:: Home » Numeri » #108 » RPG » Il gioco di ruolo dal vivo : Parte sesta
2004
25
Mag

Il gioco di ruolo dal vivo : Parte sesta

Commenti () - Page hits: 4000
Il gioco di ruolo dal vivo : Parte sesta

Il ruolismo

In questo numero riprendo un tema che avevo accennato in un numero precedente , che alle volte all' interno dei vari forum è l' argomento più discusso.
La prima cosa da fare , per approcciare questo tema è suddividere le tematiche del background (ovvero sia il curriculum vitae del vostro personaggio) e del ruolismo stesso.
Avevo già scritto che il background non è di vitale e stretta importanza al pari di quello che si stilla nei giochi da tavolo.
Per chi non fosse avvezzo di questo termine spiego in sintesi come si compila.
I primi punti sono : il nome , il cognome , l' età (sempre quella cui vi sentite più aderente a ciò che interpreterete) ovviamente la razza a cui appartenete.
Una volta ben chiare queste cose avrete già idee di cosa siete intenzionati a fare della vostra 'vita' in seno all' associazione da voi scelti.
Come nel gioco da tavolo 'Risico' dovrete porvi degli obbiettivi con cui far crescere e sviluppare il vostro personaggio e questo dipenderà molto anche dal vostro allineamento.
Cosa si intende per allineamento ? In generale in molte ambientazioni vi sono tre divinità che interpretano la parte del bene , del male e della neutralità.
Ovviamente bene non vuol dire stupido , in alcuni casi ho potuto constatare che interpretando il male si è più affini ai liniaggi del tagliagole , rendendo a parere mio poco coerente la definizione di male , in quanto il mio concetto va verso la piega del risvolto diplomatico o di asservirsi di forze o fazioni per oscuri e personali progetti , più che del gioco al massacro.
Ovviamente il neutrale ha la capacità di interagire sia col bene che col male , alle volte rendendosi ostico per entrambe le fazioni , giocando una sottile linea in cui nessuno capisce il suo reale allineamento.
Anche in questo numero vi consiglio di strutturare il vostro personaggio spendendo per la creazione del medesimo punti mirati in modo da consolidare un buon inizio , infatti se non avrete un corretto bilanciamento della scheda di creazione , vi serviranno molti live per far andare il personaggio che interpreterete nella direzione che avevate desiderato.
Il ruolismo lo interpreterete molto anche con la gilda (o la corporazione) in cui vi sentirete più affini , questo non vuol dire che dovrete per forza di cose rimanere in quella designazione , infatti durante il gioco comincerete lentamente a fare amicizie in cui vi può capitare che qualcuno (spesso di una corporazione opposta) vi chieda un favore.
In questo punto vale la regola di sapere interpretare al meglio i sogni , le speranze e gli obbiettivi che avete deciso di intraprendere in questa nuova avventura.
Questo in sintesi è il ruolismo , cosa che in alcuni casi potrebbe sfuggirvi di mano se non avete le idee ben chiare , anche se comunque c'è da sapere che alcuni personaggi tendono ad evolversi in maniera naturale , alle volte trasportando chi lo interpreta a delle scelte che non considerava precedentemente.
Cos'è quindi che in realtà non si condivide nei forum ? La risposta a questa domanda è tutta spiegabile nel fatto che molto spesso alcune persone scrivono cose interessanti senza realizzarle al momento dei live stessi.
In alcuni casi si avverte un senso di discrepanza , quasi come se i giocatori avessero quasi troppo timore ad interpretare a fondo un certo tipo di personaggio , lasciando alcuni riflessi o lati giocabili nelle 'fauci' del web.
Non mi è mai sembrata molto chiara questa differenza , non saprei neanche io spiegare come mai queste differenze e in alcuni casi ne perde di vitalità il giocatore stesso.
Certamente quello che viene visto o letto nel forum è solo una marginale parte del gioco stesso , può rendere bene l' idea averne a che fare , anche se quando si è avvinti dalla passione ci si ritorva davanti ad una realtà talmente statica che alle volte lascia solo il 'fastidio' di non poterla interpretare in un vero live.
Già la nostra stessa naturale faccia ha una sua designazione di mimica molto importante , cosa che credo il web faccia spesso fatica a spiegare o a far intendere , gli stessi spazi dei forum spesso sono 'rosicati' e tutti i topic sono spesso scarni delle varie interpretazioni (in chiave letterale) dei vari stati d' animo.
Come potete capire , anche su questo contesto si dovrebbe dedicare più tempo , sarebbe preferibile attenersi ad una linea di condotta molto limpida.
Un consiglio che vi lascio (prima di chiudere questo articolo) è quello di non fermarvi mai alle soglie di un personaggio 'precotto' che sia puramente statico , in molte cose vi dovrete scontrare con alcune decisioni di cui ne porterete il ricordo e l' esperienza , ma non fatevi avvincere dal desiderio di avere le cose immediate.
Concludo così questo articolo , augurandomi di trasportare a voi tutte le mie emozioni.

Antonio Corradi
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Antonio Corradi
Antonio Corradi, nato il 29 dicembre 1971 a Modena. Collezionista da piu di 10 anni di fumetti Italiani che Americani , appassionato di fantascienza e fantasy in tutte le sue forme.
OgNi tanto collabora con la rivista via web Kult Underground con poesie , opinioni od articoli. Appassionato di videogiochi sia da sala giochi che per computer o consolle. Giocatore di ruolo dal vivo in ambientazione fantasy , una volta alla settimana ama ritrovarsi con un gruppetto di amici per giocare a giochi da tavolo.
MAIL: anticorr@yahoo.it
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 149 millisecondi