:: Home » Numeri » #181 » LETTERATURA » ¡Tu la pagaras! - Marilù Oliva
2010
5
Ago

¡Tu la pagaras! - Marilù Oliva

media 2.90 dopo 129 voti
Commenti () - Page hits: 5650
Elliot – Euro 16,50 – Pag. 275
Comprando sul sito soltanto euro 13,00
 
Marilù Oliva  debutta nella narrativa con Perdisa Pop nel 2009 pubblicando l'ottimo Repetita, nerissima storia di nevrosi e sesso che racconta un'infanzia di abusi e solitudini, ma scrive da tempo per riviste letterarie e web-magazine come Thriller Magazine e Carmilla.
Tu la pagaràs! è una storia diversa dal romanzo d'esordio, un giallo misterioso e sensuale che si sviluppa nell'ambito dei balli latinoamericani e della santeria cubana, filologicamente corretto sin dal titolo con l'esclamazione riportata in castigliano. La storia si svolge in una Bologna che l'autrice conosce bene ed è molto notturna perché il teatro del primo delitto è una sala da ballo, mentre la vittima è il barista Thomás Delgado. Il romanzo si dipana come una sorta di Dieci piccoli indiani in salsa moderna, scritto con uso appropriato del dialogo e con tecnica da consumata autrice di best-seller. Abbiamo una serie di personaggi che sono dei possibili colpevoli. Prima di tutto la fidanzata di Thomás, Elisa Guerra - che tutti chiamano La Guerrera -, una giornalista pubblicista sfruttata da un losco individuo che dirige un giornale locale, appassionata di salsa, merengue, capoeira, Dante Alighieri e patatine fritte. Catalina è l'amica cartomante che vive insieme alla protagonista, pure lei appassionata di balli latinoamericani ma esperta di santeria cubana. Gabriele Basilica è il più classico degli ispettori all'italiana che conduce la danza delle indagini ma si lascia affascinare anche dal mondo dei balli latinoamericani in compagnia della Guerrera. Chi ha ucciso Thomás? Il mistero è davvero fitto. La fidanzata ne avrebbe avuto motivo, soprattutto per gelosia, visto che il fidanzato - da buon cubano - non si sognava di restarle fedele. Si verifica un secondo omicidio, questa volta nella campagna emiliana, ma il filo conduttore del nuovo delitto sono sempre i locali di salsa e merengue. L'ispettore Basilica ha il suo bel da fare, per la gioia del lettore medio italiano che stravede per i gialli e pare non voler leggere/vedere nient'altro. Il romanzo è ottimo per una sceneggiatura televisiva, anzi - visto lo stile sobrio e rapido ma ricco di dialoghi - direi che la sceneggiatura è già fatta, non serve un lavoro ulteriore. Per me che amo la cultura cubana un motivo di interesse per leggere questo romanzo - vista la mia inguaribile idiosincrasia al giallo - è il mondo degli orishas e della santeria cubana che l'autrice dimostra di conoscere molto bene. Consigliato per chi ama letture senza complicazioni sociali o letterarie.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Gordiano Lupi
Gordiano Lupi (Piombino, 1960). Ha tradotto i romanzi del cubano Alejandro Torreguitart Ruiz: Machi di carta (Stampa Alternativa, 2003), La Marina del mio passato (Nonsoloparole, 2003), Vita da jinetera (Il Foglio, 2005), Cuba particular – Sesso all’Avana (Stampa Alternativa, 2007), Adiós Fidel (A.Car., 2008) e Il mio nome è Che Guevara (Il Foglio, 2008). I suoi lavori più recenti di argomento cubano sono: Nero Tropicale (Terzo Millennio, 2003), Cuba Magica – conversazioni con un santéro (Mursia, 2003), Un’isola a passo di son - viaggio nel mondo della musica cubana (Bastogi, 2004), Orrori tropicali – storie di vudu, santeria e palo mayombe (Il Foglio, 2006), Almeno il pane Fidel – Cuba quotidiana (Stampa Alternativa, 2006), Avana Killing (Sered, 2008), Mi Cuba (Mediane, 2008) e Fellini - A cinema greatmaster (Mediane, 2009). Cura la versione italiana del blog Generación Y della scrittrice cubana Yoani Sánchez e ha tradotto per Rizzoli il suo primo libro italiano: Cuba libre – Vivere e scrivere all’Avana (2009).
MAIL: lupi@infol.it
WEB:
www.infol.it/lupi
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 445 millisecondi