:: Home » Numeri » #62 » SUSSURRI » Titti
2000
25
Mar

Titti

Commenti () - Page hits: 2450
Titti

A Brest non è rimasto più niente
parole volate
bagnate
uccise
affondate
per te
Clementina
che
ti
ho rubata
di nascosto
senza che
tu
mi vedessi
sul battello
perduto
in mare
attimi
lunghi
un respiro
ho osato
sottrarti
per trattenerti
a me
sotto
quell'interminabile
pioggia
un sigaro
dietro l'altro
ho bruciato
quel giorno d'agosto
freddo
come questo
inutile
fremito
vinto
dalla
insopportabile
tua
indicibile
bellezza


Matteo Ranzi
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Matteo Ranzi
Matteo Ranzi nato il 16/8/67 a bologna risiede a imola dal 1992. Diplomato in ragioneria gestisce una palestra dal 1997. Ha collaborato più o meno stabilmente con KULT Underground intorno al 1995 come autore di poesie, autore anche di tre famosi articoli sulla guerra in Bosnia ed Erzegovina.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 146 millisecondi