:: Home » Numeri » #57 » COMPUTER » Microsoft Windows 2000
1999
25
Ott

Microsoft Windows 2000

Commenti () - Page hits: 3550
Microsoft Windows 2000
Release Candidate 2
Build 2128


Mio Dio, è pieno di stelle.
2010
Così sentenziava l'astronauta in 2010 il seguito di 2001: Odissea nello spazio alla vista del Monolito. Con equivalente stupore ed una frase altrettanto ad effetto (è Dio fatto a Windows) vorrei iniziare la recensione di un prodotto che, a mio modesto parere, è destinato a cambiare il modo di vedere Windows, professionalmente parlando.
Come avete visto nel titolo, la versione recensita non è la finale ma la più avanzata versione di W2000 messa a disposizione del pubblico da parte di Microsoft. Da notizie SMAU la Release finale dovrebbe essere pronta nei negozi da Novembre. Pochi giorni ci separano dunque dal rimpiazzo di NT 4. Ma andiamo con ordine.

Innanzi tutto, perché Windows 2000 e non NT 5.0 o NT 2000?
Secondo MS, il nome di Windows si stava perdendo, poiché tutti i pro del settore continuavano a citare la versione a 32bit di Win come NT. NT di qua, NT di là in futuro prossimo, ove le due grandi famiglie si uniranno le Finestre si sarebbero perdute nell'oblio. Per cui W2000, per ricordare per sempre questa versione come commemorativa del millennio. Resta il fatto che in tutti i logo che ho visto campeggia la rassicurante sentenza Built on NT Kernel. Una garanzia.

Installazione
L'installazione di solito è quello step che divide i sapienti dai profani, informaticamente parlando. Se è vero, infatti, che il 90% degli utenti di PC sanno utilizzare almeno la base di Windows pochi possono dire di saperlo installare e configurare secondo le proprie esigenze: ciò è dovuto anche al fatto che Windows NT è veramente criptico e potrebbe scoraggiare chiunque non motivato. W2000 ha cercato di eliminare questa barriere rinnovando completamente la fase d'installazione. Il Sistema Operativo s'installa ora su qualsiasi tipo di partizione Microsoft e se non ne esiste nessuna, se ne crea una NTFS. Dopo una breve e classica prima parte MS-DOS style si riavvia in modalità grafica guidando l'utente con domande semplici affiancate da spiegazione chiare; inoltre permette di fare l'upgrade da una versione Win9x o NT inferiore a patto che siano di lingua equivalente.
Evito di descrivervi tutti gli step dell'installazione, vi basti sapere che ad un certo punto è consigliato accendere tutte le periferiche: come Win9x anche W2K è dotato di Plug & Play. Una versione alquanto avanzata e completa a livello di driver, visto che è riuscito a riconoscere e configurare correttamente tutte le periferiche del mio PC senza necessita alcuna di dischetti o CD-ROM d'installazione. Cosa da non poco che aiuta anche l'utente meno esperto, finalmente non costretto a destreggiarsi fra 10000 directory d'installazione.

Estetica
Anche l'estetica è stata notevolmente migliorata favorita anche dalla presenza di schede video degne di nota diffuse sulla maggior parte dei PC. L'interfaccia di default è, infatti, quella d'Internet Explorer 5.0 (5.00.2919.3800) una versione ancora migliorata rispetto a quella attualmente disponibile sul mercato, ancora più stabile e gradevole. Ciò garantisce un ambiente altamente professionale ma con quel tocco di non so che in più che ci allontana da quella in b/n di DOS. Il mouse è ora dotato di una sorta d'ombra che lo fa apparire come volteggiante ad un paio di millimetri al di sopra del desktop. I menu compaiono e scompaiono come evanescenti fantasmi.
I pop-up ora sono tipo fumetti che appaio anche non richiesti e che ci tengono informati su fattori quali il tipo di provider e la velocità di connessione, per poi scomparire elegantemente quando non più utili.
La parte Sx della visione si arricchita di collegamenti ipertestuali che rimandano ai Documenti e alla Rete. Il resto lo lascio ai vostri occhi. Dopotutto un'immagine vale più di mille parole.

