:: Home » Numeri » #197 » LETTERATURA » Matti in libertà - Maria Antonietta Farina Coscioni
2011
10
Dic

Matti in libertà - Maria Antonietta Farina Coscioni

Commenti () - Page hits: 4500
L'inganno della legge Basaglia
postfazione e vignette di Sergio Staino
Editori Internazionali Riuniti (Roma, 2011)
pag. 240, euro 15.00.
 
Maria Antonietta Farina Coscioni, parlamentare radicale, già presidente del suo movimento politico, è stata la moglie di Luca Coscioni con il quale ha fondato l'associazione che lotta per la libertà della ricerca scientifica. Con "Matti in libertà", libro di battaglia e inchieta, libro-verità e prova di fede non anti-religiosa verso una lotta impari contro le regole societarie che lavorano per il profitto e la mercificazione delle menti e dei corpi, giustamente sottotitolato "L'inganno della 'Legge Basaglia'" e a Franco Basaglia tra gli altri dedicato, l'autrice vuole porre l'attenzione su un mondo tenuto in scatola. Guardando alle condizioni totali e complessivi, totalizzanti e disumanizzanti di persone costrette a stare rinchiuse in strutture fatiscenti, circondate da agenti penitenziari a sostituzione degli infermieri. Gli internati negli Opg (Ospedali psichiatrici giudiziari).    Storie di vite reali riprese dall'inchiesta dettagliata e minuziosa di Farina. (Sofri è stato uno dei lettori del testo, che gli permise al tempo dell'uscita del saggio di sferzare colpi a uno dei tanti ministri della salute che hanno poggiato il culo sui nostri affari). L'indice del testo permette d'entrare nella struttura, articolatissima, del saggio. In "Alcune storie", per esempio, sono raccontate le vicende esistenziali d'uomini buttati negli Opg a scontare una rapina, "per aver sradicato un fico", per essersi innamorati. Nella sezione "Matti in Parlamento" si descrive il lavoro dei pochi parlamentari che hanno voluto metter piede nel tema. Vedi il piddino Marino che ha riferito d'una situazione ottocentesca. Nella restante parte del volume, prima degli importantissimi e significativi allegati, si fa tutta la storia delle strutture. Di queste carceri moderne. A partire, ovviamente, dalla Legge Basaglia. E dalle sue concrete smentite. Con focus agghiacchianti sugli Opg di Aversa, Montelupo Fiorentino, Napoli, Barcellona Pozzo di Gotto, Reggio Emilia, Castiglione delle Stiviere. Vengono in testa immagini d'un magnifico e abbastanza recente romanzo di Luca Masali che faceva rivivere addirittura Cesare Lombroso. Però qui è tutta realtà. E Lombroso non c'è più. Al fine di riprendere aria, ripensiamo in ultimo a esperienze poco note ma brillanti delle case-alloggio.

 

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Nunzio Festa
Nunzio Festa è nato a Matera, nel’81, dove attualmente lavora; risiede nel suo paese natale, Pomarico (MT), con la sua compagna.
Poeta, narratore, critico; lavora nel campo dell’editoria, revalentemente come editor per la materana Altrimedia Edizioni – della quale è anche direttore editoriale, e come consulente editoriale. Collaboratore giornalistico per cronaca e cultura, dal 2004 in maniera stabile per Il Quotidiano della Basilicata Collabora, inoltre, con siti internet, riviste e altri giornali. Suoi articoli, poesie e racconti sono stati pubblicati su riviste, quotidiani e in varie antologie. Nel 2004 ha pubblicato la sua prima silloge poetica E una e una (Montedit), mentre nel 2005 la sua prima raccolta di racconti Sempre dipingo e mi dipingo. Storie di vita ballate e condite con musica (Edizioni Il Foglio letterario). Nel 2007, la silloge poetica Deboli bellezze è entrata a far parte della collana curata da Silvia Denti, ‘I quaderni Divini’. Dieci brevissime apparizioni è il titolo delle prose poetiche pubblicate da LietoColle nel 2009. Il suo primo romanzo è stato pubblicato presso Arduino Sacco Editore, sempre nel 2009, ed è titolato L’amore ai tempi dell’alta velocità. Del 2010 è anche “Quello che non vedo”, (poema, per Altrimedia Edizioni), con contributi di Ivan Fedeli, Plinio Perilli, Giuseppe Panella, Francesco Forlani, Franco Arminio, Massimo Consoli. Una sua silloge inedita, nel 2011, è entrata a far parte dell’antologia, curata da Gianmarico Lucini, “Retrobottega”.
Altre opere sono in corso di pubblicazione. Poesie, racconti invece ancora inediti, un romanzo e un'antologia poetica in “fase di scrittura”. Vive per scrivere.
MAIL: nunzio8@msn.com
WEB:
http://www.nunziofesta.nelsito.it/
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 1274 millisecondi