:: Home » Numeri » #175 » LETTERATURA » Le due morti di Hannah K - Renaud Meyer
2010
17
Feb

Le due morti di Hannah K - Renaud Meyer

media 3.03 dopo 166 voti
Commenti () - Page hits: 4200
Gaffi (Roma, 2005), pag. 260, euro 13.00
 
In questo 2010, per ricordare e fare in un certo senso omaggio durante la giornata della Memoria, l'editore Alberto Gaffi ha donato, a chiunque volesse, un romanzo che immettere direttamente nello spavento dell'Olocausto. Dove non è più possibile emettere ragionamenti mossi da logiche. "Le due morti di Hannah K., infatti, pubblicato appunto qualche anno fa in Italia grazie al lavoro di ricerca da Gaffi, presenta il mistero d'incontri che possono inserire il presente nelle dimore d'un passato ancora mortificante. Il tragitto, ci viene detto, è quello del trenne francese Arnaud. Ma il percorso, forse, è solo quello vitale della anziana signora Hannah; donna solitaria che sta vivendo le sue ultime ore. Verso la doppia morte. Perché la donna, che quasi fortuitamente Arnaud scopre, ha vissuto a Varsavia negli anni che furono ghetti e lager. E proprio a Varsavia, l'anziana che allora era giovanissima ha scritto dei quaderni adesso in mano all'Arnaud. Il protagonista del romanzo, dunque, grazie alla lettura delle pagine inizia a voler rintracciare quello che è rimasto di quei tempi. Di quelle giornate e prossimità della donna. In un momento che diede a tutte le vittime il peso della tortura psicologica, oltre che di quella fisica. L'Olocausto che l'ebrea Hannah manda in avanti nei tempi in virtù della sua testimonianza scritta, ha lasciato dolori e un futuro che questo sventurato o fortunato Arnaud raccoglie. Per ciò che è possibile. Il romanzo ci spiega l'umanità. La prosa di Meyer, frammentata dallo stesso incedere delle strumentalizzazioni dell'Arnaud, salva il destino torno a frugare in pagine misteriosamente lucide ma svanite. Che però danno il tono dell'assurdità e le movenze del dramma che ha rotto pensieri e opere. Il testo dovrebbe essere rivalutato, rivisto alla luce della troppe dimenticanze brutalmente e furiosamente attuali.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Nunzio Festa
Nunzio Festa è nato a Matera, nel’81, dove attualmente lavora; risiede nel suo paese natale, Pomarico (MT), con la sua compagna.
Poeta, narratore, critico; lavora nel campo dell’editoria, revalentemente come editor per la materana Altrimedia Edizioni – della quale è anche direttore editoriale, e come consulente editoriale. Collaboratore giornalistico per cronaca e cultura, dal 2004 in maniera stabile per Il Quotidiano della Basilicata Collabora, inoltre, con siti internet, riviste e altri giornali. Suoi articoli, poesie e racconti sono stati pubblicati su riviste, quotidiani e in varie antologie. Nel 2004 ha pubblicato la sua prima silloge poetica E una e una (Montedit), mentre nel 2005 la sua prima raccolta di racconti Sempre dipingo e mi dipingo. Storie di vita ballate e condite con musica (Edizioni Il Foglio letterario). Nel 2007, la silloge poetica Deboli bellezze è entrata a far parte della collana curata da Silvia Denti, ‘I quaderni Divini’. Dieci brevissime apparizioni è il titolo delle prose poetiche pubblicate da LietoColle nel 2009. Il suo primo romanzo è stato pubblicato presso Arduino Sacco Editore, sempre nel 2009, ed è titolato L’amore ai tempi dell’alta velocità. Del 2010 è anche “Quello che non vedo”, (poema, per Altrimedia Edizioni), con contributi di Ivan Fedeli, Plinio Perilli, Giuseppe Panella, Francesco Forlani, Franco Arminio, Massimo Consoli. Una sua silloge inedita, nel 2011, è entrata a far parte dell’antologia, curata da Gianmarico Lucini, “Retrobottega”.
Altre opere sono in corso di pubblicazione. Poesie, racconti invece ancora inediti, un romanzo e un'antologia poetica in “fase di scrittura”. Vive per scrivere.
MAIL: nunzio8@msn.com
WEB:
http://www.nunziofesta.nelsito.it/
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 141 millisecondi