:: Home » Numeri » #91 » COMPUTER » Gitarella allo SMAU
2002
25
Nov

Gitarella allo SMAU

Commenti () - Page hits: 4150
Giovedì sono andato allo SMAU ed ecco un resoconto più o meno fedele che ho diviso in capitoli per meglio facilitarvi la lettura. In realtà, a giudicare dalle foto, vi sembrerà che io sia andato ad un gran premio di Formula 1 tante erano le ragazze, le macchine e i cellulari… ma i computer?
C'erano c'erano anche quelli ma andiamo con ordine.

Gitarella allo SMAU

L'ARRIVO
Arriviamo attorno alle 10.50 in quel di Milano, al parcheggio dello Stadio S. Siro, dove una navetta ci porterà poi al quartiere Fiera. Siamo entrambi muniti di un biglietto trovato su di una rivista che ci permette di entrare allo SMAU anche nei giorni riservati agli operatori. E infatti abbiamo deciso di andare il primo giorno per evitare le maree di persone che arriveranno nei giorni seguenti (non so ancora quante persone visiteranno la fiera quest'anno, ma gli organizzatori parlano di almeno 450.000 - l'anno scorso erano stati solo 410.000).

Entriamo in fiera dalla porta più lontana a quella di nostro interesse (quella vicina allo stand 9/1) dove devo incontrare il nostro contatto per i giochi distribuiti da Leader. Poco male vorrà dire che navigheremo nei settori dedicati alla telefonia e alle macchine di ufficio per un po'.
A dire il vero il primo settore che visitiamo è quello dei centri congressi… dove c'è qualche stand, sinceramente non ricordo più quale e un'infinità di sale congressi… Ne approfittiamo per farci un caffè e darci una rinfrescata, toglierci le giacche e prepararci alla visita

CELLULARI…
E arriviamo nei primi padiglioni. Sembra effettivamente che l'unico settore che non risente di crisi sia quello legato alla telefonia mobile. Tutte le marche più importanti hanno i loro stand, grandi, colorati, riempiti fino allo stremo di cellulari, standiste in abiti succinti, depliant delle novità prossime future, nastri da collo porta non-so-ché… insomma il tutto un po' deludente a dire il vero. La fila per provare i futuri cellulari UMTS (che sanciranno il mio ingresso nel mondo della telefonia mobile, fino ad allora i miei amici dovranno cercarmi sugli impianti di telefonia usuali) è infinita. Scoraggiati, scattiamo qualche foto, prendiamo qualche depliant, assistiamo a qualche spettacolino (una coscia qua, un'anca là) e andiamo avanti.

STANDISTE
Camminando, camminando, tra i veri stand di telefonia, l'occhio non può che percepire, volente o nolente, alcune immagini che distolgono la mente dagli scopi che si era prefissa. È innegabile che l'essere a SMAU anche quest'anno alla fine non sia una delusione: tra marylin imprigionate in un cubo e riprese in movenze seducenti da mille telecamere, standiste con minigonne ascellari nascoste dietro i banconi, ragazze dispensatrici di caramelle per rinfrescare l'alito, cubiste che danzano su jeep, lap dancer che attraggono i ragazzi e li costringe a urla e ole da stadio, quest'anno ne abbiamo viste veramente di tutti i colori… ma i computer dove sono?

FORMULA 1
Come saprete ben presto le marche dei tabacchi dovranno abbandonare il circus della formula 1. Molte case automobilistiche hanno quindi iniziato a ricercare altri sponsor già da alcuni anni tra quelle che si sono legate a compagnie di telefonia mobile e altre a impianti HI-FI, ormai il tabacco non è più il principe incontrastato della F1. E volete che queste case per fattore pubblicitario non portassero le macchine che sponsorizzano a questa fiera? Quest'anno erano presenti 2 Ferrari, 1 Jordan, 1 Toyota e 1 Minardi. Se però le avessero utilizzate per qualche show di "potenza" sarebbe stato meglio: da quello che si poteva vedere c'era solo la carrozzeria, lì (e le Ferrari erano guardate da 2 guardie del corpo a testa, anche se una montava un volante da go-kart…)

