:: Home » Numeri » #83 » ADNA » 2077
2002
25
Feb

2077

Commenti () - Page hits: 2850
2077

"Ed eccoci finalmente a casa di Anselmo. Anselmo abita in un ameno paesino avvolto tra le montagne dell' Appennino tosco emiliano. Ma come mai siamo qui ?"
Domanda: "Anselmo dicci la tua età"
Risposta: "Ho 107 anni"
"Anselmo non gradisce il lei, ci ha subito ospitati come se fossimo degli amici a fargli visita"
D: "E dimmi Anselmo, da quanti anni vivi in questa zona ?"
R: "Ah da ormai settant' anni"
"Anselmo è uno dei pochi anziani dell' intera Europa a non aver subito interventi diretti al suo codice genetico"
D: "Che cosa ne pensi delle altre persone della tua stessa età ?"
R: "So perfettamente che quasi il settanta per cento si sottopone ad interventi diretti di manipolazione genetica, io non ho mai desiderato una cosa del genere, ho sempre sostenuto che l' essere umano deve vivere e rispettare le norme della sua natura. Di certo comprendo le migliorie che questo tipo di intervento possa provocare, tuttavia mi ritengo fortunato ad essere arrivato a questa età senza interventi esterni"
D: "Nel duemila ci puoi ricordare qual era la media massima di vita ?"
R: "Certo: ottanta anni, contro gli attuali cento"
D: "E come fu vissuta la scoperta del codice genetico ?"
R: "Molti non comprendevano veramente quello che giornali scientifici e non cercavano di divulgare, la mappa era di dominio pubblico anche se in realtà per le masse era inutilizzabile, a quell' epoca c' era un forte contrasto della chiesa cattolica per la preservazione dell' uomo visto come 'opera Divina' e quindi inviolabile"
D: "Visto che siamo entrati in tema: cosa ne pensi dell' attuale Papa ?"
R: "C' era un forte desiderio di vedere rappresentate le regioni Africane, ma la chiesa fece un passo indietro e scelse un Papa dalle attuali ex zone di guerra, era prevedibile fare un' accomunamento di idee sul passato travagliato della Polonia"
D: "E lo stesso Papa nei suoi primi anni di pontificato fece molte encicliche sul periodo di sperimentazione genetica"
R: "Si, il 2000 fu il periodo di sperimentazione pura, nel 2010 fu il decennio di consolidamento scientifico verso una migliorazione della vita umana, attorno al 2050 molte malattie diminuirono e si poteva vivere appieno l' inserimento nel quotidiano"
D: "E della fine del millennio che cosa puoi raccontarci ?"
R: "Molti avevano paura del 'Millennium bug' e delle case produttrici di computer approfittarono di questo scompiglio per vendere programmi di aggiornamento, molti sostenevano che anche senza questi aggiornamenti i Computer dell' epoca potevano tranquillamente sopravvivere"
"Io passai il capodanno a New York in mezzo ad un bagno di folla inimmaginabile, alcuni si erano preparati per un possibile black out allo scoccare della mezzanotte, ma nulla di grave successe, tutto andò come i precedenti anni"

D: "E delle attuali tecnologie ?"
R: "Ah, fui testimone di molti cambiamenti, man mano che gli anni passavano subivano sempre una forte espansione, non era la tecnologia a servire l' uomo, era lui che la rincorreva "
"Mi ricordo dei lenti cambiamenti dalla archeologia analogica al digitale, per poi passare al plasma, adesso quel tipo di tecnologia è ormai comune in tutte le case anche se è antiquato per gli attuali standard di origine olografica che sfruttano il segnale diretto dei satelliti"

D: "In quel periodo andava anche molto il desiderio di trovare un contatto alieno"
R: "Marte fu per molti scrittori un filone da seguire, la luna passò subito in secondo piano anche se adesso quasi ventimila persone vivono tranquillamente sul suolo lunare."
"Molti telefilm di quel periodo si concentravano sulla fine del millennio e sulla credenza che gli alieni erano già presenti sulla terra dal 1950, ma poco accadde, in verità ci furono molti scandali su tecnologie Americane Top Secret, siamo ancora ancorati a sognare un contatto extraterrestre e soltanto nell' immaginifico di alcune serie televisive questo accade"

D: "E della nascita del primo bambino sullo spazio ?"
R: "Fu un evento straordinario, già si sapeva del fatto che i neonati potevano tranquillamente avere la capacità di respirare sott' acqua fin dai primi mesi, ma non si sapeva in realtà l' impatto in un ambiente in gravità zero"
"Mi ricordo che il tutto nacque per una impossibilità di trasporto della madre verso la terra e partorì sulla base spaziale internazionale, adesso come adesso molti figli nascono in condizioni di gravità zero e si spera che prima della fine di questo secolo si possa dare alla luce un figlio 'lunare' visto che si stanno ancora studiando i cambiamenti sull' essere umano in condizioni di gravità artificiale"

