:: Home » Numeri » #49 » ARTE » Politeama: The Original!
1999
25
Gen

Politeama: The Original!

Commenti () - Page hits: 6150
Politeama: The Original!
Diffidate delle imitazioni. Uno spazio contemporaneo.
Una struttura europea unica in Italia.

Ricordate? L'abbiamo aspettato, aspettato, aspettato! L'abbiamo aspettato cosi' tanto che in certi momenti non ci rendevamo piu' neppure conto del fatto che lo stavamo aspettando ancora perche', aspettandolo, non è che siamo stati proprio con le mani in mano, abbiamo comunque continuato a lavorare per voi, che stavate aspettando con noi la crescita strutturale del Progetto Politeama.
E allora e' bene che siate i primi a saperlo: e' nato! E nonostante abbia pochi giorni di vita, e' gia' grandisimo.
Lunedi' 25 Gennaio con la festa di inaugurazione della tanto attesa SALA GRANDE del Teatro Politeama (750 posti), si contretizza un altro importante passo avanti per la realizzazione del Villaggio Globale per la produzione culturale rivolto alle nuove generazioni, alle arti, alla comunicazione. E non e' tutto: con il gennaio 2001, accanto alle sale teatrali, entreranno in funzione una sala multimediale; il ridotto; ateliers per stage e laboratori; un pub; una libreria; le aule del Dipartimento di Documetazione sulle arti delo spettacolo che avra' sede presso il Campus Politeama e la cui costruzione e' stata siglata proprio quest'anno di intesa conl'Universita' degli Studi di Pisa.
Se in cosi' pochi anni il Politeama si e' potuto qualificare come un teatro vivo, animato da molteplici idee progettuali, un modello strutturale unico in Italia, e' comunque sicuramente anche merito di un pubblico straordinario come voi. Per questo consentiteci di ringraziarvi di cuore e di ricordarvi, come sempre facciamo, che quanto gia' c'e' e quanto ci sara' e' anche, indiscutibilmente, vostro! Il Politeama e' un progetto che vive della gente che lo anima; e' un grande contenitore di voglie e di idee; uno strumento a disposizione della collettivita'. Chi ci conosce sa quante sono le attivita' che al Politeama trovano spazio per 360 giorni all'anno: dalla rassegna cinematografica all'aperto CALID'ARIA a VETRINA ITALIA, Festival Nazionale di Drammaturgia Contemporanea per le nuove generazioni. E da ottobre a maggio: DOMENICA A TEATRO rassegna di favole e di storie per i piccoli; SIPARIO GIOVANI matine'e di teatro per studenti delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Pisa; la programmazione SERALE con eatro, musica, eventi. La FORMAZIONE con laboratori e percorsi formativi di riievo provinciale e regionale. Il LABORATORIO BIENNALE di TEATRO, inizio di un percorso di ricerca che vedra' costituirsi una compagnia di giovani attori, registi, autori.

Dunque quella che tutti credevano un'utopia, si trasforma di giorno in giorno inrealta'! …e di questo siamo felici.

