:: Home » Numeri » #124 » COMPUTER » XBOX360: provata!!!
2005
25
Nov

XBOX360: provata!!!

Commenti () - Page hits: 7600

A inizio novembre abbiamo avuto modo di provare la nuova XBOX360, grazie alla presentazione tenutasi presso il negozio di videogiochi World Games di Via Emilia Est 71 a Modena e quello che segue è il resoconto della

 

XBOX360: provata!!!

 

 

Arrivo in negozio in anticipo di pochi minuti, ma scopro che la presentazione della nuova console Microsoft è già iniziata. Infatti, il promoter Microsoft, il simpatico Marco, stava già presentando al pubblico – già quindici persone assiepate in adorazione, un numero abbastanza numeroso per essere solo le 16 di pomeriggio – le nuove linee della XBOX360.

Riesco a intrufolarmi tra il nugolo di persone presenti e già schierate davanti a me e finalmente scorgo la console anche io e un portatile dove Marco, fortunato ragazzo che nella vita fa il promoter per Microsoft, mostrava slide di Powerpoint con raffigurati dati e caratteristiche salienti della nuova macchina.

 

 

Come saprete tutti, XBOX360 sarà lanciata nel mondo in una finestra di tempo molto ristretta, che partirà dal 22 Novembre, con il lancio in America, seguita dal lancio Europeo, il 2 dicembre, per arrivare al lancio in Giappone, fissato per il 10 Dicembre, portando così a compimento quello che nessuna casa di hardware per videogiochi aveva mai tentato: il lancio di una macchina che traghetterà tutti i videogiocatori, volenti o nolenti, nella next-gen dei videogiochi in un periodo di tempo brevissimo (19 giorni estremi compresi).

 

 

Ecco un sunto rapido invece delle nuove caratteristiche della macchina, così come abbiamo sentito e visto. Partiamo dal lettore DVD-ROM, capace di leggere tutti i supporti multimediali attualmente presenti sul mercato: DVD-video, DVD-ROM (giochi per XBOX360), DVD-R/RW, DVD+R/RW, CD-DA, CD-ROM, CD-R, CD-RW, CD WMA e MP3 e CD di fotografie in formato JPEG. I giochi XBOX360 sfrutteranno il supporto DVD doppio strato (Microsoft ha già precisato che fino alla fine della vita della console, i videogiochi saranno distribuiti esclusivamente in questo formato, mettendo a tacere illazioni su una prossima uscita dei titoli unicamente su supporto HD-DVD, che pare sarà uno degli aggiornamenti delle caratteristiche di XBOX360, che pare essere programmato per un prossimo futuro).

 

 

La macchina è fornita di due porte memory card che potranno accogliere le nuove schede di memoria a 64 MB esclusivamente progettate per questa nuova console e, racchiuse da uno sportellino, si trovano due porte usb che potranno essere usate per ricaricare, tramite apposito cavo, i controller wireless o per connettere dispositivi usb dalle quali XBOX360 potrà ricevere dati quali musica, foto e video. Sul face-plate (ovvero la mascherina frontale di XBOX360), completamente intercambiabile a seconda del gusto degli utenti, tramite nuove face-plate che usciranno sul mercato a cadenze regolari (quattro sono attese già all'uscita della console) per rendere sempre più personale la propria 360, trova posto il pulsante di associazione dei joypad (questi ultimi ricordiamo essere, di base senza fili). Tale pulsante serve per connettere e resettare la connessione joypad-console e per dare a ogni giocatore, in occasione di partite multiplayer, il proprio numero (player 1, 2, ecc.). Sempre sul frontale della console appare poi il Ring Of Light, che racchiude il tasto di accensione e indicherà, inoltre, il numero associato al joypad del giocatore. Questo anello di luce servirà anche per avvisare il giocatore dell'arrivo di un messaggio da parte di un vostro amico o sfidante, quando connessi in Live. Sul lato sinistro, che è la sommità se tenuta, come dovrebbe sempre stare, ovvero in piedi, trova posto l'alloggiamento per l'hard disk da 20 GB (per il momento unico taglio previsto sul mercato). Sul retro troviamo invece le prese per l'alimentatore , per il collegamento video oltre a una porta usb alla quale potremmo attaccare una chiavetta usb o la telecamera di futura implementazione. Sempre sul retro della console, troveremo anche la porta ethernet che sarà la vostra porta d'ingresso a XBOX Live. Ma le novità più importanti sono come sempre racchiuse all'interno della macchina: prima di tutto, il processore IBM basato su architettura PowerPC costituito da tre core operanti in parallelo alla frequenza di 3.2 GHz. A questi si aggiungano 512 MB di GDDR3 di RAM funzionanti a 700 MHz. Infine il chip grafico prodotto da ATI che gira a 500 MHz e dispone di 10 MB di DRAM integrata e di 48 pipeline capaci di compiere calcoli in virgola mobile – il conto dei poligoni capaci di essere generati al secondo si attesta sui 500 milioni di triangoli al secondo, tutti trattati da un anti-aliasing a 4x. Senza contare la parte audio, capace di riprodurre colonne sonore in Dolby Digital 5.1 e 7.1.

