:: Home » Numeri » #175 » LETTERATURA » Figabook - Valeria Luzi
2010
23
Feb

Figabook - Valeria Luzi

media 3.04 dopo 144 voti
Commenti () - Page hits: 5800
Aliberti – Pag. 130 – Euro 9,90
  
Valeria Luzi ha ventisette anni ed è laureata in filosofia, ha fatto un sacco di mestieri e credo che non sia ancora in grado di dire cosa farà da grande, ma secondo me ha le carte in regola per fare la scrittrice. Figabook è il suo primo romanzo, una sexy fiaba molto divertente che non piacerà ai puritani perché vede protagonista una patatina a caccia del suo pisello azzurro. Patatina scopre gli uomini giorno dopo giorno, ne resta delusa, ma è convinta che il pisello azzurro esiste, quindi non demorde. È convinta che prima o poi lo vedrà arrivare sul cavallo dei suoi pantaloni, bello come il sole e quel giorno si scioglierà in lacrime di gioia. Chi cerca la trasgressione, il sesso, le scene pornografiche, l'oscenità, stia lontano da questo libro perché non ha niente a che vedere con certe atmosfere malsane. Se invece cercate una storia divertente che faccia trascorrere in allegria un paio d'ore Figabook è la lettura che fa per voi. Valeria Luzi scrive molto bene, possiede uno stile semplice e diretto, padroneggia i dialoghi da esperta scrittrice di best-seller (ed è al primo romanzo!), comunica emozioni e sensazioni senza sovrabbondanza di parole, perché ha il dono della sintesi. Tratteggia il mondo femminile con dovizia di particolari, soprattutto il rapporto con il padre (protettivo e alla lunga ingombrante) e con il resto degli uomini, ma in modo leggero e giocoso. Il romanzo mostra la corda nel finale, perché delude il ritorno del vecchio pisello azzurro che tanto azzurro non era, oltre a essere anche un mezzo pisello. La filosofia finale è disarmante, ma comica quel tanto che basta: inutile piangere sulla colla spruzzata. Leggete il romanzo e capirete perché. Consigliato soprattutto a un pubblico giovane.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Gordiano Lupi
Gordiano Lupi (Piombino, 1960). Ha tradotto i romanzi del cubano Alejandro Torreguitart Ruiz: Machi di carta (Stampa Alternativa, 2003), La Marina del mio passato (Nonsoloparole, 2003), Vita da jinetera (Il Foglio, 2005), Cuba particular – Sesso all’Avana (Stampa Alternativa, 2007), Adiós Fidel (A.Car., 2008) e Il mio nome è Che Guevara (Il Foglio, 2008). I suoi lavori più recenti di argomento cubano sono: Nero Tropicale (Terzo Millennio, 2003), Cuba Magica – conversazioni con un santéro (Mursia, 2003), Un’isola a passo di son - viaggio nel mondo della musica cubana (Bastogi, 2004), Orrori tropicali – storie di vudu, santeria e palo mayombe (Il Foglio, 2006), Almeno il pane Fidel – Cuba quotidiana (Stampa Alternativa, 2006), Avana Killing (Sered, 2008), Mi Cuba (Mediane, 2008) e Fellini - A cinema greatmaster (Mediane, 2009). Cura la versione italiana del blog Generación Y della scrittrice cubana Yoani Sánchez e ha tradotto per Rizzoli il suo primo libro italiano: Cuba libre – Vivere e scrivere all’Avana (2009).
MAIL: lupi@infol.it
WEB:
www.infol.it/lupi
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 143 millisecondi