:: Home » Numeri » #87 » COMPUTER » Ghost Master
2002
25
Giu

Ghost Master

Commenti () - Page hits: 4200
Stanchi di dover combattere contro centinaia di non morti nei tuoi giochi? Unisciti a loro in

GHOST MASTER

Per troppo a lungo i giocatori hanno ricevuto dosi massicce di terrore nei giochi. È giunto il momento di invertire la tendenza. Grazie a Gregg Barnett, l'uomo dietro alcuni dei classici nel settore dei videogiochi (uno su tutti THE WAY OF THE EXPLODING FIST), i giocatori avranno la possibilità di sperimentare una nuova forma di divertimento: quella di incutere paura.

In Ghost Master, impersonerete la parte di un servitore dell'altro mondo mandato a Gravenville (che suonerebbe in italiano come città delle tombe) dal Comitato di cacciatori. La vostra missione sarà quella di gestire le risorse per spaventare e manipolare le persone, e poi quella di scoprire i segreti di Gravenville, appunto.

Il gioco si svolge in un ambiente totalmente realizzato in 3D, dove dovrete posizionare i vostri fantasmi nello scenario (tutti ispirati a film di successo, come The Blair Witch Project, Nightmare e Sleepy Hollow) nel tentativo di spaventare a morte gli abitanti e di incrementare il rifornimento di plasma, la sostanza che fornisce il potere. I fantasmi a disposizione sono di diversa foggia (cavalieri senza testa, fantasmi standard, gremlin), tutti con abilità e capacità di spaventare differenti. Alcuni tipi di fantasmi mai visti saranno capaci anche di incutere spavento la prima volta che si vedranno.

Gli spiriti possono essere portati all'esistenza con determinati livelli di potere. Più elevato sarà il potere, più maledette e crudeli saranno le magie e i poteri che potrete utilizzare per far aumentare la paura negli abitanti. Dovrete utilizzare le capacità e l'intelligenza, altrimenti finirete con lo spaventare semplicemente le persone facendole fuggire dall'area di gioco e perciò dalla vostra zona di potere, ponendo termine rapidamente alle vostre risorse.

Quello che colpisce nel gioco sembrano le soluzioni che un giocatore potrà trovare ai puzzle: infatti, sembra che ci siano per ogni sottoquest almeno 3 soluzioni possibili. E se tenete conto che ci saranno 60 tipi di fantasma e più di 200 effetti nel gioco finale, capirete le dimensioni totali del gioco.
I 60 fantasmi sono suddivisi in categorie particolari: quelli che spaventano, quelli che disturbano, ecc. Ad esempio tra quelli che spaventano troverete i comuni spettri e le banshee. Ognuno di questi fantasmi ha una posizione da dove compariranno per spaventare gli abitanti. Tra la categoria dei disturbatori troviamo invece i poltergeist e i gremlins...Questi spiriti hanno la capacità di muovere oggetti tramite i loro poteri psichici e possono quindi "disturbare" il quieto vivere degli abitanti. A sancire il vostro grado di potenza sarà il plasma: più gente spaventerete più plasma accumulerete. Tramite il plasma potrete acquistare capacità extra e allargare il vostro gruppo di fantasmi. In alcuni livelli i poteri acquisiti non saranno immediatamente usufruibili, ma tramite un uso di "materia grigia" e di pensiero laterale dovrete trovare il modo di raggiungere il vostro scopo.
A condire il tutto ci sono tre telecamere fantasma, alle quali sono associate tecniche di regia ispirate a film del genere: una in stile "Blair Witch Project", ove l'azione sarà visualizzata in stile amatoriale, con scossoni all'immagine, una in stile B-movie alla Romero e l'ultima alla Hitchcock, con inquadrature particolari, totali e zoomate. Questo elemento ulteriore mostra l'elemento simulativo del titolo: tutto è presente nel gioco per regalare sempre un'emozione diversa a seconda delle scelte effettuate dal giocatore. Barnett non nasconde che avrebbe già in mente di produrre una serie di espansioni, così com'è avvenuto per "The Sims", se Ghost Master sarà un gioco di successo. Certamente da quello che abbiamo potuto conoscere del gioco, le carte vincenti per posizionarsi sulla scena ludica come gioco originale ci sono tutte.
Vediamo ora alcuni aspetti del gioco.