 

 

Mentre Marco snocciolava queste importanti caratteristiche il brusio da dietro saliva: come si poteva immaginare, tutti gli astanti volevano vedere come tutte queste caratteristiche si traducevano in videogiochi. Ecco quindi che Marco lascia parlare un po' i filmati che mostrano, prima tra tutti le periferiche acquistabili (joypad con filo, pacco batteria ricaricabile, kit per la ricarica durante il gioco, abbonamenti a live, telecomandi universali…) e poi alcune demo tra cui quelle di Final Fantasy XI, quella di Last Odissey e Dead or Alive 4. Una volta terminati i video è stata la volta di conoscere un po' più a fondo la nuova dashboard ovvero il sistema operativo grafico che accoglierà i videogiocatori all'accensione della macchina.

 

 

La nuova dashboard è  divisa in quattro sezioni: quella dedicata a XBOX Live, quella dedicata ai Giochi, quella denominata Media e quella dedicata al sistema. La prima, quella dedicata al Live, di colore arancione, vi permetterà di comunicare con gli amici, di videochattare con l'headset e la futura webcam, di sfidare gli amici a divertenti minigiochi o esplorare il Marketplace, un mercato virtuale dove potrete scaricare demo e trailer, nuovi livelli – alcuni di questi gratuiti altri a pagamento utilizzando i crediti acquistabili nei negozi o che si possono vincere tramite apposite competizioni. Sempre in questa schermata dedicata a XBOX Live troverà posto la scheda del giocatore, la reputazione, il punteggio e la zona in cui giocate. La game zone indicherà la qualità degli avversari online (da "pacifici" a "senza scrupoli"). Il punteggio indicherà la valutazione delle vostre qualità emersa durante le sfide affrontate sia online che offline. Abbiamo poi la sezione Giochi che indicherà i giochi fatti gli obiettivi raggiunti e dalla quale potrete accedere a XBOX Live Arcade visualizzare i trailer scaricate o provare le demo. Importante poi la sezione Media, che vi permetterà di accedere alla musica, ai filmati e foto presenti nel vostro PC, nel lettore MP3, nella fotocamera digitale o nella chiavetta collegati tramite USB a XBOX360. Bellissima inoltre la possibilità dello slideshow di foto utilizzando come sottofondo musicale una canzone presente sul vostro lettore MP3 portatile o di giocare al gioco ascoltando la musica che piace a voi. Infine nella sezione dedicata al sistema, potremmo settare tutte le impostazioni relativa alla console, al tipo di collegamento video che utilizziamo e potremmo impostare anche il blocco per quei giochi con contenuti per adulti.

 

 

Dopo aver mostrato nei minimi dettagli la nuova dashboard è infine giunto il momento di provare la console.

Marco ci spiega subito che la console ha precaricate due demo in uno stato embrionale (molto probabilmente le versioni dei giochi apparse subito dopo l'E3 di questo maggio)  e che inoltre aveva a disposizione solo un joypad per le demo, perché durante lo SMAU uno si era rotto.

Inoltre, essendo la demo di DOA4 non molto recente, questa non permetteva di giocare al gioco se non solo in modalità Live (con singolo joypad), ma il collegamento LIVE non era disponibile o in modalità sfida (ma mancava un altro joypad). Quindi di DOA4 abbiamo visto solamente gli stage di gioco. Tutti molto curati e ben definiti, ma sicuramente una prova del gioco sarebbe stato certo meglio. Quindi non rimaneva che testare le capacità della macchina con l'altra demo, giusto per placare gli animi.

 

 

L'altro gioco disponibile era Project Gotham Racing 3: il malumore negli astanti sparisce di botto appena compare dal magnifico megatelevisore 16:9 a retroproiezione Samsung una splendida Ferrari.

Tutti gli occhi sono concentrati sui bolidi sfreccianti e sulle potenzialità che la console riesce a sfornare anche con una demo di parecchi mesi fa. La qualità delle texture è già evidente dai primi istanti. La giocabilità della demo, una volta preso in mano il joypad si è dimostrata essere già più che buona, nonostante in alcuni frangenti siamo stati testimoni di alcuni scatti (soprattutto nelle visuali esterne). Ma è giusto ricordarvi di quanto la demo provata fosse "anziana" rispetto a quanto abbiamo potuto vedere via internet in queste ultime settimane. L'ottima impressione che questa console ha suscitato in noi era dovuta anche al televisore presente nel negozio World Games nonché al sistema 5.1 che scaraventava tutti noi in mezzo alla pista. Il rombo dei motori di questi bolidi (come sapete in PGR3 ci sono solo macchine come Ferrari, Maserati, Lamborghini e altri mostri urlanti delle 4 ruote – dite addio a mini e beetles) . Il televisore, sebbene non supportasse la HD, anche con il collegamento con un semplice s-video, rendeva giustizia alla grafica di gioco esageratamente spinta all'estremo. E questo fa ben sperare tutti coloro che ancora non possiedono un televisore HD-ready in casa.