Facilità d'uso
W2K somiglia molto di più a W98 a livello di semplicità d'uso.
Sotto al menu tasto DX su "My Computer" abbiamo Hardware Wizard e il Device Manager che ci permettono di gestire a pieno la parte tangibile del nostro PC, con la stessa facilità con cui gestiamo installazioni e distinstallazione dei programmi: da riportare, il concetto di unplug dell'hardware. Completamente sconosciuto sino ad ora è più che un consiglio da parte dei progettisti MS: personalmente sono abituato ad accendere e spegnere a PC funzionante solamente il modem ma anche questa abitudine, a fronte di un maggiore stabilità del sistema dovrà essere preceduta dal comando Unplug che notificherà al SO di non occuparsi più dei messaggi provenienti da tale periferica. Inizialmente un po' scomodo ma, visto che in un sistema professionale è veramente difficile che la configurazione hardware cambi al volo, non c'è da stupirsi se questa opzione non gravi ma anzi porti notevoli benefici sulle macchine di domani: in rete gira più di un resoconto di cavi paralleli tolti at runtime che provocarono formattazione automatiche... uomo avvisato...
Osservando attentamente i menu mi sono accorto di come il passaggio da W98 a W2000 sia incredibilmente meno traumatico di quello da NT 4.0 a 2000. Sono, infatti, scomparsi lo User Manager e il Disk Manager mentre dopo secoli di attesa è comparso un Defrag croce e delizia di tutti gli ambienti Microsoft e chissà perché mai inserito in uno dei 5 (e dico CINQUE) Service Pack apparsi per la piattaforma di Redmond. Inoltre, clicckato il pulsante Start ritroviamo immediatamente Windows Update, l'utility internettiana che ci rende possibile mantenere Windows allineato con le più recenti novità e patch rilasciati da Microsoft, senza dover attendere alcun Service Pack o dover navigare all'infinito nell'immenso sito della casa madre per poi chiedersi - Ma sono già aggiornato a questa versione ? -.
Da notare infine le due cartelle di sistema dedicate rispettivamente ai documenti in senso lato e alle immagini: My Documents e My Picture sono definite a livello di sistema le cartelle in cui salvare ed uno dei parametri per meritarsi il bollino Win2K Complaiant è proprio quello di salvare qua dentro, in modo che l'utente abbia finalmente una e una sola cartella dove trovare i propri file in caso di passaggio a nuovo PC e conseguente rimozione del SO e necessità di backup. Due parole: era ora!

Come va?
Ma devo dire bene.... ah non dicevate a me... intendevate W2K... OK....
Microsoft Windows 2000 funziona egregiamente. Si colloca esattamente a metà tra 9X e NT e ne fa un pregio per i seguenti motivi.
  • E' veloce: addio i rallentamenti e le immense letture di HD. Il sistema operativo una volta partito più difficile da fermare di un cavallo imbizzarrito. Si possono aprire 10 sessioni di Explorer senza temere calo di prestazioni e anche la visuale cartella piacevole i primi due mesi di utilizzo ma spedita in cantina dai maniaci delle prestazioni, gira molto meglio sul mio 300 di W98 appena reinstallato. Non parliamo poi del vecchio NT.
  • E' leggero: al momento la macchina su cui l'ho fatto girare è un Celeron 300A con 64MB RAM, Quantum Fireball 5,4GB. Anche se questa è una macchina entry level al momento e rispetto a quello che dice la Microsoft su questo OS, non ho notato particolari rallentamenti dovuti alla presenza di 2K. Anzi ho teso ad usarlo più del mio 95, installato per questioni di prestazioni, dato che mi dava oltre ad un gradevole look anche la potenza e la stabilità di cui avevo bisogno.
  • E' fico: contiene, infatti, tutti i più recenti aggiornamenti dal punto di vista della gestione dell'Hardware quali l'Hybernate, che permette di mettere il PC in una sorta di stato di ibernazione in modo da skippare la pur sempre lenta procedura di boot ed avere un PC subito pronto come per i modelli CE, il già citato ed ottimo Plug & Play e le DirectX 7.0 recentemente apparse sul mercato ma che consentiranno anche agli utenti più seriosi una serena partita a Motocross Madness a fine lavoro.

    Cos'è che non va?
    Ho seguito tutte le fasi di crescita di questo bimbo software e devo affermare che di migliorie ne sono state apportate:
  • Beta 2: Si installa ma non è decisamente quello che si definisce un prodotto pronto.
  • Beta 3: Si rifiuta categoricamente di installarsi facendomi rimanere veramente basito.
  • RC 1 Build 2112: Un netto passo avanti praticamente pronta per la masterizzazione.
  • RC 2 Build 2128: La versione in oggetto equiparabile alla release finale.

