:: Home » Numeri » #26 » SUSSURRI » Il poeta
1996
25
Dic

Il poeta

Commenti () - Page hits: 2300
Il poeta


Il sogno estirpato vaga esule nella memoria dei versi perduti anela la pace l'animo sconfitto del poeta occhi puntati sulla clessidra che nulla concede al tempo se non sofferenza e tormento
Fine e oscurità fedeli compagne e muse di rari versi sparsi all'amor negato
Poeta al medesimo destino di Abele concederai le membra nella gelida sera sconosciuta al canto dell'usignolo
Sacrificio umano per lettori ricolmi di illusoria felicità
Idioti, bramosi di sangue virginale asperso dall'animo deflorato
Allucinazioni e falsità ti condurranno all'abisso finchè l'esplodere del cuore ridarà vita al tuo estro
Dolore e sofferenza null'altro ti fu concesso essere,
Poeta.

Matteo Ranzi

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Matteo Ranzi
Matteo Ranzi nato il 16/8/67 a bologna risiede a imola dal 1992. Diplomato in ragioneria gestisce una palestra dal 1997. Ha collaborato più o meno stabilmente con KULT Underground intorno al 1995 come autore di poesie, autore anche di tre famosi articoli sulla guerra in Bosnia ed Erzegovina.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 172 millisecondi