:: Home » Numeri » #190 » LETTERATURA » Il nuovo corso PerdisaPop
2011
15
Mag

Il nuovo corso PerdisaPop

media 2.98 dopo 63 voti
Commenti () - Page hits: 4600
Collana Corsari - Massimo Maugeri "Viaggio all'alba del millennio"
Collana Arrembaggi - Sacha Naspini "Cento per cento"
 
PerdisaPop abbandona l'attenzione verso la narrativa di genere che caratterizzava le sue collane sotto la direzione di Luigi Bernardi e nel nuovo corso segnato da Antonio Paolacci si concentra sulla letteratura minimalista, scandagliando il vasto mare della produzione italiana.

Massimo Maugeri - noto blogger di Letteratitudine - dopo alcune collaborazioni con Azimut e un paio di romanzi brevi, pubblica nella Collana Corsari un'antologia di racconti come Viaggio all'alba del millennio (pagine 224 - euro 15), che contiene alcune perle (la storia del presunto terrorista che dà il titolo alla raccolta, ma anche La città di Elio Fante che chiude in crescendo il volume) e diverse narrazioni di puro intrattenimento, caratterizzate da una fusione di grottesco e drammatico. Luigi Pirandello è il parametro ineguagliabile con cui si misura Maugeri, perché la commedia umana messa in scena dall'autore è interpretata da personaggi che indossano una maschera, sono al tempo stesso uno, nessuno e centomila. Alti e bassi, come sempre in una raccolta, ma in ogni caso il lettore non resta deluso perché la scrittura è piana e godibile, senza presunzioni letterarie, ma spinta dal piacere di raccontare storie e di intrattenere facendo pensare. Consigliato per sorridere sui nostri difetti e per capire quanto sia cambiata la società italiana nel volgere degli anni.

Sacha Naspini - scrittore completo che non finisce mai di stupire - pubblica di nuovo Cento per cento (Euro 9 - Pag.112), già uscito con Historica Edizioni di Francesco Giubilei (l'editore più giovane d'Italia), che nel nuovo formato guadagna in maggior distribuzione ma non certo in eleganza grafica. Il volume è molto piccolo, ha una copertina in cartoncino che si piega a guardarla ed è destinato a scomparire in una normale libreria. È un vero peccato, perché la storia - intervista del pugile Dino Carrisi che racconta a una troupe televisione la sua vita sul ring meritava una confezione migliore. Dino Carrisi ama definirsi un pugile al cento per cento, dice di se stesso che è nato pugile, come altri nascono scrittori o pittori, per questo è destinato a fare grandi cose in un mondo di persone che nella loro attività registrano il sessanta - settanta per cento di rendimento. La cosa migliore del romanzo breve è lo stile di scrittura che si adegua bene alla narrazione in prima persona compiuta da un pugile pieno di sé, ignorante e strafottente. Lo stile di Sacha Naspini cambia romanzo dopo romanzo, così come le trame e i generi frequentati non sono mai gli stessi, attitudine insolita per uno scrittore italiano, che rivela qualità non comuni da sceneggiatore. Ricordiamo tra le opere migliori dello scrittore maremmano L'ingrato e I sassi  (ancora nel catalogo de Il Foglio Letterario - www.ilfoglioletterario.it, casa editrice che l'ha lanciato), ma pure il formidabile I Cariolanti, romanzo sul dolore a tinte horror uscito per Elliot. Perdisapop aveva già pubblicato Noir Désir. Né vincitori né vinti, nella prestigiosa Collana Rumore Bianco.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Gordiano Lupi
Gordiano Lupi (Piombino, 1960). Ha tradotto i romanzi del cubano Alejandro Torreguitart Ruiz: Machi di carta (Stampa Alternativa, 2003), La Marina del mio passato (Nonsoloparole, 2003), Vita da jinetera (Il Foglio, 2005), Cuba particular – Sesso all’Avana (Stampa Alternativa, 2007), Adiós Fidel (A.Car., 2008) e Il mio nome è Che Guevara (Il Foglio, 2008). I suoi lavori più recenti di argomento cubano sono: Nero Tropicale (Terzo Millennio, 2003), Cuba Magica – conversazioni con un santéro (Mursia, 2003), Un’isola a passo di son - viaggio nel mondo della musica cubana (Bastogi, 2004), Orrori tropicali – storie di vudu, santeria e palo mayombe (Il Foglio, 2006), Almeno il pane Fidel – Cuba quotidiana (Stampa Alternativa, 2006), Avana Killing (Sered, 2008), Mi Cuba (Mediane, 2008) e Fellini - A cinema greatmaster (Mediane, 2009). Cura la versione italiana del blog Generación Y della scrittrice cubana Yoani Sánchez e ha tradotto per Rizzoli il suo primo libro italiano: Cuba libre – Vivere e scrivere all’Avana (2009).
MAIL: lupi@infol.it
WEB:
www.infol.it/lupi
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 123 millisecondi