:: Home » Numeri » #80 » ORIENTE » Le 152 manovre del Massaggio Ayurvedico...
2001
25
Nov

Le 152 manovre del Massaggio Ayurvedico...

media 2 dopo 1 voti
Commenti () - Page hits: 3900
Le 152 manovre del Massaggio Ayurvedico secondo il metodo ideato dal Maestro Amadio Bianchi

Senza ombra di dubbio, siamo tutti disposti a lavorare per migliorare la qualità della nostra vita. Anzi, proprio per questo o meglio per colpa di un atteggiamento sbagliato, paghiamo tale desiderio con la sofferenza. Mi sto occupando di questi problemi da trent'anni. Prima l'ho dovuto fare per risolvere le mie difficoltà ed ora nella terza fase della vita, quella dell'insegnamento, per quelle degli altri.
Per farla breve, inseguendo la mia necessità di risposte mi sono trovato a stretto contatto con la saggezza delle filosofie indiane dapprima e con le sue concrete discipline poi. Così ho conosciuto e praticato lo Yoga e la medicina Ayurvedica, della quale il massaggio può essere considerato un aspetto.
Il metodo di massaggio che vi presento è il risultato della capacità personale di fondere e unire metodi e conoscenze in un unico sistema integrale che ha dato in pratica enormi soddisfazioni a me ed ai miei allievi.
Uscito dal laboratorio dopo anni di gestazione e sperimentazione, attualmente si presenta con i suoi risultati certi e con la sua vasta tipologia di benefici ottenuti ormai su diverse centinaia di persone.
Poiché la sua anima è indiana ho voluto chiamare questo massaggio Suryacandrabhiseca. Il suo primo nome è legato al sole (Surya in sanscrito) poiché ha la qualità di risvegliare l'energia primordiale creativa. Nel nostro sistema solare al sole si attribuisce, appunto, la vita in combinazione con l'elemento femminile "Candra" (la luna (la c si pronuncia dolce come ad esempio in "ciascuno") e tutte le importanti caratteristiche ad esso legate. Questo massaggio intende dunque operare a stretto contatto con l'armonia e l'equilibrio del maschile e del femminile nella natura. La realizzazione di tale equilibrio porta ad un profondo stato di piacere, gioia e appagamento generale, senza per questo trascurare l'effetto terapeutico.
Con il terzo vocabolo "Abhiseca"(la s deve essere pronunciata come nell'italiano sciare) ho voluto ricordare un antico rito di consacrazione che consisteva soprattutto in una unzione o aspersione con acqua unita a riti sussidiari, riservata ai re. Il suo fine era quello di assicurare il prolungamento della vita o addirittura l'immortalità dei sovrani.
Svariati sono i benefici che questo metodo può offrire: innanzitutto è sicuramente un elemento integrante per prevenire le conseguenze di squilibri psicofisici, ma a livello più propriamente fisico, dona elasticità al corpo, migliora la circolazione rivitalizzando l'organismo nei punti cosiddetti "morti" che tendono a perdere la sensibilità, agisce inoltre sulle ghiandole ed è rilassante e disintossicante. Dal punto di vista emotivo esso risveglia la passione e riesce a portare fuori l'energia inespressa del paziente trasformandola in amore a tutti i livelli. In qualche caso è risultato utile per curare l'impotenza e l'infertilità.
Nel nostro
massaggio si utilizza come olio di base il sesamo, un'olio usato in tutta l'india che specialmente durante l'inverno dovrebbe essere riscaldato. Mescolato a qualche goccia di essenza profumata lo si usa per trattare l'intero corpo (persino i capelli).
L'ambiente dove ha luogo la terapia deve essere caldo, accogliente e anch'esso profumato; la luce morbida e in nessun caso si dovrà fare sentire dolore al paziente. A proposito di quest'ultimo punto, c'è da dire che il maggiore ostacolo che oggi si incontra, nel far
rilassare le persone è lo stato di sfiducia che le stesse, in generale hanno accumulato nelle delusioni causate da cattive relazioni con altri o negli insuccessi. Questo stato si presenta sotto forma di apprensione e le tiene costantemente tese e vigili. La paura inconscia di essere ancora ingannati le tormenta e impedisce loro di lasciarsi andare completamente anche nelle mani del terapeuta. Ecco perché se fate sentire dolore al paziente non fate altro che riportarlo in uno stato di attenta vigilanza poiché egli teme che la manovra seguente possa ancora ferirlo.
Il metodo di massaggio che
propongo dunque è molto attento verso questa direzione. Esso consta di 152 ordinate manovre che producono effetti diversi ed in qualche caso straordinari soprattutto per quanto riguarda la rimozione delle cause dello stress profondo.

Amadio Bianchi
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Amadio Bianchi
Docente di Yoga, di filosofia indù e di massaggio Ayurvedico, Amadio Bianchi, è l'ideatore dell'evento ''Artisti per la pace - Gandhi 50 anni dopo '' che si è tenuto dal 24 al 30 di gennaio 1998 a Milano per ricordare il Mahatma a 50 anni dalla sua scomparsa e che ha visto il convergere di quasi tutti i movimenti spirituali e religiosi. Per l'occasione, in una struttura di quasi 9.000 posti a sedere si erano esibiti, per una settimana, gratuitamente oltre 300 artisti, provenienti da molte parti del mondo, dando vita ad un grandioso spettacolo di pace. E'entrato in contatto con il pensiero orientale pubblicando due quaderni di filosofia: ''L'Evoluzione '' e ''I Simboli'' che gli hanno permesso di scoprire la cultura orientale. Tiene corsi e conferenze un po' ovunque ed è spesso presente nei maggiori congressi in qualità di relatore. Dirige l'Ass. C.Y. Surya per il benessere psicofisico di Milano. Ha più volte collaborato con gli Enti Ufficiali Indiani e Italiani nell'organizzare incontri sulla cultura indiana.
MAIL: cysurya@cysurya.milano.it
WEB:
http://www.cysurya.milano.it
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 178 millisecondi