:: Home » Numeri » #116 » COMPUTER » Peccare per divertimento?
2005
25
Feb

Peccare per divertimento?

Commenti () - Page hits: 2900
Arriva a marzo 7 Sins, titolo per aspiranti "peccatori".
Peccare per Divertimento?

E se non peccassi abbastanza
? Questo è il dubbio ricorrente che vive il giocatore immerso nelle atmosfere ad alto tasso "erotico" di 7 Sins, in arrivo a fine marzo 2005 su PlayStation2 e PC e distribuito da Atari. Apple City, la città tentatrice in cui è ambientato 7 Sins, è infatti un luogo virtuale in cui tutto ruota intorno al "peccato" e alla trasgressione. Non è raro che nel vestire - o svestire - i panni del proprio personaggio, al giocatore venga richiesto di sedurre avvenenti fanciulle incontrate nel club più esclusivo della città o semplicemente impegnarsi al massimo per conquistare la focosa modella di turno. Sempre all'insegna di un'ironia "sopra le righe" e di un divertimento irriverente e provocatorio.

Lussuria, accidia, superbia, ira, invidia, avarizia e gola: i sette peccati capitali scandiscono la vita dei protagonisti di 7 Sins e il giocatore, controllando direttamente il proprio personaggio, deve prendere decisioni basate sulle sette diverse sfere del peccato. 7 Sins è un simulatore di vita reale innovativo ed estremamente trasgressivo che offre ai giocatori un'esperienza di gioco all'insegna della massima libertà. Provate ad immaginare un mondo in cui tutto è lecito pur di avvantaggiare la propria carriera e dove manipolazioni e inganni sono all'ordine del giorno: 7 Sins permette di vivere in prima persona in un tipo di società interamente basata su sesso, potere e ricchezza.

Flirtare con una persona che può agevolare la propria posizione, tramare alle spalle di potenziali avversari, raggirare il prossimo per trarne vantaggio sono solo alcuni dei "compiti" che il giocatore deve assolvere per poter raggiungere e mantenere successo e uno stato sociale al top. Sette sono i peccati capitali e quindi sette sono le campagne previste dalla modalità principale di 7 Sins, ciascuna dedicata ad uno dei peccati e suddivise in più sotto livelli per un totale di oltre sessanta missioni diverse. Sono inoltre inclusi nel gioco 20 gustosi mini giochi tra cui: "fare centro" nel water al buio, "far urlare" il più possibile Vanessa, bere la maggior quantità possibile di birra in 60 secondi…


Apple City, la città che fa da sfondo alle prodezze dei protagonisti, è una metropoli tentacolare rappresentata da sette ambientazioni differenti in cui è possibile incontrare sempre nuovi personaggi con cui interagire e allacciare la propria fitta rete di manipolazioni sbloccando così nuove missioni e opportunità di successo. Le vicende vissute dal proprio personaggio contribuiscono infatti a plasmarne la personalità incidendo su caratteristiche come il senso dell'umorismo, l'autorità, la cultura, la celebrità e molto altro e condizionando, di conseguenza, l'appeal su eventuali nuove conoscenze.


Dominando o sfogando gli istinti umani più scandalosi, prevaricando il prossimo e attuando ogni tipo di scorrettezza il giocatore infatti sarà poi costretto a vedersela con gli altri quaranta personaggi non giocanti, ciascuno caratterizzato dalle proprie debolezze, virtù, abilità e informazioni da carpire. Inoltre, la non linearità del gioco permette all'utente di raggiungere il proprio scopo nella più totale e assoluta libertà, rendendo di fatto la ripetizione della stessa missione un'esperienza completamente diversa.

Giovanni Strammiello
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Giovanni Strammiello
Giovanni Strammiello si occupa di fornire news sul mondo dei videogiochi e di recensirne i titoli più meritevoli di attenzione. Sempre attento a esplorare le nuove tecnologie non perde occasione di spingersi un po' più in là per informare i lettori di KULT Underground su cosa succederà nei prossimi mesi.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 178 millisecondi