:: Home » Numeri » #53 » SUSSURRI » Io, il mio Dio
1999
25
Mag

Io, il mio Dio

Commenti () - Page hits: 2650
IO, IL MIO DIO


Ho visto il mio Dio perso nell'alcool,
navigare senza rotta
alla ricerca di un faro guerriero che lo conducesse alle sirene.

Ho sentito il mio Dio bestemmiare
parole alla terra
ancora calda del suo seme.

Ho visto il mio Dio riflesso nello specchio
tagliarsi i capelli
e attaccarli al petto per sentirsi chiamare Signore

e l'ho chiamato io stessa Padrone
mentre mi bastonava e mi teneva in ginocchio.

Ho sentito il mio Dio ansimare nel buio
mentre pregava che ragni e scarafaggi non gli facessero il letto.

Ha voluto giocare con la mia testa
per potersi accertare della mia fedeltà
mentre inerme lo pregavo di peccare.


Barbara Burgio
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 156 millisecondi