:: Home » Numeri » #25 » CINEMA » Basquiat
1996
25
Nov

Basquiat

Commenti () - Page hits: 2500
Basquiat

di Julian Schnabel

Il ritratto quasi agiografico di Basquiat, artista di colore entrato nelle grazie del mitico Andy Warhol, prometteva molto di più, visti i tempi di revival beat e pop-art che corrono e vista la strombazzata partecipazione nientepopodimenoche di David Bowie nei panni di Warhol.
Dunque Basquiat è l'unico nero che ruota nel mondo dell'arte newyorkese di quel periodo, è coccolato da Warhol, si droga ed è pure un bel ragazzo: aggiungete una vita breve ed intensa, spennellate che sembrano messe a caso, una critica che comprerebbe anche l'intestino di Warhol ed il film è già pronto. "Basquiat" è comunque molto godibile, colorato, dinamico e molto ben recitato. Il cameo di Bowie lascia un po' perplessi, se non fosse il Duca Bianco in persona ci sbellicheremmo dalle risate, con lui in campo si sfiora il capolavoro.
A tutti i giornalisti presenti in sala nasce subito un sospetto. Non impareremo che il film è stato finanziato da qualche galleria che ha la cantina piena di tele di Basquiat? Il prezzo della pop-art è un po' in calo? Niente paura, con un minimo investimento ne rialziamo le quotazioni. L'incontro tra Basquiat e DioWarhol è un po' troppo leggendario. Un ragazzo nero avvicina il suo idolo in un ristorante ed in un solo minuto riesce a vendergli un paio di disegni dallo stampo infantile. Il gioco è fatto, ed anche l'affare.

Michele Benatti

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Michele Benatti
Michele Benatti, Nasce nel 1970 tra le bonifiche ferraresi ma cresce in provincia di Reggio Emilia tra le ciminiere delle ceramiche castellaranesi. Un'insana passione per l'informatica lo porta addirittura alla laurea breve ma si dice che abbia sbagliato mestiere. Appassionato spettatore di cinema extrastatunitense e di letture slave, matura col tempo una capacità critica tale da poterne addirittura scrivere. Estroverso ma timido, miope ma acuto, pallido ma sanguigno sono le caratteristiche di Michele Benatti.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 148 millisecondi