:: Home » Numeri » #66 » SUSSURRI » Un'ora di pausa
2000
25
Lug

Un'ora di pausa

Commenti () - Page hits: 2250
Un'ora di pausa

Mi bevo una birra durante
la pausa pranzo.
E guardo sfilare
le ragazzine in
minigonna.
Povertà,
canta la sua melodia ironica,
girellona;
l'estate attende di tirarmi
le membra
come fili di elettricità
tesi da
tralicci metallici e
di strapparmi l'anima
come un mese passato
di un
calendario.
Voglio scrivere una poesia
per centrare la tazza del gabinetto
quando
sono
ubriaco.
Ed io chissà chi mi ero creduto di essere.
Un poeta che scrive di calze
sfilacciate
e di orecchini smarriti
da qualche parte
altro che Rimbaud.
Attraverso la strada
ed uno mi chiede se ho parcheggiato
in doppia fila.
Esco dal parcheggio
e mi ferma un semaforo.
Aspetto le cinque.
Aspetto le cinque.

Joe Ferrara

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 140 millisecondi