Sviluppo del concetto.
"Ghost Master" è un gioco dove controllerete fantasmi per spaventare persone". Spettri disgustosi, gremlin dispettosi, urlanti banshee, cose che si muovono nella notte... e questa è solo la formazione iniziale con la quale potrete giocare a Ghost Master!
Usando la sua dotazione iniziale di fantasmi e spettri, il giocatore dovrà spaventare la popolazione locale e risolvere vari puzzle, risolvendo così i misteri di Gravenville.
"Ghost Master" combina elementi di gioco che vanno dai tradizionali giochi di simulazione, strategia avventura ai giochi di gestione delle risorse e li piazza in un contesto di atmosfera ispirato ai classici film di orrore.

Concetto generale
In 'Ghost Master', il giocatore controlla i fantasmi e uno dei suoi compiti principali è quello di spaventare gli uomini che abitano nella cittadina di Gravenville.
Questa intrigante "inversione di ruoli" pone immediatamente il gioco lontano da altri titoli di genere horror come le serie di "Alone in the Dark", 'Silent Hill' o 'Resident Evil'. In aggiunta, il fulcro di Ghost Monster, a differenza di quello che potrebbe succedere in un gioco della serie Pokemon, dove bisogna collezionare tutti i mostri, sta nel costruirsi la propria squadra di fantasmi, e non concentra tutta l'azione di gioco su di uno specifico spettro. Tutti questi personaggi hanno i propri punti di forza e debolezze e, mentre la storia procederà, queste caratteristiche aumenteranno ed evolveranno con essa. Il numero di personaggi, di trame secondarie e di puzzle coinvolgeranno il giocatore, assicurandogli sempre una sfida diversa ad ogni partita di Ghost Master. Questo sviluppo dei personaggi, simile a quello che si può trovare in un RPG, non è presente negli altri titoli simulativi.

Intelligenza Artificiale
Ghost Master possiede un motore di intelligenza artificiale interessante. E questo per il giocatore si traduce in un comportamento umano naturale osservabile nelle persone che dovremo spaventare. Ma il comportamento umano è per definizione un comportamento imprevedibile. La popolazione di Gravenville vivrà la propria vita di tutti i giorni, andando a lavorare, preparando la cena, e litigando con la suocera... fino a quando non incontreranno i fantasmi controllati dal giocatore. Causa questi incontri, le persone diverranno irrazionali. Una volta spaventati essi impazziranno e le loro reazioni e comportamenti daranno al gioco un feeling particolare, quello che siamo soliti ritrovare nei film dell'orrore... Il giocatore dovrà compiere le proprie missioni in un ambiente vivo piuttosto che in una serie di sequenze già scritte. Tutti gli abitanti di Gravenville e gli oggetti in essa presenti con i quali il giocatore interagirà, hanno una propria individualità, non sono cose senza importanza, al contrario invece di quello che si vede in altri giochi del genere.
L'intelligenza artificiale presente in Ghost Master fornirà incredibili vantaggi: rende il gioco libero nel suo procedere, invece che costringerlo lungo binari già prestabiliti; aiuterà a donare ai personaggi quel qualcosa in più, difficilmente riscontrabile in giochi del genere simulativo; la costante attività generata dall'intelligenza artificiale significa che il giocatore non se ne starà mai con le mani in mano. Con una simile programmazione, Ghost Master è prima di tutto un gioco. Il giocatore non sarà mai un osservatore, ma un partecipante attivo in una storia in costante evoluzione.

La storia e le ambientazioni
'Ghost Master' ha una storia e un background di enorme atmosfera che coinvolgerà il giocatore fin da subito donandogli un esperienza di gioco immersiva.
Lo svolgimento della storia terranno vivo il gioco. Gli scenari e le locazioni incluse in Ghost Master rendono viva l'esperienza di gioco e a mano a mano che il giocatore procederà nella storia, sarà premiato non solo con maggiori poteri e con la possibilità di controllare diversi fantasmi, ma sarà altresì capace di esplorare diverse locazioni da quelle iniziali e con nuove sfide da portare a termine. La storia e le ambientazioni nel quale Ghost Master si svolge danno una coerenza a tutto il gioco, incrementandone il gameplay.
I riferimenti e le parodie di molti film dell'orrore che avrete senza altro visto, le ritroverete nel gioco e vi risulteranno subito familiari. È un gioco che nasce dal flusso dell'intrattenimento del genere (film, libri, spettacoli teatrali) per evolversi con un suo stile. Con humour e paura, Ghost Master saprà intrattenere il giocatore senza l'uso di "enormi quantità di sangue"... è quindi un gioco molto diverso da quelli di tipo splatter.

