:: Home » Numeri » #93 » SUSSURRI » Piccolo fiore
2003
25
Gen

Piccolo fiore

Commenti () - Page hits: 4550
Piccolo fiore

ho preso una decisione sacra - io e te ( tu che sei la donna bionica dai diamanti incastonati sul tuo corpo - la pelle del mio essere femminile è di velluto rosso scintillante - sento il profumo di alloro quando penso a te come portatrice di gloria - tu sei un incanto. - nella immensità della tua bocca c'è il risucchio dei fiori del male - i tuoi occhioni grandi mi stanno guardando e io mi sento incoronato di dovere alla ricerca della magica parola ) . io e te saremo da oggi fino a quando tu lo vorrai -quindi per sempre- il poeta e la donna che lo ispira alla bellezza. - sta per nascere una nuova coppia maledetta in un senso assolutamente nuovo - cambieremo il significato di maledizione in un bene da paradiso perché ci avvolgeremo nelle coperte della purezza - noi siamo la neve che candida si posa soavemente sulle teste dei bambini - tu sei un organo da chiesa che suona nella messa detta da me travestito da sacerdote che dice -lei si è
fatta strega e io la amo perché si è mossa leggera nel mio cuore ha avuto la follia di ascoltarmi e ha capito l'importanza della musica -le cose hanno un suono prima di avere un significato- io le ho detto di non fare niente se non se la sentisse e lei con un coraggio dei cavalieri ha voluto
sentirmi dentro la musica era troppo alta l'ha stancata l'ha travolta e ora mi ama

luce mia noi siamo i maledetti in senso buono perché siamo giusti e belli perché giusti. noi andiamo contro questa società senza senso perché siamo consapevoli che i sogni sono sogni perché si avverano. noi sogniamo le cose che il giorno dopo facciamo - io non sono diverso dalla mia immagine e non ho ombre che devo nascondere - sono l'acqua trasparente che tu stai bevendo - i nostri corpi sono avvolti da una gelatina che luccica e stiamo dentro una sfera embrionale - facciamo l'amore sotto il sole perché la vergogna che cos'è? - ti farò provare di tutto e non ci faremo mancare nulla mentre gli altri hanno bisogno di avere 100 donne o cento uomini per sfogare i loro desideri e per non annoiarsi noi troveremo tutto dentro la nostra sfera. noi saremo così appaganti. - quello che c'è di diverso nella nostra relazione e ci rende maledetti in un senso tutto nostro è che le cose le facciamo per amore e attraverso la condivisione di spirito e di idee che ci lega siamo molto simili amore mio e. l'altro cioè io per te o tu per me è solo un io più grande - io sono te amplificata - quando entro
dentro di te sono come il silenzio all'interno della poesia l'unico problema che secondo me c'era è che l'impeto passionale arso e bruciante che ci attrae poteva scontrarsi con il nostro essere fisico nella classica battaglia umana dello spirito contro il corpo-della carne contro il cuore - se fossimo spirito assoluto evanescente non rinchiuso in un oggetto fisico ci troveremmo all'unisono e saremmo un'unica cosa fusa che è quello che più di ogni altra cosa vorremmo per non rimanere snervati da questa forte attrazione che è snervante e ci consuma quando sono lontano da te. potrei maledire il mio corpo che mi costringe a sostare in un posto mentre so che il tuo sorriso -che è apertura di bocca solo per me- risiede altrove nel tuo fisico che nella mia idiozia amorosa a volte non capisco perché le mie mani lo sfiorano senza poterlo attraversare vorrei che tu come una stella carnale mi squarciassi rompendo lo scudo del mio petto per leccare i tessuti muscolari che ha il cuore - dentro dovresti trovare una palla luminosa cosparsa di brillantini a simboleggiare la mia anima e ingoiarla -. però ho pensato amore mio che se mi aprissi il petto non troveresti niente perché quello che siamo è nell'aria è assieme alle foglie è nel becco degli uccelli è anche dentro le fogne e nei bagni
pubblici - nella mia esaltazione penso che noi siamo quello che gli altri saranno dopo di noi - siamo scesi qui in terra ora proprio come un destino come se dovessimo fare da esempio per chi ci guarda -quindi sentiti responsabilizzata e cerca di non calare mai di tono- il nostro compito è di simboleggiare un nuovo tipo di rapporto tra l'uomo e la donna ( il tradimento-il sesso-la noia-la menopausa sono le cose che con me non vedrai mai ) ho elaborato una teoria per superare i limiti della carne che lottando con la coscienza sta distruggendo in crisi di nervi l'umanità- questo è un qualcosa in più. è il mio regalo più bello di natale per te.
fata lucente. - così come abbiamo il nostro boschetto- il nostro mare -il nostro muretto -i nostri tramonti -i nostri lampioni spenti. forse un dono che la tecnologia fa agli amanti. - noi abbiamo la teoria musicale la teoria musicale si ispira al richiamo degli uccelli che hanno canti di amore e si servono dei loro corpicini emettendo suoni per attirare il maschio o la femmina quando l'altro è in calore -intendo quel calore buono ottimo non volgare che serve a riscaldare le anime- la teoria musicale dice che i corpi sono uno strumento musicale per dare emozioni produrre sogni far viaggiare la mente e portarla in livelli più alti di estrema
purezza -. noi siamo 2 violini dalle infinite corde quindi possiamo suonare per sempre e la musica è arte magia. tutto quello che facciamo è benedetto da dio.

benvenuta nel mondo delle piccole cose mio adorabile fiore che
incantandosi incanta

Enzo Moschetta
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 161 millisecondi