:: Home » Numeri » #68 » SPORT » 180 Minuti di fuoco
2000
25
Ott

180 Minuti di fuoco

Commenti () - Page hits: 2800
180 Minuti di fuoco

90 minuti di campionato, ed è già saltata la prima panchina!
Marcello Lippi esce dalla scena di San Siro, sponda nerazzurra.
Marco Tardelli sostituirà il tecnico viareggino, al quale la mancata qualificazione per la Champions League è stata fatale, mentre Baggio lo scorso anno, nello spareggio contro il Parma, aveva dato loro la possibilità di rimettersi in gioco. Che peccato che in estate Moratti invece di licenziare Lippi, abbia ceduto Baggio.
Avevamo sentito parlare di Passarella, come nuovo allenatore nerazzuro; poi è saltato l'accordo perché la federazione Uruguayana, non ha voluto rescindere il contratto. Per i nerazzurri penso sia stato un bene. Sarebbe andato bene anche Ulivieri sulla panchina dell'Inter, ma il toscano ne rimette in termini d'immagine. Con il suo carattere avrebbe messo un po' d'ordine negli spogliatoi nero-azzurri: soprattutto avrebbe dato un gioco all'Inter. Ma Moratti si sa, quando si tratta di scelte argute nel campo allenatori, non è da seguire come esempio: basti pensare a Lucescu o Hodgson.
A giugno avevo indicato tre allenatori a rischio, prima ancora che iniziasse il campionato. Guarda caso, oggi sono i tre allenatori più discussi, pardon, uno è già fuori gioco!
Per uno come me, che ha poca "cultura sportiva", è già un bel risultato.!
La Lazio, con lo scudetto sul petto, si ripresenta in attacco con la coppia d'argentini Crespo-Lopez: due attaccanti che promettono scintille e spettacolo, per il popolo bianco-azzurro; al centrocampo è rietrato il giovane campioncino Baronio, che presto farà parte della nazionale maggiore. E pensare che Eriksson si concede il lusso di tenere in panchina giocatori come Inzaghi e Salas.
La Juventus ha preso il francese campione d'Europa Trezeguet: per scaldare la panchina. Dalle prime partite è già polemica sul Del Piero: sempre al centro, e dell'attenzione e dell'attacco juventino.
Moggi ha investito sui giovani. Si parla un gran bene di Maresca e Brighi, e magari uno di questi sarà dato in prestito a qualche squadra per aver più spazio.L'altro acquisto di spessore è O'Neill: comperato l'anno scorso, finora è stato dato al Cagliari in previsione di sostituire il francese Zidane, che non sente più la nostalgia del mare. Ancelotti si ritrova con due giocatori simili, difficili da far giocare assieme. In qualche amichevole ha provato con Zidane al centro e O'Neill a sinistra, con risultati poco soddisfacenti. Considero invece, un ottimo acquisto il difensore Zanchi, che, se mantiene le promesse, presto sarà titolare al centro della difesa.
Il Milan ha comperato Redondo. E l'argentino si è subito infortunato: e ne avrà per qualche mese. In attacco, il giovane Comandini, che credo abbia tutte le carte in regola per conquistarsi un posto da titolare, a suon di gol: lo consiglio caldamente a chi gioca al Fantacalcio. Il rinnovo del contratto di Zaccheroni; se ne parla ormai da giorni, potrebbe dare al gruppo rossonero maggiore serenità, soprattutto se il presidente Berlusconi non s'intrometterà nelle scelte tecniche.
La Roma ha Totti più conscio delle proprie potenzialità, dopo aver giocato il campionato europeo ad alti livelli, ma soprattutto con Batistuta voglioso di vincere finalmente qualcosa d'importante.Capello in attacco può schierare Totti, Batistuta, Montella (sempre che resti) e Del vecchio, sempre più prezioso, per il suo lavoro di copertura, e senza dimenticare anche Nakata per le sue spiccate attitudini offensive. Purtroppo si è subito infortunato Emerson, che al centrocampo darebbe fare uno slancio a tutta la squadra. Manca ancora qualcosa all'organico del presidente Sensi per vincere il tricolore: il pubblico giallorosso deve maturare. Le contestazioni prima ancora di iniziare il campionato creano solo tensioni e non aiutano la squadra a crescere. Basterebbe guardare e studiare l'atteggiamento della curva opposta e capire: i bianco-azzurri non hanno insegnato loro niente?
Il Parma, nonostante la partenza di Crespo, si è rinforzato e se il serbo Milosevic non tradisce le attese, i gialloblù potranno dare spettacolo durante il campionato. Al centrocampo l'inserimento di Conceicao e Almeyda, due ottimi giocatori, darà maggiore solidità a tutta la squadra garantendone un ottimo equilibrio. Malesani sa che questa potrebbe essere la sua ultima chance, e quindi farà di tutto per portare il Parma il più lontano possibile.
Proverò ad azzardare qualche pronostico.
Per il tricolore vedo in leggero vantaggio la Juventus: a patto che il contratto da rinnovare ad Ancelotti non vada troppo per le lunghe. Subito dopo le due squadre di Roma: anche se lo squadrone d'Eriksson punterà più alla Champions League, avendo grandi possibilità e potenzialità. Attenzione al Parma: non parte con i favori del pronostico ma potrebbe essere la mina vagante del campionato.
Per la retrocessione, vedo come favorite Vicenza e Verona: credo siano le squadre meno attrezzate, ma sarà poi il campo semmai a smentirmi.
E' ancora presto: ma sicuramente, tra qualche mese torneranno le solite polemiche sugli arbitri e sui favori sono riservati alla Juventus. Stessa storia ogni anno! Mi auguro, anzi lo spero vivamente che i giornalisti, quest'anno, facciano il loro dovere ed il loro lavoro senza polemiche.
Godiamoci il campionato più bello del mondo! Alla prossima.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Luca Savoca
Luca Savoca, siciliano, ma residente da anni in provincia di Modena. Ha ricreato la rubrica SPORT su KULT Underground spaziando dal calcio, al volley, alla Formula Uno.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 142 millisecondi