:: Home » Numeri » #34 » COMPUTER » Shareware
1997
25
Set

Shareware

Commenti () - Page hits: 2400
Shareware


Bentornati al consueto angolo delle recensioni dei programmi shareware. Spero abbiate trascorso delle buone vacanze e che vi siate divertiti.

Questo mese porterò alla vostra attenzione tre programmi sviluppati da tre software house diverse che riguardano tutti un campo di utilizzo ben specifico del vostro computer, Internet.
Come tutti saprete per godersi l'utilizzo di Internet sono indispensabili fondalmentalmente tre programmi: un browser, un programma per gestire la posta elettronica, e un programma per accedere ai Newsgroup. Inoltre sono disponibili agli utenti della rete una serie di altri programmi più o meno utili che svolgono ulteriori funzioni e permettono di sfruttare diverse potenzialità.

Come tutti gli utenti di Internet sanno da alcuni anni è in corso una guerra estenuante, senza esclusione di colpi per il predominio del mercato dei browser. La lotta naturalmente è tra la Microsoft e la
Netscape che recentemente ha rilasciato sul mercato la nuova versione del suo browser il Navigator (avete letto lo scorso articolo?). Come dicevo prima la lotta è senza esclusione di colpi, c'è chi distribuisce gratuitamente il suo browser, chi è da sempre leader del mercato, chi si integra con il desktop, chi punta tutto su Java, chi se ne frega del trend attuale e cerca di imporne uno tutto suo, una sola cosa è certa i due browser che detengono attualmente la quasi totalità del mercato sono programmi estremamente pesanti non adatti a tutti coloro che per una ragione o per l'altra non hanno potuto dotare il computer di processori sfavillanti o di memorie colossali.
Nel mezzo a questa lotta tra i due colossi Microsoft e Netscape capita che si presentino software house minori che tentano quantomeno di accaparrarsi quella fette di utenza che non è dotata di computer ninja.

Cosa deve fare quindi il povero signor Rossi se non può permettersi un
Pentium MMX con 32 mega di RAM? Oppure se non ha disponibili svariate decine di Mega di spazio su Hard Disk? Oppure se non gli interessa utilizzare tutte quelle funzioni extra implementate da Microsoft e
Netscape? O se ha bisogno di qualcosa di estremamente veloce? O...

E' proprio questo il punto. Abbiamo proprio bisogno di questi browser super ultra iper pompati?
Nella maggioranza dei casi potremmo proprio farne a meno, ci basterebbe infatti uno strumento per accedere in modo veloce, efficace e senza grossi problemi alle informazioni sulla rete.

Se sono stato abbastanza chiaro e convincente (speriamo!), è proprio giunto il momento di presentarvi il browser alternativo.

Opera


Opera, che è stato sviluppato in Norvegia è straordinariamente piccolo, solo 765KB di download contro gli oltre 10MB di Navigator ed
IExplorer, e solo 1.53MB di spazio occupato sul disco fisso.
Nonostante le ridotte dimensioni, è in grado di gestire quasi tutto quello che possono gestire i suoi fratelli maggiori, eccetto Active X e Java, utilizzando un ridottissimo quantitativo di memoria. Pensate che è in grado di funzionare su un 486 con soli 4 Mega di Ram, gestendo tabelle, cookies, HTML 3.2, frames ed inoltre non necessita del winsock, ha l'interfaccia completamente personalizzabile e gestisce un supporto facilitato per i disabili.
Permette anche di navigare usando esclusivamente la tastiera (Senza la necessità del mouse), è in grado di gestire il formato MPEG, e più finestre contemporaneamente.
Insomma un prodotto realizzato decisamente bene che è sicuramente in grado di ricavarsi una nicchia di mercato in mezzo ai colossi Netscape e Microsoft.
Cosa dire di più? Non vi resta che provarlo.
Se desiderate maggiori informazioni e/o volete scaricare l'ultima release del programma potete collegarvi al seguente indirizzo:
http://opera.nta.no

Passiamo ora ad un'altra simpatica utility per tutti voi che vi collegate ad Internet.

GeoBoy


GeoBoy è il primo programma che esegue un trace route 3D geografico.
Infatti l'utente di Geoboy può vedere su di un globo terrestre tridimensionale e rotante o su una cartina piatta della Terra il percorso per arrivare all'URL richiesto. Inoltre consente di localizzare i ritardi e le congestioni del traffico.
Il programma instradando dei pacchetti di dati genere le locazioni degli host per i quali passano e li traccia graficamente sulla mappa della Terra. Il programma converte gli indirizzi degli host in locazioni geografiche attraverso una serie di file di cache che possono essere facilmente aggiornati e personalizzati.
E' così possibile vedere per quali locazioni geografiche transitano i dati e dove sono situati gli indirizzi più interessanti ma anche dove si formano dei rallentamenti.
Queste informazioni possono poi essere salvate e richiamate in un secondo momento.
La mappa può essere ruotata e manipolata con un semplice movimento del mouse per vedere nel dettaglio ogni punto del globo.
Il programma migliora notevolmente il concetto di trace route che normalmente è esclusivamente testuale e quindi piuttosto scarno. Ho fatto alcune prove e devo dire che le informazioni geografiche sull'Europa sono piuttosto ridotte (sicuramente sono state aggiornate da quando ho provato il programma) e quindi funziona sicuramente meglio se si restringe la navigazione nell'ambito degli Stati Uniti.
Comunque l'idea è originale e devo ammettere che è interessante vedere dove sono dislocati i siti e la strada che facciamo per raggiungerli.

Vi consiglio di provarlo anche se non è proprio piccolissimo da scaricare da Internet.
http://www.ndg.com.au/products/wb/main.shtml

Anche per Settembre è tutto, arrivederci alla festa di Ottobre.

Fabrizio Guicciardi.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 144 millisecondi