine (1996), La voce del violino (1997), La gita a Tindari (2000), L'odore della notte (2001), Il giro di boa (2003), La pazienza del ragno (2004), La luna di carta (2005), La vampa d'agosto (2006).

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Renzo Montagnoli
Nasce a Mantova l’8 maggio 1947. Laureato in economia e commercio, dopo aver lavorato per lungo tempo presso un’azienda di credito ora è in pensione e vive con la moglie Svetlana a Virgilio (MN). Ha vinto con la poesia Senza tempo il premio Alois Braga edizione 2006 e con il racconto I silenzi sospesi il Concorso Les Nouvelles edizione 2006. Sue poesie e racconti sono pubblicati sulle riviste Carmina, Isola Nera, Prospektiva e Writers Magazine Italia, oltre a essere presenti in antologie collettive e in e-book. Ha pubblicato le sillogi poetiche Canti celtici (Il Foglio, 2007) e Il cerchio infinito (Il Foglio, 2008). E’ il dominus del sito culturale Arteinsieme (www.arteinsieme.net)
MAIL: rmontagnoli@alice.it
WEB:
http://larmoniadelleparole.blogspot.com/
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 149 millisecondi