:: Home » Numeri » #85 » COMPUTER » È in arrivo il GameCube
2002
25
Apr

È in arrivo il GameCube

Commenti () - Page hits: 4150
Ciao a tutti amici. Quello che troverete qui è il fedele racconto della conferenza stampa alla quale METACOMUNICAZIONE, nelle persone dei Sig.ri Salvatore Caliendo e Biagio D'Angelo, ci hanno invitato per la presentazione sul suolo italico della nuova console Nintendo.

È in arrivo il GameCube
...finalmente...

Negli articoli seguenti troverete anche un racconto semiserio di come siamo arrivati a Milano e delle impressioni suscitate al nostro amico Simone dall'evento. In questo articolo troverete invece i fatti salienti presentati durante la conferenza stampa, una presentazione di Nintendo Italia e altre notizie sul GameCube. Vi invito anche a leggere l'articolo sull'hardware all'interno del cubo Nintendo, per avere un'idea di quello che ci aspetterà prossimamente, anche se i freddi numeri non riescono a dare un'idea della creatività Nintendo.

Aprile 11 - La Banque
Milano

Nintendo ha scelto questo esclusivo locale per la presentazione in Italia della nuovissima piattaforma dedicata esclusivamente al videogioco, con l'obiettivo di consolidare il ruolo di protagonista del mercato, rilanciare il brand e sviluppare una comunicazione strategica sui suoi prodotti, tra cui il GameCube, appunto, che uscirà in tutta Europa il 3 Maggio. Alla conferenza stampa, che vede tra i suoi partecipanti, nomi noti e meno della stampa di settore e generalista d'Italia, non potevamo mancare noi di Kult Underground, già entrati un paio di mesi fa in contatto con l'ufficio stampa di Nintendo Italia, METACOMUNICAZIONE. A rappresentare Nintendo Italia, filiale italiana aperta a Milano all'inizio di quest'anno, vi erano il direttore generale di Nintendo Italia,
Dott. Andrea Persegati5, il responsabile Marketing e Comunicazione, Dott. Sandro Benedettini6 e il General Manager Director di Nintendo Europe1, Mr. David Gosen.
La riunione inizia poco prima di mezzogiorno e dopo una breve presentazione dei relatori, fatta dal direttore di Nintendo Italia, incomincia con Mr. Gosen, che racconta di come Nintendo voglia incrementare il mercato in Italia. Ricorda che saranno 20 i titoli presenti al lancio del GameCube in solo Europeo (una lista completa ve l'ho fatta circa due mesi fa, andatevi a leggere l'articolo) e che spazieranno un po' in tutti i generi: dall'avventura allo sport, dai titoli per tutta la famiglia a quelli di genere un po' più violento come l'intera serie in esclusiva di RESIDENT EVIL. Inoltre racconta di come il GameCube e il GameBoy Advance potranno comunicare tra loro per arrivare all'esperienza di gioco continua, ovvero il "Continous gaming" molto ben rappresentata dai claim pubblicitari quali "Gaming 24:7" che hanno contraddistinto la pubblicita del portatile Nintendo o quello nuovo relativo al Cubo Nintendo, "Life's a Game".
La parola passa poi al Dott. Persegati, il quale ci racconta un po' di storia della ditta Nintendo: nata nel 1889, ora conta in tutto il mondo 3.000 dipendenti e ha realizzato solamente nell'ultimo anno 4 miliardi di dollari. Ha venduto 1.4 miliardi di unità software, 140 milioni di console casalinghe e 125 milioni di console portatili. Ricorda come Nintendo sia sempre stata al 100% una ditta legata al divertimento fin dal primo giorno della sua
creazione2 e di come questo sia l'aspetto ben rappresentativo della Nintendo Difference. Dall'alto delle sue 8 console introdotte sul mercato, Nintendo tenta sempre di innovare il gioco, immettendo sul mercato non moltissimi giochi, ma giochi di qualità. E questo grazie ai personaggi protagonisti dei videogiochi Nintendo: Mario, Zelda... vecchi amici che ci hanno accompagnato nella vita di tutti i giorni ai quali con gli anni se ne sono aggiunti altri... i Pokémon (23 milioni di videogiochi relativi a questi personaggi sono stati venduti nella sola Europa, circa 60 mila al mese da quando questa serie è apparsa sul mercato). Per quello che riguarda il GameBoy Advance siamo sul numero del milione e mezzo di console vendute in Europa e Nintendo ha prodotto per questa console oltre 40 titoli. Quello che colpisce favorevolmente è come la nuova console portatile abbia saputo far leva sui ragazzini come sui più grandi (circa il 35% dell'utenza GameBoy Advance ha più di 20 anni). Il Dott. Persegati spiega poi come, con l'apertura della Nintendo Italia, la casa madre voglia imporsi come protagonista nel mercato dell'intrattenimento elettronico avviando una distribuzione diretta dei suoi prodotti, aumentandone la scelta e la reperibilità e sviluppando significativi investimenti marketing. Un'attività già iniziata con GameBoy Advance e destinata a ripetersi con l'avvento di GameCube. 11 milioni di euro sono stati stanziati per la promozione di queste due console (non ci è dato però di sapere la percentuale di ripartizione tra le due console), ma a giudicare dall'impegno con cui Nintendo si è mossa questo significa che la lezione che Sony diede a Sega anni fa è stata recepita benissimo dalle alte sfere Nintendo. Durante la conferenza vengono mostrate alcune pubblicità: la famosa Airport, dedicata al GameBoy Advance, e quella GameCube, presentata successivamente dal Dott. Benedettini, che ha sorpreso un po' tutti. Sempre relativo al lancio di GameCube è stato mostrato anche un filmato con le first impression suscitate dal Cubo Nintendo nel giro dei programmatori e software house di videogiochi quali: Activision, Sega, UbiSoft, Konami, Capcom, Electronic Arts. Come ha ricordato il Dott. Persegati, non è importante quello che c'è nella scatola, ma quello che queste case produttrici di videogiochi riusciranno a tirare fuori dalla stessa. Il numero di console disponibili in Europa il 3 maggio sarà di un milione di pezzi, con circa 50.000 destinate all'Italia nelle due varianti di colore Viola Indigo e Nera e relativi Joypad. La console avrà un prezzo che potrà variare dai 249 ai 269 Euro, ma molti venditori di console da noi contattati parlano già di un prezzo pari a 279 Euro. Per il prezzo dei giochi, esso si aggirerà attorno ai 60 Euro, in media con quello delle altre piattaforme di gioco. I titoli disponibili per il Cubo raggiungeranno quota 50 entro l'estate.