 

 

 

Nota di merito anche al joypad: sebbene la versione provata fosse con filo, si nota l'evoluzione intrapresa dall'attuale joypad del XBOX, il controller S.

Più leggero e contenuto del precedente, le modifiche saltano subito all'occhio a partire dal colore bianco, in linea con quello della console. Sono spariti i piccoli tasti bianco e nero sostituiti da due piccoli tasti dorsali che trovano posto sopra ai due grilletti, questi ultimi più piccoli nelle dimensioni. Compare il pulsante XBOX360 al centro del joypad tramite il quale si potrà richiamare il menu di sistema e accedere agli aspetti tecnici inerenti la console (vi sarà possibile ad esempio iniziare lo stream di audio da una periferica esterna per poi tornare al gioco utilizzando questa fonte sonora). Da ricordare che, nella versione wireless, il joypad dovrà essere alimentato da due batterie alcaline AA o tramite l'apposito pacco di batterie ricaricabili, che Microsoft metterà in vendita dal giorno di lancio della console.

 

 

Mentre i giocatori si susseguono a ritmo incalzante uno dietro all'altro e arrivano nuove persone tutte attratte da questo nuovo gioiello, riusciamo a parlare anche con Marco.

È  una chiacchierata a 360 gradi dove ci spiega del suo lavoro e ci regala alcune perle. Quella che in realtà la XBOX che stiamo provando è una debug del valore di ben 1400 e rotti euro la sospettavamo già. Me ne ero accorto quando, durante il caricamento della demo era apparsa una schermata con i nomi delle demo e l'indicatore dello spazio libero su hdd indicava uno spazio libero superiore a quello che ci dovremmo aspettare da un hdd da 20 GB ^_^). Ci racconta poi che di console così ce ne sono solo 7 in tutt'Italia e che da inizio ottobre, lui e altri suoi "colleghi" girano per i negozi di videogiochi in tutt'Italia – hanno già fatto una sessantina di presentazioni, pare - per mostrare cosa è in grado di fare il nuovo gioiello Microsoft.  Inoltre, in occasione di fiere importanti, come lo SMAU, queste console vengono richiamate nel luogo della fiera e aggiunte ad altre che provengono da altri paesi europei per fare numero. Interessante questo aspetto sulle politiche Microsoft, per uno come me che è abituato al lato informatico delle cose…

 

Il tempo scorre, e intanto i vari giocatori che si succedono al joypad della console, scoprono nuove piste, macchine e nuove modalità di gioco, della cui trattazione spero di potervi parlare presto in un altro articolo.

L'impressione suscitata è senz'altro favorevole nonostante lo stato della demo (che riportava ancora modalità non giocabili e stringhe di testo non tradotte…): questo primo incontro con XBOX360 (sebbene solamente in forma di articolo) vi dovrebbe far già capire di cosa sarà in grado di fare la macchina che tra meno di 20 giorni uscirà nei negozi.

Ringrazio Marco per la disponibilità e per l'aggancio che potrebbe rendere un po' più visibile Kult Underground alla sezione Entertainment di Microsoft e i proprietari dei negozi World Games (questo il loro sito) per la cortesia e la pazienza dimostrata nel mettere a disposizione i loro locali per l'evento e, soprattutto,  nell'averlo reso piacevole e soprattutto a carattere familiare. Tutti i partecipanti hanno potuto provare la console fino alle 20.00 della sera rendendo praticamente possibile a tutti (anche a chi lavorava fino a tardi) di poter provare la nuova console Microsoft. Ovviamente durante l'evento è stato possibile prenotare la console (sono già più di trenta le prenotazioni raccolte in negozio fino al giorno dell'evento) e sicuramente altre ne saranno giunte nei giorni successivi, dopo l'immancabile passaparola tra amici.

Continuate a leggerci perché abbiamo intenzione di fare un nuovo articolo un po' più approfondito che dovrebbe diventare, nelle nostre intenzioni, una vera e propria guida all'acquisto e all'uso di XBOX360. La next-gen si avvicina.

 

Giovanni Strammiello

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Giovanni Strammiello
Giovanni Strammiello si occupa di fornire news sul mondo dei videogiochi e di recensirne i titoli più meritevoli di attenzione. Sempre attento a esplorare le nuove tecnologie non perde occasione di spingersi un po' più in là per informare i lettori di KULT Underground su cosa succederà nei prossimi mesi.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 143 millisecondi