Tecnologia
Con la sua rivoluzionaria AI e il suo motore grafico, Ghost Master promette un'esperienza ludica mai vista prima d'ora. Diversamente da altri simulatori, la potenza dell'hardware sul quale sarà sviluppato sarà importante. Pensiamo alle console quindi che potranno essere sfruttate per le loro caratteristiche 3D innovative e grazie all'hardware che rimane lo stesso. Il gioco offre piena libertà al giocatore nell'interezza delle sue locazioni. Questo lascia ampie possibilità e modi di portare a termine il proprio obiettivo, ancora con la possibilità di aggiungere ricchezza all'esperienza di gioco. Il motore grafico sarà capace di ricreare effetti visivi come la nebbia, immancabilmente sinistra... Questo assicurerà a Ghost Master una grafica che supporta la profondità di gioco fornita anche da un IA e una storia complessa.

Stile di gioco mutevole
Ghost Master è uno di quei giochi che potrà piacere a molti, grazie alla possibilità di poter essere giocato in modi diversi. Potrà piacere al fan casuale, a colui che predilige l'azione pura e semplice, come ai giocatori che amano la logica. Non c'è la cosa giusta o sbagliata da fare. Ci sono invece diversi modi per risolvere i puzzle e completare gli scenari messi a disposizione. Questo rende Ghost Master più flessibile e potenzialmente meno frustrante come esperienza rispetto a titoli dalla struttura più rigida. Sebbene include un motore manageriale al suo interno, questo non rappresenta per intero il nucleo di Ghost Master. L'aspetto manageriale nel gioco riguarda la gestione del plasma ed è integrato in maniera invisibile nel normale sistema di gioco.Il plasma è generato dai mortali impauriti e ciò che necessita al giocatore è di portare semplicemente a termine il suo compito, tenendo un occhio al consumo di plasma, con il risultato che la gestione di questa risorsa non interferisce con il modo in cui si gioca.

Fattore di coinvolgimento
Mostri che inseguono cheerleaders, rane che saltano giù dal letto, cavalieri senza testa nel salotto di casa.... Ghost Master è un'esperienza senza fine per quello che riguarda la sorpresa, lo spavento e il divertimento "etereo" con il quale giocatore avrà a che fare...
La combinazione di un IA avanzata e il numeroso cast di personaggi a disposizione significano che ci saranno sempre nuovi incontri e reazioni per il giocatore. Con la sua squadra fantasma attiva in diverse locazioni allo stesso tempo, il giocatore scoprirà sempre qualche nuovo aspetto divertente con il quale interagire.

CONCLUSIONI
Ghost Master, previsto per PC a fine anno e PS2 e XBOX per l'anno prossimo, racchiude in sé concetti popolari come l'horror, i generi simulativi e manageriali, aggiungendo grande grafica, atmosfera e un apparato tecnologico di prima classe in modo da creare uno stile unico per contenuti e gameplay. È semplice da iniziare e potrà essere giocato dall'intera famiglia, non solo dai teenager o dai ragazzi più cresciutelli. È un gioco con l'aspirazione di invogliare nuove categorie di fruitori. E a tutti questi quindi diciamo: «siete pronti a terrorizzare tutti?»
Date un occhio alla galleria qui.

Giovanni Strammiello
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Giovanni Strammiello
Giovanni Strammiello si occupa di fornire news sul mondo dei videogiochi e di recensirne i titoli più meritevoli di attenzione. Sempre attento a esplorare le nuove tecnologie non perde occasione di spingersi un po' più in là per informare i lettori di KULT Underground su cosa succederà nei prossimi mesi.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 272 millisecondi