:: Home » Numeri » #126 » EDITORIALE » Ma gli editoriali non dovevano sparire...?
2006
31
Gen

Ma gli editoriali non dovevano sparire...?

media 3.09 dopo 1440 voti
Commenti () - Page hits: 4550

...giusta domanda. Giusta domanda. In effetti, gli editoriali, intesi come fino al numero 125 non esistono più. Ma esistono, ed esisteranno, "note" come queste. Pubblicate aperiodicamente per segnalare eventi, cambiamenti o situazioni.
E quindi - che dire - non ho resistito, dopo le nuove modifiche al sito apportate oggi (non le ultime... ma le ultime per un po'), di tornare a "tediare" i lettori con un piccolo resoconto.

Per iniziare, i numeri: questo gennaio 2006 i siti KULT Virtual Press e KULT Underground contano più di 250 mila pagine servite. Un record, per noi. Che vede una netta crescita di KVP E una buonissima tenuta del sito di KU. Segno, ci auguriamo, di gradimento per il completo cambio di aspetto. Un gradimento che ci viene confermato anche dai collaboratori che, nonostante la redazione ormai completemante dissolta, hanno garantito un numero completo e ricco. E prospettive ottime per il futuro.

Poi, dopo i numeri, gli eventi. HOLDEN. Il concorso, al momento in fase di consultazioni, è andato mediamente bene. Stupisce, considerando il valore dei premi, forse l'affluenza non proprio da grandi occasioni, ma - inutile negarlo - meglio per chi si è dato da fare. I premi "accessori" sono di tutto rispetto e la curiosità, soprattutto per il cortometraggio, è piuttosto alta.

Ma tolte queste note positive - rimangono infine quelle negative. La solita sfilza di scuse, di shame on me e di cenere sul capo. Inevitabile, tenendo conto dei meccanismi redazionali cambiati e dei cambiamenti compiuti, ma non meno sentita. Di cosa sto parlando? Delle TANTISSIME mail inevase. Dei tanti libri che abbiamo ricevuto e che ancora non hanno una recensione (e non perché non siamo intenzionati a farla). Di Fondazione. Dei manoscritti per e-book o altro. Delle segnalazioni. Eccetera.

Ok - abbiamo dalla nostra che la quantità di materiale considerato e messo on-line è comunque piuttosto alta (siamo a pieno regime) - ma sarebbe bello potere fare di più. Potere gestire in modo migliore le tante cose ottime che sono giunte. Ma per questo serviranno altre energie. Nuove collaborazioni più "operative".

Presto (si dice ma poi vedremo se sarà vero) cambieremo la sezione informazioni spiegando che tipo di figure stiamo cercando. Sperando ovviamente che qualcuno - tra i tanti visitatori - si senta di proporsi. Se ci sarà gente motivata e capace questo spazio, on-line dal 1994, potrà magari fare un ulteriore salto in avanti. Altrimenti si procederà ugualmente - magari solo più adagio. E magari quindi con altre note come queste - con scuse per i ritardi e il resto.

Comunque sia - continuate a seguirci - e se avete consigli, commenti o altro, usate pure il solito indirizzo info@kultunderground.org o uno di quelli evidenziati sul sito.

A presto

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Marco Giorgini
Marco Giorgini è nato a Modena il 21 Agosto 1971 e lavora come responsabile del settore R&D in una delle più importanti software house italiane che si occupano di linguistica applicata. Dal 1994 coordina la rivista culturale KULT Underground e dal 1996 la casa editrice virtuale KULT Virtual Press; ha tenuto conferenze, e contribuito ad organizzare mostre e concorsi letterari, tra cui ''Il sogno di Holden''. Da marzo 2005 è autore di una striscia a fumetti sul mondo degli esordienti chiamata Kurt.
MAIL: marco@kultunderground.org
WEB:
www.kurtcomics.com
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 108 millisecondi