:: Home » Numeri » #274 » MUSICA » Intervista con Thelema
2018
19
Mag

Intervista con Thelema

media 5 dopo 1 voti
Commenti () - Page hits: 200
 
È finalmente disponibile il disco d'esordio dei Thelema, band che fa capo al talentuoso chitarrista Simone Canepa e alla bravissima cantante Beatrice. Composto da otto brani complessivi, l'album, dal titolo omonimo e completamente autoprodotto, si presenta come un lavoro versatile, colmo di intermezzi ed assoli di chitarra, impostato su una sorta di progressive metal accattivante ed incisivo. Thelema può essere acquistato sia in formato fisico contattando direttamente la band e in formato digitale su tutte le più note piattaforme digitali.
 
UFFICIO STAMPA
Mazzarella Press Office
 
Tracks:
Season of love / The crow / Lethal Assault / Eirenomis / It's only rock / Claire / My memory of banshee / The end
 
  
 
Intervista
 
Davide
Ciao Simone, ciao Beatrice. Cominciamo dal nome che avete dato al vostro progetto. Thélema è stata la filosofia elaborata da Aleister Crowley la cui prima legge era "Fai ciò che vuoi sarà tutta la Legge. L'amore è la legge, amore sotto la volontà." Perché avete scelto di chiamarvi in questo modo rievocando una degli uomini più controversi del '900, considerato fondatore del moderno occultismo e fonte di ispirazione per il satanismo?
 
Thelema
Assolutamente no, abbiamo pensato a lui come mago e basta, e il thelema inteso come volontà, determinazione, l’abbiamo inteso come percorso artistico per arrivare alla musica che colpisce il cuore della gente.
 
Davide
Veniamo a voi. Quando e come nasce il vostro sodalizio musicale e con quali obiettivi? Come riassumereste il vostro progetto musicale?
 
Thelema
È iniziata nel 2015. È stata un’avventura molto impegnativa e abbiamo impiegato circa un anno e mezzo per registrare questo album
 
Davide
Da quali precedenti esperienze musicali provenite, come vi siete formati alla musica?
 
Thelema
Simone: ho iniziato a suonare quando avevo 16 anni e col tempo sono passato alle cover per poi scrivere negli anni pezzi miei.
Beatrice: ho iniziato da ragazzina a 14 anni con la lirica leggera, poi dopo due anni sono passata al canto moderno, la musica è sempre stata parte integrante della famiglia e di qualsiasi genere, ma qualsiasi proprio. Il mio background è sempre stato inerente al Metal o Progressive… Cantavo dai Korpiklaani, agli Iron Maiden, Tool… Adoro sperimentare tutto!
 
Davide
Di cosa parlano i testi del vostro esordio omonimo? Se c'è, qual è il tema conduttore che volevate affrontare e dispiegare?
 
Thelema
Sicuramente il tema conduttore è la passione. Le tematiche sono l’amore e la fine dell’amore, la filosofia rock’n’roll, i marines americani.
 
Davide
“Thelema” è stato realizzato interamente da voi soli o ci sono dei musicisti ospiti?
 
Thelema
Thelema è stato composto, ideato, strutturato e arrangiato da me. Beatrice è una cantante che ha capito subito le coordinate da seguire, abbiamo pagato dei turnisti per completare gli strumenti mancanti guidati da me nel completamento dei brani. Attualmente la band è al completo con tutti musicisti fissi.
 
Davide
Ha detto Neil Young: la maggior parte della grande musica rock è nata nell'era del vinile; quella che ascoltiamo oggi è così cattiva che non c'è paragone, è un trucco, una simulazione, il corpo non ascolta più. I giovani che ascoltano musica oggi non hanno mai sentito quello che abbiamo sentito noi, non è colpa loro, è la tecnologia ad essere così. Cosa sono il rock e la tecnologia per voi?
 
Thelema
Il rock per me è la voce universale, un grido di libertà, un’espressione artistica che rende qualsiasi persona uguale agli altri, basta pensare al grande Bruce Springsteen con i suoi concerti e  a quanta gente vi attira. La tecnologia penso ci voglia per permettere alle band di farsi conoscere: ormai è tutto digitale, purtroppo sono cambiati i canali di comunicazione e bisogna stare al passo coi tempi.
 
Davide
Qual è o dev'essere per voi il compito più importante da affidare a musica e parole?
 
Thelema
Emozionare, dare sensazioni, far sognare ad occhi aperti.
 
Davide
Beatrice, hai una bellissima voce, versatile... Chi sono stati i tuoi modelli, le tue ispiratrici e cos'è per te la voce, cosa il canto?
 
Thelema
Grazie prima di tutto per il complimento, adoro cimentarmi in generi sempre nuovi e differenti proprio perché la voce può esprimere così tante emozioni diverse. Di modelli ne ho parecchi e veramente disparati, in campo italiano sicuramente Caparezza e Cristina Scabbia, fuori dal nostro paese ho una venerazione per Randy Blythe (Lamb of God), ICS Vortex (Dimmu Borgir/Arcturus) e Agnete kjølsrud (Animal Alpha e Djerv), tuttavia il mio sogno sarebbe quello di avere una vocalità come Floor Jansen, è pazzesca!
 
Davide
Potete darci dei link a pagine web o video per saperne di più su Thelema?
 
Thelema
http://www.thelemaband.com/ il sito che viene costantemente aggiornato e la pagina facebook Thelema Genova che è anch’essa in costruzione.
 
Davide
Cosa seguirà?
 
Thelema
Concerti ,video e tanta allegria.
 
Davide
Grazie e à suivre...
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Davide Riccio
Davide Riccio, di Torino, educatore, musicista polistrumentista, compositore e giornalista. Ha collaborato con molti musicisti italiani e internazionali. Ha scritto poesie, racconti e saggi, che ha pubblicato su antologie e riviste sparse dal 1983 ad oggi (tra le ultime opere pubblicate “Il Musico David Rizzio” (biografia, ebook, 2006), “Povertssiment” (Genesi 2006), “Sversi” (Libellula, 2008), Neumi, cantus volat signa manent – La musica che lascia il segno (con cd di autori vari, Genesi-Into my Bed-Unamusica 2011). Dal 1998 è stato inquirente e articolista ufologo, copywriter in pubblicità e giornalista (il settimanale La Val Susa, il quotidiano Torino Sera, e il mensile Oblò di Livorno) occupandosi di cultura in genere e divulgazione.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 117 millisecondi