Ma veniamo alla stagione '99. Anche per quest'anno il programma e' cosi' denso di appuntamenti nazionali (molte esclusive toscane) ed internazionali che lo spazio a disposizione non e' sufficiente a contenere le informazioni: la sintesi, pertanti, si impone.
Le porte della Sala Grande si aprono sulla sezione Quando la parola si fa musica; lunedi' 25 Gennaio, infatti, a partire dalle ore 20.30, FESTA DI INAUGURAZIONE con brindisi e sorprese! Alle 21.30, in esclusiva per la Toscana, un evento da ricordare: Ivano Fossati ed Elisabetta Pozzi nella performance per quintetto che ha incantato il Lingotto di Torino nell'ultima edizione del Salone della Musica. I due grandi artisti della scena italiana contemporanea, presenze augurali della neonata Sala Grande, saranno accompagnati da Mario Arcari (oboe, sax, flauti), Claudio Fossati (batteria e percussioni), Roy Paci (tromba). La performance, definita "scambi pressoche' telepatici in tempo reale fra cinque componenti del quintetto, su musica del novecento, parola, teatro intuizione canzoni, tecnologia ed altro", si preannuncia un evento da non perdere.
Ne' da perdere e' Le notti di Cabiria / Il Musical, il grande successo di stagione, proposto dalla Compagnia la Rancia, liberamente ispirato dal film di Federico Fellini. Lo spettacolo (il cui adattamento e la regia sono curati da Saverio Marconi e che offre un cast di dieci attori / cantanti) narra in sette notti e a ritmo del musical, la vicenda di Cabiria, uno tra i personaggi piu' disperatamente teneri della storia del cinema.
Nella stessa sezione Canti di scena della Compagnia della Luna, scritto e interpretato da Vincenzo Cerami, sceneggiatore del film La Vita e' bella, candidato all'Oscar. Accanto a Cerami, a testimoniare un sodalizio artistico che dura da tempo, il maestro Nicola Piovani. Con loro l'attrice Norma Martelli, i cantanti Pino Ingrosso, Donatella Pandimiglio, Simona Patitucci, l'orchestra de I Solisti dell'Orchestra Aracoeli. Gli elementi scenografici pittorici sono di Emanuele Luttazzi.

Dell'esilarante sezione Corpo a Corpo fanno parte due appuntamenti internazionali di grande rilievo. Il primo, Tap Dogs, acclamato al festival Internazionale di Edimburgo, ha riscosso entusiasti ed unanimi consensi nelle platee di tutto il mondo. Creata da Dein Perry e Nigel Triffit, rispettivamente coreografo e regista, la sensazionale performance, presenta sei vorticosi danzatori australiani di tip-tap che pffrono una visione contemporanea ed innovativa di questa particolare danza, supportati da due musicisti che interagiscono dal vivo con il gruppo. Uno spettacolo nel quale ritmi forsennati vengono tessuti e vissuti con una buona dose di humor tipicamente australiano. Indossando jeans a brandeli, e con le placchette metalliche applicate direttamente su scarponi da lavoro, i sei danzatori utilizzano svariati attrezzi in supporto alle loro coreografie: palloni da basket, elastici, tiranti estensibili, sbarre d'acciaio, oltre naturalmente al legno del pavimento che percuotono con tale energia da farlo risuonare come acciaio. La scenografia, in continua trasformazione, da' al contesto un sapore d'arte post-industriale.
Il secondo appuntamento e' un debutto di stagione che gia' insegnue l'onda del grande successo: ELASTESSE by Pantene. I nomi dei tre coreografi creatori dello spettacolo, per la danza contemporanea, significano Momix, ISO, Pilobolus, e Parsons Dance Company. Ma questa volta Daniel Erzalow, David Parsons e Moses Pendetlon si sono lasciati tentare dallo sponsor: una famosa ditta di cosmetici li ha invitati a tradurre in movimento per il palcoscenico, l'elasticita' dei capelli e i tre coreografi di culto hanno piegato fantasia e disciplina in altrettanti quadri spettacolari. La compagnia, unica per tutti i tre quadri, e' presa a prestito dagli stadi olimpici. I 15 ginnasti, i protagonisti dello spettacolo, sono stati scelti tra i migliori atleti della federazione Rumena. Le musiche, legate ai quadri di spettacolarizzazione, parlano da sole: da Brian Eno a Koko Drummers, da Geoff Bennet a Peter Whitehead a Ravi Shankar.

Fondazione Sipario Toscana & Teatro Politeama
Via Tosco Romagnola 656 - 56021 Cascina (PI)
Tel. 050/744400 - 744298 - 744158 Fax 050/744233
e-mail: politeama@ftbcc.it
Home page: http://www.sirt.pisa.it/politeama
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 148 millisecondi