:: Home » Numeri » #65 » SPORT » Forza Azzurri!
2000
25
Giu

Forza Azzurri!

Commenti () - Page hits: 3050
Forza Azzurri!

Dopo l'ennesima partita scialba della Nazionale di calcio di Dino Zoff, ci hanno pensato gli azzurrini di Marco Tardelli a portare un trofeo in Italia.
L'under 21 nella finale contro la Repubblica Ceca, disputa la solita partita tutta cuore e grinta, e conquista il quarto titolo europeo, l'unico che possiamo vincere quest'anno, perché è inutile sperare che la nazionale maggiore possa vincere il titolo europeo, almeno per quello che sinora abbiamo visto.
Tardelli è stato bravo a fare gruppo, il merito maggiore è stato quello di credere in giocatori che ad inizio campionato non erano titolari nelle rispettive squadre, e che poi invece alla fine si sono rivelati importanti e decisivi, come ad esempio Pirlo.
Io credo che l'attuale centrocampo dell'Under non abbia niente da invidiare a quello della nazionale di Zoff, giocatori come Baronio, Gattuso e Pirlo, farebbero la loro bella figura e forse porterebbero un entusiasmo che ormai manca nel clan azzurro dai tempi d'Azeglio Vicini.
E pensare che Vicini fu messo alla porta per dare spazio al nuovo fenomeno Italiano, Arrigo Sacchi. I risultati non furono seguiti dalle premesse e promesse iniziali, tutti sanno che l'Italia arrivò alla finale mondiale grazie a Baggio, e che all' Europeo del 96 si ritornò ben presto a casa.
Proprio da quel momento è cominciata la disaffezione dei tifosi verso la Nazionale, chi gli subentrò per non essere da meno -fu eliminato ai mondiali in Francia- solo per il gusto d'essere masochista. A tutt'oggi nessuno ha capito, perché un Baggio in condizioni fisiche strepitose, era lasciato in panchina per far giocare uno che non si reggeva in piedi, Alessandro Del Piero, le malelingue parlano di pressioni fatte da qualche sponsor.
Oggi Sacchi fa il commentatore televisivo, e lo sentiamo spesso parlare di "Straordinaria umiltà", guarda come cambiano le cose, proprio lui che da allenatore non conosceva il senso di queste parole. Sosteneva che la Nazionale azzurra doveva vincere perché era lui a comandare, e i giocatori non contavano nulla, tantè che ai raduni azzurri c'era sempre un'aria di tensione.
In America, durante un allenamento apostrofò Mussi per un movimento sbagliato, e gli urlò che doveva fare come voleva lui altrimenti non l'avrebbe fatto più giocare, anche Torricelli pagò dazio.
Dopo aver comunicato la formazione ai giocatori, Torricelli che era felice perché partiva titolare, lo comunicò ai giornalisti, apriti cielo e Moreno Torricelli non giocò.
Questo era quello che avveniva dentro lo spogliatoio, a noi tifosi poi in campo ci toccava vedere giocare il capocannoniere del campionato, Beppe Signori sulla fascia sinistra, a correre su è giù per il campo, oppure Nicola Berti a sinistra, quando tutti sapevano che Nicola aveva iniziato a giocare a destra, e poi nell'Inter si trasformò in centrale, senza dimenticare, quando nella fase iniziale del campionato europeo, dopo che Casiraghi alla prima partita, segnò due gol, trascinandoci alla vittoria, "l'umile " Sacchi decise di spedirlo in panchina nella partita successiva.
Tutti esempi di straordinaria umiltà.!!!!!
Il cammino dell'Under 21 avrebbe dovuto insegnare qualcosa anche a Zoff, e invece dopo le convocazioni che ha fatto, ho l'impressione che questo non è avvenuto.
