:: Home » Numeri » #66 » SPORT » Berlusconi-Zoff shut up
2000
25
Lug

Berlusconi-Zoff shut up

media 3.5 dopo 2 voti
Commenti () - Page hits: 3900
Berlusconi-Zoff shut up

Duro attacco del presidente del Milan, Silvio Berlusconi, al commissario tecnico della Nazionale italiana, Dino Zoff. Intervenendo a Milanello, il numero uno della società di Via Turati ha dichiarato, a proposito della finale dei Campionati Europei, di essere "dispiaciuto e indignato" per la sconfitta dell'Italia contro la Francia, perché "si poteva, si doveva assolutamente vincere. Non era possibile - ha proseguito Berlusconi - non vedere certe cose che accadevano sul campo e alle quali bisognava porre rimedio. Non si può lasciare la fonte di gioco della Francia, Zidane, libero di essere l'iniziatore di tutte le azioni avversarie, senza marcarlo con qualcuno, almeno negli ultimi minuti, che fosse in grado di anticiparlo. Le azioni che hanno prodotto i gol sono partite da lui. Guardando la partita non si poteva non vedere. Anche un dilettante l'avrebbe rilevato".
Sono rimasto sconcertato nel sentire proferire al Dott Berlusconi queste parole, incredulo e convinto che non fosse vero, ho ascoltato le dichiarazioni rese anche alla tv, purtroppo era tutto vero.Ha sbagliato due volte, in primis perchè ha mancato di rispetto all'allenatore della Nazionale; secondo perché Zidane proprio contro l'Italia ha giocato la sua peggior partita, quindi…
Non ho parole, evidentemente il caldo non colpisce solo noi gente comune, ma anche chi pensa di essere o di avere poteri fuori della norma.
Ma lei Berlusconi chi si crede di essere?
Mi dispiace fare queste considerazioni contro di lei, chi mi conosce bene sa cosa penso di lei come imprenditore e come leader politico, ma su certe cose non transiggo, e mi creda in quetsa occasione ha veramente esagerato per i motivi che cercherò di spiegare. Innanzi tutto cominciamo a dire che la Nazionale azzurra ha perso un 'Europeo per 30 maledetti secondi, e proprio contro la Francia gli azzurri hanno giocato la miglior partita, avrei capito la sua sparata se fosse avvenuta dopo la partita contro L'Olanda, dove veramente abbiamo fatto schifo (almeno nel primo tempo) indipendentemente dai vari titoloni di turno comparsi l'indomani sui giornali, perché se giocare a rinchiudersi in un Fort Apache vuol dire essere eroi, e non si considera che la squadra avversaria ha sbagliato in novanta minuti due rigori, allora è meglio parlare di come si gioca a briscola. Dopo quella partita lei non ha fatto nessuna dichiarazione e allora le vorrei ricordare qualche piccolo particolare della sua carriera da presidente del Milan, e ripeto del Milan, e non della Nazionale.
Lei che si considera cosi esperto di calcio, tanto da definire Zoff, dilettante, mi spiega perché Vieira, Dugarry, Davids e Kluivert non appena sono andati via dal suo Milan sono diventati dei fenomeni? Come mai a suo tempo non intervenne per farli giocare, invece di svenderli in giro per il mondo? Si ricorda di Borghi? Voleva imporlo a tutti i costi a Sacchi, che allora ancora lungimirante gli preferi un certo Frank Rikaard, oppure preferisce ricordare la notte di Marsiglia?
E tutto l'anno che tira frecciatine a Zaccheroni, che io ritengo un ottimo allenatore, perché allora non lo cambia? Certo l'Italia ancora la ringrazia per averci tolto Sacchi dalla Nazionale, ricorda che lo chiamò in tutta fretta per subentrare a Tabarez, però non mi pare che i milanisti ricordino con piacere, chissà perché? Mi aiuti a capire come può una persona competente e non un dilettante commettere tutti questi errori? Infine le vorrei anche ricordare che l'ultimo allenatore della Nazionale azzurra, quel Maldini Cesare, che giocò ad uomo contro Zidane nei mondiali del 98, rimane nella nostra memoria per aver dato alla nazionale il gioco più indecente che si sia mai visto, altro che dilettante, li eravamo a livello di parrocchia, e oggi quel signore e sotto il suo libro paga.!!!!
E poi presidente, proprio lei che prima di aprire bocca fa dei sondaggi, mi cade su una cosa cosi banale? Non ha ancora capito che lei certe dichiarazioni le può solo fare nell'ambito famigliare?
Lei è stato ancora più bravo e forte di Zidane, ha fornito un assist gol a tutti i suoi avversari, politici e non. I Velroni e company non aspettavano altro, addirittura l'ex presidente del consiglio di cui si erano perse le tracce, è resuscitato per commentare le sue dichiarazioni. Gli è passato per la mente di aver dato un nuovo leader al centro-sinistra? Piuttosto sappia e questo vale per tutti i politici, che proprio qui a Modena una settimana fa è stato assassinato un commerciante e voi, destra e sinistra parlate di calcio, non avendo ricevuto da parte di noi cittadini nessun incarico a tal proposito.