D: "Molti dicono che l' attuale cancro nasca da queste condizioni anomale"
R: "Nessuno lo sa con certezza, mi sembra quasi il periodo in cui c' era la sindrome dell' H.I.V. e si andava molto per sperimentazione"
D: "E poi che cosa avvenne ?"
R: "Nulla che succeda anche ora: speculazione. Solo che invece di esserci dietro le multicorporazioni, nel duemila si avvantaggiavano alcune case farmaceutiche, si parlò per molto tempo di diretti interventi sulle popolazioni più colpite, sovvenzionati da qualche casa farmaceutica per testare 'certi' medicinali"
"Anche in quel settore si scoprì una serie di scandali tutto portato verso la finalizzazione del debellamento, ci si chiede ancora quante persone sono morte per il vaccino"

"D: E del governo ?"
R: "Vuoi per caso vedere la mia matricola previdenziale ? Io sono in regola, ho fatto il versamento e lo puoi controllare direttamente anche tu"
D: "No, non intendevo questo, volevo che tu facessi un raffronto"
R: "Mah, cosa vuoi mai, tutto sommato chi gestisce l' attuale consiglio Europeo non è molto diverso da quello che era all' inizio secolo, di certo c' erano molti meno figli di ex stirpi reali che si sono affiancati al mondo della politica"
"Soltanto la precedente generazione aveva una memoria storica degli avvenimenti politici durante la monarchia, adesso non interessa più a nessuno se il figlio della tale casata di passato monarchico ambisce alla carica di Premier, com'è stato per molto tempo si candida il meno pericoloso, od il più acclamato dalle folle"

D: "E del tentativo di quelli che stanno continuando con la campagna dei Premier virtuali ?"
R: "Prima dell' inizio millennio in Giappone c' era una cantante virtuale, poi anche in Europa venne questa 'mania' di cantanti prima, attori poi, per finire con gli attuali mezzi busti televisivi olografici, se loro riusciranno a vincere la simpatia dei molti......"
D: "Sappiamo che ti sei trasferito qui... esattamente prima dove abitavi ?"
R: "I miei genitori risedevano in Germania, io poi per ragioni di studio mi sono trasferito qui, fu in queste zone che conobbi la mia ex moglie, lei sosteneva quella setta che diceva di farsi inseminare artificialmente, chissà quali strane cose c' erano dietro , comunque decidemmo di separarci"
D: "In un certo senso sei stato fortunato"
R: "In che senso ? Non capisco"
D: "La lingua"
R: "Ah si, se ti riferisci al fatto che adesso la lingua comune Europea è il Tedesco...."
D: "Un'ultima domanda: cosa ne pensi degli attuali androidi o dei cyborg"
R: "Bah, più o meno la loro storia è simile ad internet: prima a servizio di strateghi mondiali come il Pentagono, poi qualche hacker che viola il sistema e la successiva liberalizzazione"
"All' inizio venivano usati a scopi bellici, poi vennero affiancati ad un utilizzo domestico con accessori e programmi vari"
"Adesso come adesso poche persone hanno dei veri automi in casa, si è visto che fortunatamente hanno interrotto alcuni lavori clandestini, per quello che riguarda i cyborg solo il tempo stabilirà il grado di compatibilità del cervello di un essere umano con una macchina"

D: "Va bene ora ti lasciamo è stato un piacere parlare con te"
R: "Quando volete venirmi a trovare sono qui, però sempre persone vere e non attentatevi a mandare qui una sonda con un generatore di fasci olografici"
"Lasciamo il vecchio Anselmo alla sua quiete ed al suo bar che frequenta con alcuni amici, per giocare a vecchi giochi di società che vedono ancora l' utilizzo della carta e di assurdi dadi"

Antonio Corradi
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Antonio Corradi
Antonio Corradi, nato il 29 dicembre 1971 a Modena. Collezionista da piu di 10 anni di fumetti Italiani che Americani , appassionato di fantascienza e fantasy in tutte le sue forme.
OgNi tanto collabora con la rivista via web Kult Underground con poesie , opinioni od articoli. Appassionato di videogiochi sia da sala giochi che per computer o consolle. Giocatore di ruolo dal vivo in ambientazione fantasy , una volta alla settimana ama ritrovarsi con un gruppetto di amici per giocare a giochi da tavolo.
MAIL: anticorr@yahoo.it
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 186 millisecondi