:: Home » Numeri » #9 » HYDE PARK » Movimentando KULT
1995
30
Giu

Movimentando KULT

Commenti () - Page hits: 900

Con una rapidità e una efficacia che mi hanno lasciato sconcertato,
KULT è precipitato come un sasso nello stagno della cultura italiana.
Quotidiani nazionali come `il Resto del Carlino', riviste periodiche come `Panorama', trasmissioni televisive come `Segnali di fumo' di Video Music, hanno cercato di interpretare e rilanciare il messaggio che si trova alla base della rivista.
Mentre intorno a noi iniziative consimili alla nostra naufragavano, l'entusiasmo, l'originalità delle idee, e il `sacro fuoco' della dedizione dei collaboratori, hanno compiuto un piccolo `miracolo': non solo KULT ha saputo tener testa alle difficoltà, al canto delle `sirene tentatrici' attratte dal profumo del denaro, e agli inevitabili ostacoli che occorre affrontare durante `una stagione di crescita', ma il processo di maturazione della rivista e dei suoi collaboratori sta conoscendo in questi giorni un vero `stato di grazia'. L'interesse che la rivista suscita a livello nazionale, l'enorme numero di richieste di collaborazione, l'accumularsi delle idee e dei messaggi, il moltiplicarsi dei lusinghieri apprezzamenti degli addetti ai lavori, non fanno che ribadire un concetto che mi è ben chiaro in mente.
Il `fenomeno culturale KULT Underground' si è consolidato e si è predisposto al passo successivo, quello di trasformarsi, grazie al contributo di tutti, in un MOVIMENTO.

Spontaneamente dunque, grazie solo alla forza delle idee e soprattutto dei contenuti della rivista, il salto sta per essere spiccato: KULT sotto i nostri e i vostri occhi si sta trasformando proprio in un movimento `culturale, di opinioni e tecnologico insieme', anarchico e indipendente, quanto può esserlo una pubblicazione che non pone nessuna censura a tutti quanti vogliano inviare una loro `creazione', e non intende consegnare una verità precostituita o una linea editoriale che si rifletta in ogni contributo.
Un movimento ben lontano dalle radici del Cyberpunk, che era il riflesso di una concezione del futuro in termini assolutamente critici e pessimisti.
Un movimento ben lontano da qualsiasi collocazione politica precostituita, perchè nonostante le critiche ingenerose di qualcuno che evidentemente non aveva mai letto la rivista, KULT non è un
`foglio' dei partiti della sinistra, anzi è la dimostrazione che a
Modena, come nel resto dell'Italia è possibile creare un mezzo di espressione `pesante', che raggiunge un notevole numero di persone, e lo fa senza passare attraverso i consueti canali di trasmissione delle idee e dei messaggi, senza necessariamente indossare una casacca politica o assumere una determinata collocazione fra i seggi di legno della Camera dei Deputati.
Un movimento che non è possibile ricomprendere negli steccati imposti da una definizione, che in passato ad esempio ci ha voluto `mezzo di comunicazione di e per adolescenti', perchè i giornalisti che hanno cercato di etichettarci con questa espressione non hanno tenuto conto dell'interesse che la rivista riscuote in ambiti ben più ampi di quelli di una realtà locale, legata agli istituti superiori. La stessa età dei collaboratori tende a salire man mano che la rivista cresce in forza espressiva e allarga il proprio campo di azione.
Un movimento di sognatori dunque, di persone desiderose di esprimersi, di confrontarsi davanti a un linguaggio di programmazione, come davanti ad una poesia, ad un dipinto, ad un film.
Un movimento di giovani e meno giovani che ritengono di avere qualcosa da comunicare e da diffondere, non un gruppo di ribelli, di sterili contestatori.
Un movimento costituito da individui che vogliono cavalcare le nuove tecnologie, precorrerle, diffonderle e servirsene, piuttosto che farsi travolgere dalla corrente.
Un movimento infine, e forse soprattutto, anche di persone concrete e pronte a mettersi in discussione personalmente.
Il futuro riserva grandi opportunità a tutti coloro che ci seguono.
Restate con le orecchie ben tese, attenti a cogliere ogni novità si prospetti all'orizzonte. Questo entusiasmante `movimento', e mai questa parola che utilizzo nuovamente, fu più indicata per definire un costante agitarsi di idee e nuove prospettive, sta per dare frutti concreti e ricevere se possibile riscontri ancora maggiori.
Mostre e fiere del settore tecnologico, seminari e dibattiti, trasmissioni televisive e radiofoniche, progetti e ampliamenti, si agitano sulle nostre teste.
Se volete far parte di tutto questo, ormai lo sapete, non avrete che da cercarci, noi saremo proprio lì.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 287 millisecondi