:: Home » Numeri » #46 » SUSSURRI » E dunque
1998
25
Ott

E dunque

Commenti () - Page hits: 2350
E dunque

E dunque, cosa?
Dopo questo mare immenso
Senza mai soste
Senza niente che non fosse
Cielo e acqua
Che non fosse
Pane duro e carne
Con quell'odore
Che ormai mi è entrato
Pure nel cuore
Dopo tutto questo
Cosa?
I miei occhi vedono
Terra
E terra ancora
Ma le mie dita
Insensibili dal freddo
Le mie labbra secche
Non sentono
La gioia nelle grida dei compagni.
Terra.
E dunque,
cosa?

Untold evening tales
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 183 millisecondi