:: Home » Numeri » #97 » SUSSURRI » La buca e la sabbia
2003
25
Mag

La buca e la sabbia

Commenti () - Page hits: 2900
La buca e la sabbia

c'era uno fuori dal bar che ci guardava dai suoi occhi spessi come muri di
cinta in difesa del suo cervello]

noi continuavamo a far finta di niente

antonio si rotolava nella sabbia per rovinare la sua cravatta nuova

ha addestrato il suo cane a mordere i vestiti lunghi delle signore che
passeggiano sulla spiaggia]

quello ci osserva ancora e io mi abbasso il costume

è il mio divertimento preferito provocare la gente

è venuta poi una vecchia dinanzi al trono del jukebox per mettere una
canzone disperata dei radiohead]

poi il sole se n'è andato

antonio mi ha chiesto gentilmente di prendere la sua cravatta e di
impiccarlo in alto sull'altalena

ma avevo le braccia stanche quella volta e le successive volte in cui me
lo chiese

non voglio ucciderlo sarebbe un gioco facile ed inutile

la canzone sta dicendo di fare in modo che la sua rabbia cresca finchè non
cominci a distruggere qualche oggetto per far sentire agli altri la sua
ex-sistenza]

l'osservatore ha una camicia hawaiana e sorseggia una birra che gli cola
sulla camicia perché è troppo attento a fissarci]

antonio si mette a scavare una grossa buca nella sabbia con la foga di uno
schiavo egiziano

e mi sotterra lasciandomi lì come uno scemo

poi comincia a ridere e anche l'uomo risponde alla sua risata



noi siamo una generazione nuova e abbiamo bisogno solo che qualcuno se ne
accorga

Enzo Moschetta
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 135 millisecondi