COMPUTER
O meglio accessori per il computer. Era la festa dei case trasparenti o iper cromati, delle ventoline luminose che possono apparire belle dai case trasparenti, ma sarebbero assolutamente inutili nel mio di casa o di ufficio… di schede madri e schede grafiche accelerate con ventole che avevano pale da elicottero e dissipatori per la memoria in oro 18/10… Insomma veramente di tutto. Nonostante tutto questo amabaradan, la crisi era tangibile. Molti stand piccoli, poca la gente veramente interessata. Le periferiche da gioco invece attirano ancora tanto, vuoi perché per provarle il visitatore era chiamato a giocare. Ovviamente la fila era nel settore "volanti"…
O naturalmente era la fiera anche dei palmari e tablet-pc…

SMAU-SHOP
Per la prima volta quest'anno si può acquistare all'interno dello SMAU. In collaborazione con MediaWorld, il visitatore poteva recarsi in questo padiglione e dare un occhio ai prezzi delle ultime meraviglie tecnologiche e, se tentato, decidere di acquistarle. Ogni tot tempo poi c'erano offerte incredibili: in 5 minuti hanno venduto lettori dvd da tavolo per solo 99 Euro. Qui crisi non c'era affatto e mi sono ricordato che una volta lo SMAU era pieno com'era pieno questo stand, anche nei giorni per gli operatori… Speriamo in una ripresa veloce. Da segnalare il negozio che vendeva console, giochi per console, dvd, videocassette e cd musicali a prezzi scontati (i prezzi avevano sconti che variavano dai 25 Euro ai 5 Euro in meno rispetto ai prezzi standard). Io non ho comunque comprato niente, vuoi per la calca disumana (lo spazio di questo negozio era infinitesimale) vuoi per la fila alle casse… Ma ne sarebbe valsa la pena e forse questo era uno dei padiglioni da visitare subito, appena arrivati. Da segnalare infine, la presenza di una radio che ospitava personaggi: quando siamo arrivati lì c'erano Cannavaro e un altro non meglio identificato giocatore dell'Inter (a dire il vero non ricordo) che, dopo aver risposto alle domande degli astanti, ha iniziato a firmare decine di autografi, incrementando la ressa totale nel padiglione e provocando anche ferite tra le ragazzine più scalmanate… le quali sanguinanti erano pure felici…mah, contente loro….

SMAUILP
Ecco forse il primo motivo per cui bisognava andare allo SMAU quest'anno era il fatto che l'ITALIAN LAN PARTY si svolgeva nei giorni della fiera (venerdì, sabato e domenica).
Più di 1000 computer Olidata, uno staff organizzativo incredibile tutto coordinato da Leader…
Ovviamente non potevamo mancare e siamo riusciti ad entrare anche dentro alla zona off-limits grazie al nostro contatto Leader, Raffaele Gomiero, che ringrazio ancora una volta.
Avevo infatti fissato un appuntamento per le ore 14.00. Dopo un paio di chiacchiere sui progetti futuri Leader mi porta a vedere la marea sterminata di computer che erano stati piazzati nel padiglione 9, veramente unico nel suo genere. 9.000 metri quadri in piano sotto una suggestiva volta in metallo di circa 18 metri di altezza. Il tutto situato vicino a piazza Giulio Cesare e di fianco alla metropolitana. L'interno è l'ideale per un grande LAN Party... nonstante l'assenza di finestre (nel giovedì i computer erano accesi e nonostante mancassero i partecipanti, entrando nel padiglione si poteva sentire l'aria calda e l'odore di nuovo, caratteristica fragranza di computer nuovi appena accesi. Un grande abbaino sul tetto permetteva comunque il ricircolo d'aria "forzato"…

L'area indicata in rosso ospita i tornei e consta di circa 4.000 metri quadri totalmente dedicati alla struttura per lo svolgimento dei tornei. I giochi predisposti per le varie sfide erano i seguenti:

