:: Home » Numeri » #21 » SOCIALE » Quelli (del centro ''Robinson'')
1996
25
Lug

Quelli (del centro ''Robinson'')

Commenti () - Page hits: 2450
QUELLI (del Centro "Robinson") CHE...

QUEST'ANNO FINIAMO LE MEDIE...

DICONO


BARTOLOMEO: Questa esperienza mi é piaciuta perché mi ha dato la possibilità di fare nuove amicizie e passare molto tempo con ragazzi della mia età invece di restare a casa da solo. Ho anche imparato a studiare e ad approfondire gli argomenti da portare a scuola e che per me erano sempre difficili. Vorrei dire ai ragazzi che inizieranno quest'anno a frequentare il Patronato di essere più disponibili di noi che stiamo uscendo! Io, però, come qualche altro ragazzo, potrò continuare a frequentare il Centro in orari e giorni particolari sia per necessità di studio (andrò alla CdR) che per questioni personali.

----------------------------------------------------------------------


LE POESIE DI...


SOTTO IL CIELO


Ogni notte sotto il cielo musica dal vivo e artisti dal vero.
Ogni notte sotto il cielo vedo mille stelle dal vero.

Umberto


----------------------------------------------------------------------


LE BARZELLETTE DI BARTOLOMEO


Sapete qual'è la differenza fra una casa, un salame?
La casa si affitta. Il salame si affetta.

Un francese, un inglese e un italiano vanno in albergo e domandano una stanza per ciascuno. Il facchino risponde che ce ne sono rimaste tre e avverte anche di stare attenti perché nell'albergo, di notte, spesso si avverte la presenza del fantasma delle "sette mutande".
Durante la notte arriva il fantasma e dice all'inglese: "Sono il fantasma dalle sette mutande". E l'inglese, preso dalla paura, si getta nel vuoto dalla finestra. Il fantasma va a trovare il francese e ripete la stessa cosa. Il francese, molto impaurito, si va a nascondere nell'armadio. Allora il fantasma va dall'italiano e ripete la stessa cosa. L'italiano, per nulla impaurito, allora risponde:
"Dammene un paio che me la sono fatta addosso".

Un francese, un inglese ed un italiano vanno in un ristorante e chiedono una pizza. Il pizzaiolo risponde che ne è rimasta solo una e dice che la potrà mangiare chi farà il sogno più bello. Il francese sogna di nuotare dentro una piscina piena di champagne, l'inglese sogna di essere un miliardario. Il giorno dopo, il pizzaiolo chiede a ciascuno di raccontare il sogno che ha fatto.
Il francese riferisce il suo sogno e così pure l'inglese. L'italiano dice che durante la notte ha sognato di mangiare la pizza... e se l'è mangiata davvero.

...E QUELLA DI UMBERTO


"E' vero, Pierino, che hai mangiato una molla?"
"Noumw. noumw, noumw..."
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 191 millisecondi