    Come vedete nessun passo falso se non una ma talmente eclatante da lasciarmi di stucco: Office 2000. Quello che dovrebbe essere il compagno ideale di questa nuova piattaforma è in realtà altamente INSTABILE su questo tipo di SO. Basta aprire Word 2000 utilizzarlo normalmente per almeno 2 minuti e un simpatico messaggio avvisa che "l'applicazione ha eseguito una istruzione non valida e che sarà terminata"! Il Dr. Watson l'applicativo conosciuto sin dai tempi di Win 3.1, si occupa di rilasciare un log.txt nella root, nella quale esegue un dump della memoria e delle funzione in corso ma non accontenta l'utente medio basso che vede distruggersi i suoi sogni. A parte che 2000 è ancora in fase di lavorazione ma è veramente quest'ultimo ad avere buchi o, come mi segnalano molti amici, è il simpatico Office 2000 ad avere una montagna di buchi che ogni tanto mandano in crash anche le normali Release dei SO in commercio? In attesa Office 2000 SP1...

    Non vanno inoltre tutti gli applicativi che hanno uno stretto contatto con gli HD, quali Partion Magic 4.0 che si installa ma notifica che gira solo sotto NT 4.0 (alle applicazioni, alla richiesta di numero di versione all'interno di W2000, viene restituito NT 5.0), NU 4.0 per ovvi motivi (ma sono già in arrivo le 2000), e NAV che per operare a così basso livello richiede anch'esso l'aggiornamento al 2000. Da evidenziare che per quest'ultimo il meritevole sforzo di Microsoft verso tutti gli utenti. Rilevato il CD-ROM di NAV avvisa con un pop-up fumetto che la versione che si è inserita è inutilizzabile con W2000 e fornisce un link a Symantec per una eventuale richiesta di aggiornamento. Notevole.

    Infine, non so se dipenda dal fattore driver della mia scheda video Creative Banshee 16MB (che a livello 2D funziona da Dio) ma sotto il 2000, nessun gioco in 3D è riuscito a girare neanche un versione demo di Midtown Madness, che essendo gioco Microsoft dovrebbe essere assolutamente compatibile. In attesa della Release finale.

    Concludendo
    Io sarò uno dei primi ad installare W2000 appena uscirà. Questo sistema mi ha pienamente soddisfatto sotto tutti i punti di vista e la mia ricerca del SO definitivo sembra essersi conclusa positivamente. Speriamo solo che questo mese, mese e 1/2 che ci separa dal package non stravolga quello che a mio parere è la miglior creatura Microsoft da D.O.S. 6.22 in avanti.

    Ora una piccola parentesi.
    Vorrei ringraziare Expert System per avermi reso co-padre di quel capolavoro che è Planet Gate Trio: fare un minimo di 10 ore al giorno per un mese per far in tempo con lo SMAU non è stato un peso sapendo che anche io sarei diventato qualcuno che sta dall'altra parte, dopo che tanto lo avevo sognato.
    Naturalmente, il ringraziamento più grosso va a chi è stato compagno mio compagno di "equipaggio" in questa avventura. Non vi elenco in quanto anche solo l'ordine di esposizione verrebbe a sminuire l'importanza di ognuno, ma naturalmente voi sapete a chi mi sto riferendo. Un grazie sincero.
    Al nostro capo redattore, una corona alla sopportazione per aver capito che se negli altri mesi il ritardo nella consegna era abitudine, questo mese lo sarebbe stato ancora di più per ovvi motivi.

    Un saluto ad Aieie Brazu per avermi scritto ed avermi dato la conferma che il mio contributo a Kult non passa inosservato. Ancora scusa per non averti risposto alla terza lettera ma da lì in poi i miei ritmi di lavoro sono cresciuti esponenzialmente.

    A tutti al prossimo mese,

  • Simone "Cthulu" Rebucci
    simone.r@pianeta.it
    cthulu@libero.it
     
    :: Vota
    Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
     
    :: Automatic tags
     
    :: Articoli recenti
     
    KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
    Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
    Questo sito è ospitato su server ONE.COM

    pagina generata in 143 millisecondi