:: Home » Numeri » #55 » COMPUTER » Giants
1999
25
Lug

Giants

Commenti () - Page hits: 2700
In questi mesi caldi sveliamo qualcosa su di un gioco che rivoluzionerà il modo di giocare... o almeno questo è quello che ci promettono i programmatori di

Giants

Quanti di voi si ricordano MDK? Lo stranissimo gioco realizzato dalla neo nata casa di software Shiny Entertainment il cui capo è quel simpaticone di Dave Perry1? Nessuno bene. Ora pensate a quanto deve essere stato frustrante per i programmatori fare un gioco che nessuno ricorda... Driiiin... Sì... Citazione per diffamazione... Ok... basta correggere alcune cose? Ok!

Ehm, vi ricordate tutti di MDK? Sì? Bene. Allora prendete un po' di programmatori di quel gioco che stufi, se ne vanno e creano una nuova software house dal nome di Planet Moon2 Studios e che intendono creare un gioco originale e molto colorato: uno shoot 'em up3.
Ora il fatto del chiasso è assicurato dal supporto dei maggiori standard sonori4... ma dove risiede l'originalità in uno shoot?
Consideriamo5 la trama:
5 alieni spaziali, i Meccaryns, lasciano il loro pianeta Majorca per andare in vacanza, ma un pesce gigante6 li fa precipitare nell'oceano vicino un isola appartenente alle magiche Sea Reapers. Codeste sirene, considerando i Meccaryns un pericolo, chiamano un gigante, Kabuto, che dovrà proteggere l'isola. Il giocatore sceglierà chi impersonare delle tre fazioni e combattere nelle 30 isole. Ma non sarà così semplice perché ognuna delle tre fazioni ha un compito generale7 raggiungibile attraverso attività minori da portare a termine.
I Meccaryns sono un gruppo d'assalto volante che collabora tra loro per portare a termine i compiti che si prefiggono.
Le Sea Reapers invece governano l'Oceano intorno le isole. Il giocatore controllerà una di esse di nome Delphi, che avrà abilità magiche e optando per questa fazione non avrete rivali in velocità sull'acqua11.
Il gigante Kabuto infine, nella sua immensità, farà affidamento sulla sua forza bruta e creerà trappole da disseminare in tutta l'isola.
Se, ad esempio, deciderete di prendere le sorti dei Meccaryns, appena caduti sull'isola, dovrete ritrovare i vostri 4 compagni, costruirvi una base e sfamare gli "indigeni" dell'isola8 per farli lavorare al posto vostro così che possano crearvi armature e cose del genere...
Essendo i Meccaryn una squadra, il giocatore ne controllerà uno12 e gli altri 4 proteggeranno il prescelto dal giocatore. La loro capacità in quanto team andrà variando: nel primo livello staranno davanti al prescelto dal giocatore e faranno semplicemente fuoco su tutto quello che si muove. Più avanti nei livelli invece scaveranno nel terreno o si nasconderanno dietro alberi per coprire il giocatore e voleranno dietro il nemico per attaccarlo a sorpresa.
Insomma la loro esperienza combattiva andrà aumentando di livello in livello: sarebbe così anche nella vita reale, sostengono i programmatori, man mano che si viene a conoscenza del posto dove combattere, meglio si possono adattare le tecniche di lotta...
Ma quello che colpisce subito il giocatore è ancora una volta l'ambiente nel quale il gioco si svolge: è molto vasto e simile ad un paradiso perduto, pieno di colori che si affacceranno alle vostre retine e vi stordiranno all'inizio. Ma come tutti i paradisi perduti9 esso non è del tutto desertico: é purtroppo popolato da varie creature alcune passive altre guerrafondaie, come vi ho sopra detto. Alla fine ci sembra sì, che un po' di originalità ci sia in questo gioco. Guardate un po' le immagini qui di fianco e poi convenite con me che, se la giocabilità sarà almeno un terzo pari all'ambientazione e alla storia, avremo un bel gioco in arrivo per i nostri processori... E crediamo e speriamo che la "colonna sonora" creata da Mark10 Snow ci coinvolgerà ancora di più. Insomma aspettiamo con ansia questo gioco e vediamo se riuscirà a mantenere tutte le sue gigantesche promesse.
Alla prossima.
Giovanni Strammiello

1
non lo conosco e non mi ha spedito nessuna bustarella per scrivere queste righe, ma lui è il famoso ideatore e programmatore di giochi che hanno lasciato in noi tutti una traccia, come Global gladiators, Cool Spot, Earthworm Jim 1&2 e Aladdin per Megadrive...

2
una contraddizione in termini

3
tutto quello che vogliono fare è un po' di chiasso

4
DirectSound, Creative EAX e A3D, tutti quanti supportati

5
derate

6
E questa signori miei è pura originalità... spinta magari da qualche cosa...

7
le Sea Reapers vogliono la loro isola, i Meccaryns devono raccogliere energia e materiale per ritornare al loro pianeta di origine e Kabuto non vuole nessuno sulla "sua" isola

8
gli Smarties, molto simili agli alieni di Mars Attacks

9
uh... ehm questo è quello che suppongo io, non avendo ancora visto un paradiso perduto...

10
il creatore delle musiche degli episodi di X-Files

11
come il nome vi avrà certamente fatto intuire...

12
che diciamo così diverrà il capo del gruppo

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Giovanni Strammiello
Giovanni Strammiello si occupa di fornire news sul mondo dei videogiochi e di recensirne i titoli più meritevoli di attenzione. Sempre attento a esplorare le nuove tecnologie non perde occasione di spingersi un po' più in là per informare i lettori di KULT Underground su cosa succederà nei prossimi mesi.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 145 millisecondi