Quake 3 Arena
Half Life: Counter Strike
Tribes 2
Return to Castle Wolfenstein
Starcraft
Starcraft: Broodwar
Medal of Honour
Jedi Knight 2
Age of Empire II
Fifa World Cup 2002
WarCraft 3

Leader S.p.A. sponsorizza SMAU ILP con un montepremi totale di 25.000EUR, ripartito tra i suddetti giochi. In più altri premi "consolatori" tra cui scooter Aprilia, un fine settimana sugli sci allo Stelvio, presso l'Università degli Sci, 43 abbonamenti alla rivista The Game Machine, presente nell'area dei tornei con Stand e redazione, Prodotti tornei con Stand e redazione, chine, presente nell' Asus (schede madri, video geforce 4 e masterizzatori), carte da gioco MAGIC di Hasbro, connessioni internet ADSL TIN.IT, confezioni di Age of Mithology di Microsoft, prodotti Creative (schede video GeForce 4 e sonore Audigy 2 Platinum e lettori MP3 Creative Jukebox 3), tra gli altri… insomma tutti validi motivi per spingere tutti gli appassionati di tornei multiplayer a partecipare, no?una chi. ide erano i seguenti:appena accesiipanti rea sterminata di computer che erano stati piazzati
Alla fine della kermesse "Italian Lan Party", domenica 27 Ottobre, si sono fatti un po' di conti: le oltre 4456 partite dei vari tornei sono state giocate in 120 ore; oltre 1500 giocatori giunti a Milano da ogni parte d'Italia.

All'interno del Padiglione 9/2 inoltre, migliaia di persone si sono riversate sulle 200 postazioni collocate nell'area "accademy", una zona gestita da 40 tutor, che nel corso delle affollate giornate di Smau, hanno "iniziato" i visitatori al meraviglioso mondo dei videogame!

Questi i risultati finali:

Age of Empire II
1) _Marra_
2) SoL.Papino.WS
3) IB_NanoArciere

Fifa WC 2002
1) Ethan Hunt
2) Prince
3) Cubinho

Half Life: Counter Strike
1) Forever noobs
2) The Fellowship of the eight
3) Crows

Jedi Knight 2
1) AV4TAR
2) Checcofumi
3) Demonio

Medal of Honor
1) Agony+Realm
2) Dark Side Quart
3) Ice Hellion

Quake 3 Arena
1) uts
2) Marauders-Squad
3) exTreme

Return to Castle Wolfenstein
1) [M]
2) >I<3) RaGE

Starcraft
1) ThE)MaKen-X
2) sol.gigio.ws
3) K)IronSide

Starcraft: BroodWar
1) Light
2) Alex[20]
3) Sol.HuRricAnE.wS

Tribes 2
1) Shock 2
2) We Love Fragging
3) First Italian Clan of Tribes

Warcraft III
1) Akira
2) NaRaYaN
3) SoL.YattamaK.WS

Speriamo che manifestazioni come questa ottengano sempre più successo e clamore di pubblico perché fanno bene al mondo dei videogiochi e permettono agli appassionati di incontrarsi e di non rimanere solamente uno pseudonimo dietro un monitor e una abbonamento Internet.

Bene e direi che con questo è tutto. La fiera SMAU ha mostrato sì che c'è "grossa crisi", per dirla come un personaggio di Guzzanti, ma che per alcuni aspetti comunque c'è interesse (lasciando da parte le standiste ;) e che, nonostante il periodo di crisi, l'intero settore videogame non sta arrancamdo, ma è uno dei pochi settori che sta trainando tutto il resto. Vi invito a dare un'occhiata alle interessanti immagini presenti nella galleria di immagini sul sito
GamesInspired.
Al prossimo anno, allora…

Giovanni Strammiello
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Giovanni Strammiello
Giovanni Strammiello si occupa di fornire news sul mondo dei videogiochi e di recensirne i titoli più meritevoli di attenzione. Sempre attento a esplorare le nuove tecnologie non perde occasione di spingersi un po' più in là per informare i lettori di KULT Underground su cosa succederà nei prossimi mesi.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 147 millisecondi