:: Home » Numeri » #114 » MUSICA » Franz Ferdinand
2004
25
Dic

Franz Ferdinand

Commenti () - Page hits: 17k
Franz Ferdinand

Una band inglese con un sound originale ed accattivante, una costruzione musicale davvero d'autore e che sa elevarsi anche nella prolifica scena inglese a punto di riferimento.
Questi in sintesi sono i turbolenti Franz Ferdinand, in giro da ormai un anno e passa con l'album omonimo.
Questi ragazzi di Glasgow sono riusciti a creare un album di glam rock davvero sorprendente, una prova di forte personalità e capacità, che si va a collocare in un panorama molto promettente, quello inglese, come uno dei punti più luminosi.
L'unica speranza è che questo gruppo non sia una meteora : i membri della band hanno gia litigato e minacciato di sciogliere il gruppo: per adesso godiamoci quanto abbiamo perchè ne vale la pena davvero!
Tecnicamente parlando i Franz Ferdinand fanno il loro onesto lavoro senza primeggiare per tecnica, la costruzione dei brani raramente da piu spazio ad uno strumento invece che a un altro, anzi risulta molto equilibrata e l'amalgama che ne esce è clamoroso.
La voce di Alex Kapranos è forse l'unica cosa che emerge a livello di singolo per duttilità e carisma : ascoltate "Take me out" e "Auf Asche" per averne un'idea!
Per avere un'idea di come può essere questo disco vi rimando ai due singoli scelti per presentarlo, decisamente scelti in maniera oculata e che rispecchiano in pieno l'impostazione originale di tutto l'album : "Take me out" e "Darts of pleasure".
Soprattutto la prima è a mio parere la piu bella canzone dell'album per il cambio di velocità ed impostazione del suono che c'e' nei 3 minuti e mezzo di durata della traccia.
Ma nel disco potrete sentire contaminazioni di ogni tipo : dal beat al rock'n roll piu puro, fino a tonalità dark. E tutto questo non risulta pesante, semmai viene amalgamato con maestria dal gruppo!
Ci troviamo di fronte ad uno degli album piu belli ed originali degli ultimi tempi. Non averlo si potrebbe rivelare un errore imperdonabile: io vi ho avvisato!
Tracklist:
1. Jaqueline
2. Tell Her Tonight
3. Take Me Out
4. Matinee
5. Auf Asche
6. Cheating on You
7. This Fire
8. Darts of Pleasure
9. Michael
10. Come on Home
11. 40 Ft

Simone Bonetti
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Simone Bonetti
Nato nel lontano 5 maggio 1977, il prode Bonetti si destreggia tra le campagne di Spilamberto e le incursioni nella ''metropoli'' Modena. Si crea una cultura fumettistica già da bambino, quando legge quintali e quintali di Topolino ereditati dai genitori. Percorso che si evolve fino a portarlo a leggere Garth Ennis colo suo ''Punitore''. Appassionato di libri di ogni genere, si fa portabandiera del genere fantasy soprattutto dopo l'inizio della sua ormai quindicinale esperienza di giocatore diruolo, con la mitica edizione di ''Dungeons & Dragons'' della Editrice Giochi.

La sua vita ha sempre avuto una colonna sonora, se il primo walkman si distrusse passando pezzi di Battiato, il secondo andò in frantumi con AC DC e Iron Maiden . Ha cercato di avere una cultura musicale discretamente vasta e variegata, grazie soprattutto alla sua insaziabile curiosità, ad alcuni amici (Grazie Cesare! Grazie Stefano!) ed all'interesse per le manifestazioni che chiamano in causa gruppi locali. Recentemente ha partecipato all'iniziativa ''Fresh'' dell'Unione Terre di Castelli. Di professione è un chimico tecnico dell'ambiente e della sicurezza che lavora in ceramica. Grande appassionato di basket ed hockey.

 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 161 millisecondi