:: Home » Numeri » #166 » BOARDGAMES » Rythme and Boulet
2009
16
Mag

Rythme and Boulet

media 3.01 dopo 181 voti
Commenti () - Page hits: 5900
gioco per 4-12 persone
Autore: Gabriel Ecoutin
Editore: Cocktail Games (www.cocktailgames.com)
 
Non sempre c'è tempo per un gioco di una certa durata, ci sono occasioni nelle quali ci si trova in tanti e si vuole giocatore a qualcosa tutti insieme, e non sempre c'è l'atmosfera rilassata o la calma necessaria per un gioco complesso; e magari l'ambiente non è adatto a giochi con tanti componenti. Per tutte queste occasioni ci sono i cosiddetti party-game: semplici, rapidi, con pochi componenti e poche regole, ma coinvolgenti e, soprattutto, divertenti.
Questo "Rythme and Boulet" è un perfetto esemplare di questo genere, ed abbastanza originale per meritare di essere citato. Si tratta di un gioco francese, la traduzione non si trova ancora, ma la lingua utilizzata nel regolamento è semplice e compresa con l'ausilio di un dizionario per le parole più ostiche. Tra parentesi la traduzione del titolo potrebbe essere "Ritmo e Palla al Piede"; quest'ultimo termine inteso nel senso di "penalità".
La linea di party-game presentata da questa azienda (Cocktail Games) è molto interessante, tutti contenuti all'interno di una colorata scatolina di latta, e nel caso di Rythme and Boulet, la scatola contiene un mazzo di carte quadrate, di tre tipi:
- carte gesto,
- carte penalità (su queste c'è un po' di testo in lingua),
- regolamento (anche questo sotto forma di carte).
Le regole di R&B sono estremamente semplici (come si addice ad un party game): ad ogni giocatore viene data una carta gesto, da mettere davanti a sé, che riporta con un simbolo e un simpatico disegno un gesto da fare con una od entrambe le mani (ad esempio "telefono", "saluto militare" o "OK"). Tutto qui, la preparazione è fatta e si può cominciare.
Il gioco consiste nel seguire tutti un ritmo base, che viene fatto battendo due volte con le mani sulle proprie ginocchia, e battendo subito dopo le mani tra loro: già, è esattamente il ritmo di "We will rock you" dei Queen, non ci dovrebbero essere problemi a riconoscerlo. Questo è il ritmo che tutti devono seguire, mentre il giocatore "di mano" (che all'inizio viene scelto casualmente) deve sostituire il terzo movimento (il battito di mani) una prima volta con il suo gesto e una seconda con il gesto di un'altra persona. Questa persona diventa il giocatore di mano e deve sostituire sempre il terzo movimento con il suo gesto e di seguito sempre col gesto di un'altra persona. Si prosegue in questo modo seguendo il ritmo fino a quando un giocatore non sbaglia (può essere sia il giocatore di mano che un altro).
Chi sbaglia deve dare la propria carta gesto ad un altro giocatore (a sua scelta) e pescare un gesto nuovo per sé, poi deve pescare una penalità dal mazzo apposito ed applicarla (ci sono vari effetti, come ruotare tutte le carte segno tra i giocatori) oppure conservarla per applicarla in seguito (come la possibilità di saltare la prossima penalità). Il giocatore che ha davanti a sé più di una carta gesto può essere chiamato in causa quando uno qualsiasi dei suoi gesti viene utilizzato.
La partita finisce quando viene pescata l'ultima carta penalità, e la vittoria viene assegnata al giocatore che possiede meno penalità (in caso di parità, viene condivisa anche la vittoria).
Naturalmente si tratta di un gioco non adatto a seriosi "professionisti del gioco", soprattutto perché per giocarlo si devono assumere pose strane e fare gesti inconsueti. Scherzi a parte, si tratta di un gioco adatto sicuramente ai più giovani, ma che non deve essere sottovalutato anche dai giocatori più navigati dato che tutto sommato si tratta di un gioco innocuo (niente a che vedere con "giochi" come Twister, che possono farvi veramente perdere la dignità).
Quindi R&B è rapido, semplice, adatto a tutti e molto ma molto divertente; può magari essere un po' difficile da reperire: di per sé non sarebbe difficile da auto-costruire, ma se lo trovate on-line o nel negozio di fiducia sappiate che per il suo ridotto costo può regalare un'ora di ilarità a qualsiasi festa o ritrovo tra amici.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Andrea Nini
Nato il 25 luglio 1968, diplomato alla Scuola di Informatica di Modena, attualmente lavora come programmatore free-lance. Ha sempre coltivato la passione per il gioco, di qualunque tipo: boardgame, simulazioni, con i dadi, con le carte, di ruolo e di comitato. Pensa che in ogni gioco si nasconda un microuniverso, con entità, regole ed uno scopo, da esplorare e conoscere. Per conoscere meglio noi stessi. E, perché no, divertirsi.
MAIL: n.and@tiscalinet.it
WEB:
http://www.nand.it
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 217 millisecondi