Zoff è conosciuto come una persona saggia ed equilibrata, ma evidentemente la panchina azzurra fa perdere la testa, non capisco certe convocazioni, soprattutto di giocatori che non hanno di certo disputato una buona stagione, vedi Albertini. Non condivido la scelta di lasciare a casa il grande Baggio, un uomo d'esperienza e di classe cristallina, che in azzurro ci ha sempre regalato delle soddisfazioni. Penso a Lippi, chissà cosa ha provato al 90° dello spareggio con il Parma, dove guarda caso il giocatore decisivo è stato proprio il divin codino, che lui per un anno ha sempre ignorato, bravo Lippi un bel tapiro d'oro ci sta tutto.
Altri giocatori che avrei ben visto in azzurro sono: Tacchinardi, visto l'ottimo campionato, e Beppe Signori arrivato nel finale di stagione in condizioni smaglianti.
Dopo la rinuncia a Vieri per infortunio, bisognava correre ai ripari, sbagliare è umano perseverare è diabolico, a Zoff rimane una sola possibilità vincere, in modo da mettere a tacere quelli che la pensano come me, in caso contrario il buon senso vorrebbe che presentasse subito le dimissioni, togliendo il disturbo. (Pare che Nizzola il presidente federale abbia già contattato Trapattoni.) In Italia gli allenatori stanno "uccidendo il fantasista", ci manca solo che adesso sia messo alla "gogna", la mania di protagonismo di questa gente sta rovinando il calcio ma la cosa peggiore è che non hanno, bravo Sacchi, l'umiltà di capire che in campo ci vanno i giocatori.
Un calciatore come Baggio deve esserci in qualunque squadra, invece questo tipo di giocatore non trova più spazio, e io non capisco il perché.
Nel 1982 vincemmo un mondiale con Antognoni, Conti, Rossi e Graziani, che erano dei veri fenomeni, ma questo non impedi a Beazort di farli giocare insieme, dopo anche la Nazionale di Vicini giocò con Donadoni, Giannini, Baggio e Schillaci e la Francia del grande Platini aveva un centrocampo formato da Michel, Giresse, Tigana più un'attaccante, tutta gente di fantasia che in campo davano spettacolo e non mi pare che tra quelli che ho citato ci fossero dei centrocampisti di contenimento o di "corsa".
Invece oggi in Italia non riusciamo a trovare un posto fisso a calciatori come Roberto Baggio, ma questi allenatori "fenomeni", oltre a non ricordare la storia, non hanno neanche visto la finale dell'Under 21? Hanno tratto qualche conclusione oppure non hanno capito niente? Chi ha segnato i gol? Chi è in che modo ha deciso la partita?
I gol sono stati segnati da un certo Pirlo - guarda che strano un fantasista- uno su rigore, e l'altro su una magistrale punizione. A pensarci bene era meglio tenerlo fuori squadra, anzi bisogna licenziare Tardelli perché l'ha fatto giocare!!!!
Tornando a Zoff, nel primo tempo contro la Norvegia ha giocato con due punte, nel secondo ha provato il tridente, mi sembra confuso. Come si fa ad arrivare a pochi giorni da una competizione europea senza avere una formazione titolare? Un tempo anche i bambini ti snocciolavano la formazione della Nazionale in un batter di ciglio, io oggi faccio fatica a citare anche i difensori, e non credo che la causa sia dovuta ad una precoce senilità.!!!!
Zoff con Vieri lì davanti, avrebbe avuto minor problemi, ma purtroppo Cristian non c'è, perciò o inventa qualcosa, o se le stelle decidono di aiutarlo, troverà il jolly- vedi Schillaci ad Italia 90- che risolverà i tanti problemi di questa nazionale.
Non sono ottimista, e non credo ci siano i pressupposti per far bene, per i motivi che ho detto, a questo punto tocca ai ragazzi di Zoff dimostrare che sto sbagliando, ed io in fondo sarei il primo ad esserne felice.
Forza azzurri, smentitemi!!!

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Luca Savoca
Luca Savoca, siciliano, ma residente da anni in provincia di Modena. Ha ricreato la rubrica SPORT su KULT Underground spaziando dal calcio, al volley, alla Formula Uno.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 151 millisecondi