:: Home » Numeri » #83 » COMPUTER » Incoming Forces
2002
25
Feb

Incoming Forces

Commenti () - Page hits: 500
Incoming Forces

Incoming Forces è un gioco d'azione che permette al giocatore di assumere il controllo di una forza di difesa aliena per proteggere a tutti i costi i pianeti del loro sistema. I giocatori controlleranno una serie di mezzi che includeranno carri armati, jet da guerra, incrociatori e altri mezzi. Durante la battaglia potranno cambiare il mezzo d'attacco, mentre proteggeranno i propri mondi alieni. La battaglia si svolgerà in pianeti in 3D, con terrenni e caratteristiche ambientali specifici a seconda del pianeta. Potenziato da un motore 3D allo stato dell'arte, i giocatori potranno indulgere nella storia per giocatore singolo o ingaggiare combattimenti multiplayer in vari modi, inclusi deathmatch o deathmatch a squadre. Tutta questa azione, assieme a un ora di musica eseguita da un'orchestra per immergere i giocatori in un bellissimo mondo alieno, fa di Incoming Forces un titolo da tenere in considerazione, per gli amanti di giochi d'azione per Pc.

Veniamo alla storia. Sono passati 20 anni da quando la razza umana ha sconfitto un attacco alieno che minacciava il futuro della Terra. Comunque la gioia degli umani per la vittoria ottenuta fu subito adombrata dalla morte e dalla distruzione che questa guerrà causò. Lentamente, la razza umana realizzò che un altro attacco poteva essere imminente e che la loro pace poteva avere vita breve. Tutte le risorse della terrra furono così impiegare nella produzione di un enorme armata per la ricerca di galassie che potessero essere per loro un pericolo e si prefissero dunque la loro conseguente distruzione. Presto scoprirono il pianeta natale dei loro aggressori e si prepararono ad annientarli senza pietà. Ora dunque la flotta umana ha come obiettivo il sistema di pianeti Kaiyodo, uno dei quali è il pianeta natale del giocatore. Il giocatore quindi dovrà difendere il sistema dei pianeti di Kaiyodo e distruggere la flotta degli umani.

Caratteristiche principali di questo gioco saranno:
il vasto numero di mezzi che il giocatore potrà controllare;
le incredibili locazioni di gioco ambientate in quattro1 mondi diversi tra loro per costruzioni e condizioni ambientali;
l'avanzato motore fisico implementato nel gioco, che simula in tutto e per tutto il movimento degli oggetti come avviene nel mondo reale. Il motore ha integrato un motore particellare di incredibili capacità (per garantire le migliori esplosioni mai viste), permette quattro livelli di texture per il disegno dei paesaggi, con mapping capace di per pixel reflection.
Il gioco include un'opzione LAN e INTERNET per il gioco multiplayer2.
Il gioco sviluppato e pubblicato da Rage, è previsto per il primo quarto del 2002 e sarà distribuito in Italia da Leader SPA.
Guardate alcune immagini che abbiamo raccolto per voi.


Giovanni Strammiello

1
Life - un pianeta dedicato completamente allo sviluppo agricolo, popolato con riserve e particolari ecosistemi,
Core - un pianeta industriale e con varie miniere,
Fantasy - un pianeta con metropoli e splendide spiagge sabbiose,
Fortress - dove ha sede il governo e il quartiere generale di tutte le armate di Kaiyodo.

2
fino a 8 giocatori in Deathmatch e Deathmatch a squadre, supporto per testo e chat vocale

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Giovanni Strammiello
Giovanni Strammiello si occupa di fornire news sul mondo dei videogiochi e di recensirne i titoli più meritevoli di attenzione. Sempre attento a esplorare le nuove tecnologie non perde occasione di spingersi un po' più in là per informare i lettori di KULT Underground su cosa succederà nei prossimi mesi.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 136 millisecondi