:: Home » Numeri » #283 » MUSICA » Intervista con Frances P
2019
17
Feb

Intervista con Frances P

media 5 dopo 1 voti
Commenti () - Page hits: 250
 
“No Regrets” è l’EP d’esordio della giovanissima Frances P, nome d’arte dietro cui si cela la cantautrice Francesca Piras, una voce black accompagnata da una chitarra acustica.
Lavoro in bilico fra l’R&B e il soul, fra brani più aggressivi ed altri più soffusi, “No Regrets” è registrato interamente in acustico, voce e chitarra, con sovraincisioni minime: l’obiettivo è quello di puntare all’essenzialità, all’emozionalità della esecuzione live, da buona tradizione blues.
«Ho voluto mantenere la semplicità con cui ho composto le canzoni in camera mia. Ho deciso di registrarlo da una faccia già amica, Andrea Cutri, una persona di cui mi fido ciecamente, un professionista del settore».
L’EP prende il nome dal brano “No regrets like mama”, il primo scritto da Frances P nel 2016, ispirata da Paolo Nutini.
A completare l’EP, altri tre brani: la malinconica “Overwhelmed”, l’energica e sfrontata “I didn't ask you to come” e la delicata ballad posta a chiusura dell’EP, “Growing pain”, che saluta l’ascolto di “No Regrets” con una nota agrodolce.
La cover dell’EP è opera dell’artista Salvatore Zoncheddu.
«Per la copertina dell’EP ho voluto espressamente il contributo di Salvatore Zoncheddu, un artista fenomenale il quale si è mostrato fin dal primo momento disponibile e pronto a rimboccarsi le maniche: pieno di fantasia e grinta da vendere».
 
NO REGRETS
Tracklist
No regrets Like mama / Overwhelmed / I didn't ask you to come / Growing pain
 

 
Intervista 

Davide
Ciao Francesca. Leggo che hai iniziato giovanissima a cantare, all'età di quattro anni nel coro delle voci bianche di Cabras. Qual è stato il percorso che ti ha portato nel 2016 a imbracciare la chitarra e a desiderare di scrivere la tua prima canzone? 

Frances P
Ciao Davide! In realtà ho scritto le prime canzoni intorno al 2014, ciò che mi ha spinto a scrivere e mettere in musica le mie canzoni è stato il bisogno di esprimermi, di lasciarmi andare e così cantare le mie emozioni.
 
Davide
Hai dedicato questo EP alla tua famiglia "per averci sempre creduto". A chi o a cosa devi il tuo amore per la musica?
 
Frances P
La musica mi ha sempre affascinato, ha sempre avuto un grande impatto su di me. Ho avuto modo di ascoltare sempre cose nuove grazie a mia sorella Federica, quando ero bambina e viveva ancora con noi metteva sempre musica a tutto volume, mi dava modo di scoprire sempre cose nuove e scatenarmi assieme a lei.
 
Davide
"No regrets like mama" è un brano ispirato dalla musica di Paolo Nutini, in particolare alla sua "Scream". Altri artisti a cui maggiormente ti ispiri e perché, per quali particolari qualità? 

Frances P
Ci sono tanti artisti che ammiro e da cui prendo ispirazione, Stevie Wonder, per la sua grinta ed energia, l'emotività di Niccolò Fabi, la semplicità di Ed Sheeran e tanti altri. 

Davide
Di cosa canti in queste tue quattro canzoni in inglese? 

Frances P
In queste quattro canzoni ci sono io, c'è quello che ho paura di dire, ciò che a volte mi vergogno di provare e la rabbia che non sempre esterno. "No Regrets Like Mama" esprime tutto l'amore, l'ammirazione e la gratitudine che una figlia prova nei confronti della propria madre; "Overwhelmed" la mia solitudine e il dolore che l'insicurezza mi provoca di continuo; "I Didn't Ask You To Come " è la frustrazione di una delusione amorosa e "Growing Pain" è sconforto. 

Davide
Bada al senso, e i suoni baderanno a se stessi, scriveva Lewis Carrol. Tu a cosa badi principalmente nella stesura di un testo e della musica?
 
Frances P
Io bado ad essere sempre me stessa, autentica.
 
Davide
Georges Brassens si domandava: perché filosofare quando si può cantare? Ma io ti chiedo lo stesso cosa sono per te il canto e la voce?
 
Frances P
Per me canto e voce sono sicurezza. C'è sempre qualcosa che ci fa pensare "questo è il mio campo" "sono nel mio " e il canto mi fa sentire così, a completo agio con me stessa, mi fa sorridere ed è la valvola di sfogo più bella.
 
Davide
Hai registrate solo voce e chitarra come nell'intimità della tua stanza, dove le tue canzoni sono nate. Ma stai pensando ora anche a un gruppo per il tuo proseguimento?
 
Frances P
Sicuramente le prossime canzoni saranno più articolate, con la presenza di più musicisti!
 
Davide
Lo strano è proprio che un paese di roccia, anziché dare il senso della realtà, ci sembri fatto col tessuto impalpabile delle immaginazioni. Così scriveva Guido Piovene della Sardegna. Qual è la tua Sardegna?
 
Frances P
La mia Sardegna è una nonna saggia, non smette mai di stupirmi e di farmi crescere come persona.
 
Davide
Cosa seguirà?
 
Frances P
Sto scrivendo nuove canzoni e credo che a breve farò uscire qualcosa di nuovo, e ovviamente continuerò a promuovere "No Regrets" per ora.
 
Davide
Grazie e à suivre...
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Davide Riccio
Davide Riccio, di Torino, educatore, musicista polistrumentista, compositore e giornalista. Ha collaborato con molti musicisti italiani e internazionali. Ha scritto poesie, racconti e saggi, che ha pubblicato su antologie e riviste sparse dal 1983 ad oggi (tra le ultime opere pubblicate “Il Musico David Rizzio” (biografia, ebook, 2006), “Povertssiment” (Genesi 2006), “Sversi” (Libellula, 2008), Neumi, cantus volat signa manent – La musica che lascia il segno (con cd di autori vari, Genesi-Into my Bed-Unamusica 2011). Dal 1998 è stato inquirente e articolista ufologo, copywriter in pubblicità e giornalista (il settimanale La Val Susa, il quotidiano Torino Sera, e il mensile Oblò di Livorno) occupandosi di cultura in genere e divulgazione.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 197 millisecondi