:: Home » Numeri » #188 » LETTERATURA » C’è un principe nel mio ranocchio
2011
6
Mar

C’è un principe nel mio ranocchio

media 3 dopo 51 voti
Commenti () - Page hits: 6500
Scott Haltzman e Theresa Foy DiGeronimo,
ed.Erickson
 
Il libro C'è un principe nel mio ranocchio è un testo rivolto alle donne che offre suggerimenti sulla vita coniugale  in modo molto pratico e concreto. Gli autori sono due psicoterapeuti americani famosi per le loro ricerche in ambito famigliare  e per le opere divulgative che portano avanti in America sui temi della vita di coppia e della genitorialità. In effetti il primo autore, Scott Haltzman, è autore anche di un libro in cui esamina la prospettiva maschile (The secrets of happily married men); in questa pubblicazione, invece, si dedica all'altro sesso proprio con l'impressione, maturata nel corso degli anni e della pratica, che ci sia anche un modo diverso delle donne rispetto agli uomini di "curare" il matrimonio.
Mentre, infatti, secondo le parole di questo autore, gli uomini, che investono le loro energie per fare crescere il loro matrimonio, spesso vivono questo impegno come un "lavoro" che richiede programmazione, strategie,  cure particolari, le donne felicemente sposate sono coloro che imparano soprattutto a vivere il loro matrimonio in modo sereno, fuori da falsi miti, accettando le differenze e stimolando i propri mariti attraverso le caratteristiche tipicamente femminili della riflessività, dell'incoraggiamento e del sostegno reciproco.
La prospettiva centrale di questo testo è proprio quella di fare emergere il diverso contributo che un uomo e una donna può dare al matrimonio; rivolgendosi soprattutto alle donne di fatto sottolinea l'importanza decisiva della femminilità all'interno della vita di coppia. In questa prospettiva il matrimonio "felice" non è quello in cui i modi di sentire e di percepire la realtà si sovrappongono, ma è quello in cui questi modi di essere "marito" e "moglie" si conoscono, si accettano, si rispettano e si sostengono a vicenda.
Il libro segue un percorso in sette capitoli, ricchi di suggerimenti, testimonianze prese da situazioni e persone concrete, test, riflessioni, incorniciate fra l'altro con espressioni evidenziate (come "ricordati" e "ssst! vi svelo un segreto") che rendono il manuale davvero di facile lettura e che lo rivolgono a un pubblico molto vasto di persone interessate all'argomento. I capitoli, poi, sono estremamente leggibili, brevi, che mostrano le grandi doti comunicative degli autori che si rivolgono direttamente al lettore in modo personale.
I titoli dei capitoli rendono bene l'idea dell'impostazione soprattutto "pratica" di questo libro, volta a dare suggerimenti che servano per la vita quotidiana: imparate a conoscere vostro marito, soddisfate i suoi bisogni e i vostri, litigate meglio, parlate di meno, fate tanto sesso, fatevi carico della vostra felicità, abbiate cura di voi.
Le diverse situazioni sono descritte  sempre in modo molto analitico, con punti precisi e molto vari. Per fare qualche esempio, il paragrafo "classico" sui litigi di coppia, dopo una panoramica in cui descrive la funzione della conflittualità all'interno dei matrimoni, che può anche non essere sempre negativa, e dopo avere analizzato il modo diverso in cui gli uomini si rapportano ai litigi rispetto alle donne, descrive diversi tipi di litigi che avvengono in famiglia (come quelli che avvengono per i soldi, per gli stili parentali e per il tempo libero) e offre sei suggerimenti molto realistici. Allo stesso tempo è interessante la parte del manuale che "smonta" i classici miti che ruotano intorno al matrimonio e che sono causa principale di tante infelicità. Anche in questo caso con uno stile semplice e diretto, gli autori descrivono modi inadatti di intendere il matrimonio, che spesso però sono molto diffusi, come quelli che affermano che il matrimonio deve per forza realizzare ogni sogno di felicità, deve basarsi esclusivamente su grandi sogni e grandi passioni, deve portare all'omologazione e alla semplice divisione dei ruoli nei compiti che riguardano i figli e la casa; oppure come quelli che semplicisticamente affermano che la separazione è l'unico modo per sfuggire alla presunta infelicità che un matrimonio porta.
Anche solo da questi due brevi esempi ci si può rendere conto della effettiva capacità di questo testo di parlare alla vita della coppia in modo semplice e completo; l'esperienza è filtrata da occhi che invitano a vedere le cose in modo a volte nuovo e originale. Naturalmente, come per tutti i numerosi manuali sull'argomento, è poi proprio nella vita quotidiana che si giocano effettivamente i rapporti di coppia, e non nelle pagine scritte da qualsiasi testo sull'argomento, ma in ogni caso questo libro può essere un buon sussidio per avere delle "linee guida", degli argomenti che descrivono la propria situazione famigliare e offrono stimoli per il confronto, la riflessione e l'operatività concreta.
L'esperienza descritta nelle testimonianze riportate dagli autori e il lungo lavoro di ricerca che è stato fatto prima proprio intervistando un campione significativo di donne e di uomini che dicono di essere realizzati dal loro matrimonio costituiscono elementi in più che rendono questo manuale della Erickson un testo interessante.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Luca Giorgini

Luca Giorgini lavora come educatore in ambito scolastico e territoriale con ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado. Nel suo percorso formativo ha conseguito la laurea Specialistica in “Antropologia Culturale ed Etnologia”, il Baccellierato in Teologia e ha frequentato un corso annuale di “Handicap e Svantaggio nell’apprendimento”. Ama il suo lavoro, leggere e fare due chiacchiere con gli amici.


MAIL: lucag301@gmail.com
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 138 millisecondi