:: Home » Numeri » #14 » MUSICA » MAMAMICARBURO
1995
25
Dic

MAMAMICARBURO

media 2 dopo 1 voti
Commenti () - Page hits: 4700
MAMAMICARBURO


"Che cosa sono i MAMAMICARBURO? A cosa servono?"
Mah.... Ma prima di rispondere a questi fondamentali quesiti chiediamoci tutti insieme: "Chi sono? Che cosa vogliono da noi ?"
Sono domande a cui tutti vorremmo dare una risposta.
Ma.... ma chiediamolo a noi stessi e questa volta anche ai
MAMAMICARBURO:
"E' forse giusto che le risposte debbano sempre aspettare una domanda?"
"No, non è giusto!"
"Si, avete ragione", ribattono le risposte, "non è giusto e siamo contente perchè finalmente qualcuno ci ha liberato e dato modo di esprimerci e per questo vogliamo ringraziare KULT Underground perchè, per merito suo, ora conosciamo i MAMAMICARBURO e avremo modo di raccontarvi mese per mese le loro ardite malefatte.

----------------------------------------------------------------------


I MAMAMICARBURO sono nati artisticamente nel 1985 e provengono da
Correggio. Essi nella fattispecie sono TEO, JOHNNY, MEDUSA e LELE.
I MAMA propongono un rock chitarristico mainstream, radicale ed energetico, cantato in italiano con testi ironici e frizzanti. Le loro performance live hanno infuocato numerosissimi locali e piazze italiane (50 concerti nel '93 e 85 nel '94).
E' molto recente l'uscita del loro primo album "MAMAMICARBURO" dedicato a PAT.

MAMAMICARBURO FAN CLUB
C/O Casella Postale 21
Villafranca (VR) 37069


----------------------------------------------------------------------


Per questo mese, i MAMA vi presentano il testo del loro singolo "Porta
Chiusa".

Anche stanotte mi son chiuso fuori anche stavolta ho perso le chiavi nel silenzio rassegnato sento tutti i mali di una notte umida da ridormire fuori
E adesso piove senza pudore e questo è brutto perchè sono fuori
Cos'è, chi è che mi vuole punire non so se piangere scappare o se bestemmiare
Rotolandomi nel fango non sento il dolore l'acqua mi bagna la bocca pronta ad imprecare
E allora penso sempre più denso cos'ho fatto di male
NON LO SO DOVE ANDRO' A DORMIRE
NON LO SO, CIO' CHE VOGLIO DIRE
NON LO SO, NON SO PIU' NIENTE
MA C'E' QUALCOSA CHE MI FA SOFFRIRE
E' QUESTA PORTA CHIUSA QUI DAVANTI A ME
Mi sto ammalando di stupidità, qui fuori sta diluviando senza pietà
Giù dal cielo i fulmini mi sfiorano le mani
Sto cominciando a chiedermi - se arriverò a domani
Con un motivo e se ci arrivo - sarà sempre uguale.

Morgotti-Ferraboschi-Gasparini

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 123 millisecondi