La parola poi è passata al Dott. Benedettini che come Responsabile Marketing e Comunicazione, ci ha ricordato che spendere soldi è sempre bello. La direzione intrapresa da Nintendo in questo periodo pre-lancio è stato intenso: spot vari che hanno toccato TV, cinema, stampa e internet. Sette soggetti alla base degli spot, ognuno dominato da un grande cubo di vetro che mostra la linea indefinita che delimita la realtà e la fantasia del mondo esplorato attraverso Nintendo GameCube. Ogni soggetto è incentrato su un particolare elemento catturato dalla gamma di giochi disponibili su questa console e includono titoli come Luigi's Mansion, Super Smash Bros. Melee, WaveRace, Star Wars Rogue Leader, Pikmin e NBA Courtside 2002. Ogni spot termina con la firma Nintendo GameCube "Life's a Game". Qunidi l'importanza di creare "awareness", cioé la coscienza/conoscenza dell'arrivo di GameCube sul mercato facendo leva sugli appassionati e innovatori dei videogiochi. Nel periodo del lancio (Maggio-Agosto) Nintendo invece concentrerà la sua campagna nella massimizzazione della vendita dei titoli e della line-up. Manterrà il target e la fidelizzazione tramite investimenti a 360° accompagnati da un'attività di media-buying e tramite una serie di partnership esclusive con brand come MTV, Maxim e YAHOO.
Nel periodo pre-lancio ha distribuito all'incirca 4 milioni di cdrom interattivi su tutta Europa con filmati e screenshot dei propri giochi. Inoltre dal 19 aprile l'evento CubeClub toccherà l'Italia. Sarà a Milano il 19 e 20 aprile (Caffè del Ventaglio), a Torino il 22 e 23 aprile (La Gare) e a Roma il 28 e 29 aprile (Alpheus). Nei CubeClub dalle 15 alle 19 e poi dalle 21 alla 1 di notte, sarà possibile, grazie a 50 postazioni GameCube, provare 15 giochi, ascoltare musica e provare nuove forme di divertimento ispirate ai giochi che appariranno su GameCube. Il tutto sembrerà davvero un Festival dedicato al videogame Nintendo, insomma. Troverete tutte le informazioni necessarie al sito www.nintendogamecube-europe.com, nel relativo link CubeClub. Da qui potrete stamparvi l'invito che vi permetterà di accedere all'evento (arrivate presto perché il tutto è a numero chiuso).

