:: Home » Numeri » #22 » CINEMA » Vesna va veloce
1996
25
Set

Vesna va veloce

Commenti () - Page hits: 3050
Vesna va veloce


(Carlo Mazzacurati)

Dopo l'ottima prova de "Il toro", Mazzacurati confeziona qualcosa di troppo semplice e scontato per colpire ancora. Andrà anche veloce
Vesna, ma non lontano. Il film è piattino ed ha il forte sapore del già visto. Il tono non sale mai verso l'emozione e non scende mai verso la commozione o il pathos. Albanese e la quasi esordiente Teresa
Zajicova msono bravi. Lui impersona bene il muratore anonimo che si consola con le prostitute e lei gioca bene la sua parte di puttana
"per caso". Sono invece inutili, tanto da sembrare forzati, i camei dei vari Citran, Catania, Marescotti, Orlando... La storia è molto semplice: Vesna è una ragazza Ceca che resta in Italia dopo un viaggio-comitiva a Trieste. Conoscerà poi la prostituzione, non solo per necessità, mentre scrive false lettere all'amica risalita sul pullman nelle quali le racconta di essere commessa in un importante negozio di abbigliamento. Vesna conosce poi Antonio, modesto muratore che la tiene legata ad una realtà simil-regolare, senza gran finale alla "Pretty woman" che nemmeno lui può permettersi. Alla fine invece, beccata senza documenti, Vesna scappa oltre l'autostrada e Antonio sparisce di nuovo al di sotto della linea di ghalleggiamento sociale.
Mazzacurati sa comunque valorizzare le brutte giornate ed i cattivi umori, dando al film uno scorrimento ed un'atmosfera ben riuscita. In ogni caso è da vedere.


Michele Benatti

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Michele Benatti
Michele Benatti, Nasce nel 1970 tra le bonifiche ferraresi ma cresce in provincia di Reggio Emilia tra le ciminiere delle ceramiche castellaranesi. Un'insana passione per l'informatica lo porta addirittura alla laurea breve ma si dice che abbia sbagliato mestiere. Appassionato spettatore di cinema extrastatunitense e di letture slave, matura col tempo una capacità critica tale da poterne addirittura scrivere. Estroverso ma timido, miope ma acuto, pallido ma sanguigno sono le caratteristiche di Michele Benatti.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 123 millisecondi