Zoff si è dimesso, e io non sono d'accordo.E vero che ad inizio Europeo avevo scritto che la Nazionale, sino a quel momento non aveva espresso un buon gioco, ne sono rimasto convinto durante l'Europeo, perché siamo sinceri, non ci si esalta per una vittoria contro la Turchia o la Romania con un uomo in più, a proposito da assassino il fallo di Hagi su Conte.
Contro L'olanda nel primo tempo, è stata veramente una sofferenza, quindi non mi si venga a dire che l'Italia meritava di vincere l'Europeo, delle quattro squadre semifinaliste penso che noi eravamo quelli messi peggio a livello di gioco.
A Zoff, va però dato atto di aver fatto scelte coraggiose, non bisogna dimenticare ad esempio che contro l'Olanda in inferiorità numerica ha inserito un altro attaccante, e non un difensore, vero Sacchi?
In finale contro la Francia, ha tenuto in panchina Inzaghi, ed ha messo Del Vecchio, cosa che altri tecnici non avrebbero fatto, ha dato un'anima a questa Nazionale, e ci appiossionava perché i giocatori davano l'anima. Sono arrivati a trenta secondi dall'essere sul tetto D'Europa, e soprattutto Zoff è riuscito a far inserire Totti alla grande, io ad esempio avevo dei dubbi sul giallorosso, con piacere ammetto di aver sbagliato.
La stampa tutti i giorni, gli chiedeva una cosa nuova, prima i giornalisti -o presunti tali- volevano Totti, poi Del Piero, poi volevano che giocassero insieme, certo capisco che per fare audience si possa dire la qualunque, qualcuno addirittura è rimasto ancora al finale di campionato tra Juve e Lazio, ma dico per fare il giornalista sportivo si può dire la qualsiasi?
Rotterdam non doveva essere considerata un punto di arrivo ma di partenza, questa squadra con qualche aggiustamento può ancora migliorare e ben figurare nei mondiali del 2002.
Purtroppo Zoff si è dimesso, a mio avviso sta sbagliando, non doveva farlo per le dichiarazioni di Berlusconi, io per il carattere che mi ritrovo non avrei mai fatto la scelta di Zoff, purtroppo penso che Zoff meditasse già questa scelta, non regge lo stress dei giornalisti, ad ogni conferenza stampa c'era sempre qualche domanda cretina, ma caro Zoff, le domande cretine ci sono sempre state e sempre ci saranno, forse anche da parte sua bisognava avere più elasticità. In passato l'ho criticata perché ricordo ancora come giocava la Juve che vinse la coppa Uefa, o come faceva giocare la sua Lazio, e proprio per questo non ho mai capito certe sue scelte, ma non per questo oggi sono contento delle sue dimissioni, anzi tutt'altro.
L'unico sospetto che eventualmente sarà il tempo a confermarlo,è che lei Zoff, abbia preso la palla al balzo, e si sia dimesso. Deve essere successo qualcosa che ancora noi non sappiamo, anche perché due giorni dopo le sue dimissioni abbiamo già il nuovo commissario tecnico, e già prima degli Europei Nizzola aveva contattato Trapattoni, piccoli particolari che mi fanno molto pensare.
Da domani ci aspettano tempi duri e di questo dobbiamo ringraziare il presidente Berlusconi, che ancora prima di diventare Presidente del consiglio, si ritrova già con un disoccupato in più, e invece a noi toccherà vedere Trapattoni sulla panchina azzurra, prepariamoci a delle guerre, altro che Fort Apache, io non dimentico, e già da settembre per le qualificazioni mondiali, in trasferta vedremo il catenaccio degno del miglior Rocco, non aspettatevi che il Trap, sostituisca Del Vecchio con Montella cosi come ha fatto Zoff, scordatevelo, fuori Del Vecchio per un difensore.
A lei Trapattoni auguro un buon lavoro, spero che sia nelle condizioni di mettere in campo una squadra, in grado di imporre il proprio gioco, perché abbiamo tutte le qualità tecnico-tattiche per poterlo fare, il tempo e il campo daranno il loro responso.
Buone vacanze a tutti, sempre e solo FORZA AZZURRI!, magari al ritorno dalle vacanze ci ritroviamo Zoff come Presidente della Lazio, chissà……

Luca Savoca
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Luca Savoca
Luca Savoca, siciliano, ma residente da anni in provincia di Modena. Ha ricreato la rubrica SPORT su KULT Underground spaziando dal calcio, al volley, alla Formula Uno.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 154 millisecondi