Questo è in sintesi quello che è successo alla conferenza. Dopo un breve Q&A, non con
qualche sorpresa4, l'evento si è concluso e i tre capi Nintendo più il personale di METACOMUNICAZIONE sono rimasti a disposizione della stampa per qualche intervista3.
Ringrazio tutti per aver letto fin qua. Vi rimando anche all'altra cronaca della giornata fatta da Simone, dalla quale io e il capo-redattore ci dissociamo completamente =)). E non mancate di guardare anche le immagini della
galleria fotografica dedicata a questo evento.

Giovanni Strammiello

1
con sede a Grossostheim (DE) è attiva dal 1990 e funge da quartiere generale per le operazioni Nintendo in Europa

2
quando produceva carte da gioco

3
Auscultando qua è là ho sentito notizie interessanti, come una probabile uscita di un qualche non ben precisato episodio di Final Fantasy per GameBoy Advance e GameCube entro fine anno... ma potrei benissimo aver sentito male, sapete eravamo veramente in tanti.

4
ehm, la domanda di Simone sul lettore DVD e la conseguente anticipazione fatta dal Dott. Persegati sulla situazione del gioco on-line in Italia, che tarderà ad arrivare qui da noi per mancanza di infrastrutture, sembra, a meno che SEGA non ci metta lo zampino...

5
39 anni, ha iniziato la sua esperienza nel 1984 presso alcune grandi aziende di informatica. Alcuni anni dopo diventa Product Manager presso la Canon Italia, operando in diverse divisioni e seguendo da vicino la crescita esponenziale del settore dell'ICT tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90.
Nel '92 è Marketing Manager di Borland Italia, con un attività a livello europeo che lo fa operare anche in Spagna e in Francia. Nel '96, dopo una breve esperienza in IBM SEMEA in qualità di Marketing Development Manager, approda in Toshiba, azienda per la quale cura il rilancio sul mercato italiano. In sei anni, con l'incarico di General Manager, porta il fatturato dell'azienda da 0 a 150 milioni di Euro e la filiale italiana diventa uno dei modelli più seguiti in tutta Europa. In Nintendo Italia il Dott. Andrea Persegati è Direttore Generale e responsabile della filiale del nostro paese.

6
36 anni, dopo aver conseguito la laurea in Economia e dopo una breve esperienza in Levi Strauss Italia, inizia la propria carriera presso la Ferrero SPA. Qui nella divisione Kinder si occupa di marketing, prima in Italia, poi a Bruxelles, presso la sede di Ferrero Overseas S.A. e successivamente a Lussemburgo, presso il quartier generale di Ferrero International B.V.
Nel '99 entra nella sede italiana di The Walt Disney Company, dove assume la posizione di Marketing manager presso la divisione Marketing for licensing. Attualmente in Nintendo Italia è Direttore Marketing e Comunicazione. In questo ruolo è il responsabile del lancio delle console, portatili e statiche, di Nintendo e dei relativi software, oltre che delle politiche di trade marketing.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Giovanni Strammiello
Giovanni Strammiello si occupa di fornire news sul mondo dei videogiochi e di recensirne i titoli più meritevoli di attenzione. Sempre attento a esplorare le nuove tecnologie non perde occasione di spingersi un po' più in là per informare i lettori di KULT Underground su cosa succederà nei prossimi mesi.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 180 millisecondi