:: Home » Numeri » #25 » SCACCHI » CyberChess
1996
25
Nov

CyberChess

Commenti () - Page hits: 2400
Cyberchess


Siamo giunti, amici lettori, al numero di novembre di KULT
Underground. Solo il mese scorso abbiamo festeggiato due anni di attività della nostra rivista con la gradita presenza della campionessa italiana la quale ci ha concesso diverse partite con i partecipanti.
Novità dal mondo non ce ne sono: il globo ruota sempre su sè stesso mentre gira attorno al sole ma in Italia, questo è importante, abbiamo un nuovo Grande Maestro: Michele Godena.
Sempre in questo editoriale non possiamo esimerci di parlare di scacchi per il computer.
Dal lontano "Sargon V" gli scacchi per il computer tentano non solo di giocare, archiviare partite, salvare archivi ecc., ma si propongono di insegnare a giocare all'uomo con veri e propri corsi perlopiù organizzati a test. Allego quindi per vostra informazione le recensioni rapide dei principali programmi d'insegnamento in commercio più o meno recenti.

----------------------------------------------------------------------


* Chess Tutor è a mio parere uno dei migliori: comprende corsi dal
principiante fino al maestro prendendo in considerazione

moltissime posizioni adatte a qualsiasi stadio di apprendimento.

Queste posizioni teoriche su cui svolgere degli studi sono

raccolte sapientemente per difficoltà: dalle più facili alle più

complesse in modo da dare un'istruzione mirata all'utente di

qualsiasi livello.


* ChessRoute è anch'esso un programma di insegnamento adatto per
forgiare giocatori lampo: adotta studi molto combinativi allo

scopo di dare al giocatore armi sulla visione complessiva del

gioco e risoluzioni veloci dello stesso.


* Nic Quiz è un dischetto con 50 test da risolvere con l'orologio:
sono usciti diversi numeri e probabilmente sono i più divertenti

e immediati da affrontare. Comprendono studi atti a migliorare

la tecnica e la tattica per giocatori da 1800 ELO a 2200 ELO

anch'essi divisi per difficoltà. Nic Quiz è stato creato da un

gruppo di giocatori in olanda tra i quali Sosonko e Timman.


* Deep Calc del M Soroka è il programma che più assomiglia ad un
libro: apoteosi della scuola russa è probabilmente l'approccio

più serio ad un programma di insegnamento.


* ChessStra, fra questi programmi, ha il vantaggio a mio parere
indiscusso, di raccogliere i test per "motivo scacchistico":

oltre al programma sono dunque disponibili moduli tematici in

grado di far usare il computer non solo come maestro passivo ma

come maestro interattivo che si adatta allo studio di

particolari situazioni.


----------------------------------------------------------------------


Sperando di essere stato chiaro ed avervi dato interessanti informazioni sul mondo dei programmi atti all'insegnamento vi rimando al prossimo numero di KULT con altre novità dal mondo degli scacchi/computer e, perchè no, dal mondo degli scacchi giocati.


Federico Malavasi

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Federico Malavasi

Federico Malavasi, perito chimico, lavora come tecnico galvanico. Giocatore di scacchi cat. 2N. Redattore dalla fondazione di KULT si occupa di PR.


MAIL: federico@kultunderground.org
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 157 millisecondi