:: Home » Numeri » #9 » MUSICA » Lyrics
1995
25
Giu

Lyrics

Commenti () - Page hits: 2900
Lyrics


Benvenuti, questo articolo è una novità per KULT. Ho infatti pensato che potesse essere interessante pubblicare dei testi di canzoni, più o meno recenti, che sapessero comunicare qualcosa di adulto, di vissuto, di emozionale. Inizialmente ero indeciso se pubblicarli in Sussurri, ma poi ho pensato che la giusta collocazione fosse questa.
Allora ho iniziato a rovistare in mezzo all'infinità di titoli che compone l'universo musicale internazionale e per questo mese ne ho scelti due. Due titoli molto distanti dal punto di vista fisico, sono stati infatti creati in nazioni e tempi diversi, ma accomunati dalla stessa tematica, dalle stesse emozioni. Ho scelto le canzoni che troverete qui di seguito perchè ho ritrovato nelle situazioni descritte, delle esperienze personali che io, come sicuramente tanti altri, hanno vissuto o stanno vivendo in prima persona.
La prima canzone è di Gianluca Grignani, un ragazzo della mia età che ha partecipato a Sanremo quest'anno. La seconda invece è stata scritta dal piccoletto di Minneapolis di nome Prince e ha avuto un grande successo nell'interpretazione di Sinead O'Connor. Ritengo non vi sia il bisogno di commentare i due testi, in quanto il loro contenuto è chiaro e riesce facilmente a trasmettere i sentimenti che hanno portato alla loro stesura. Ultima nota; la traduzione del testo inglese l'ho eseguita io personalmente; vi chiedo quindi di perdonare eventuali errori o imperfezioni.

Fabrizio Guicciardi


----------------------------------------------------------------------


La mia storia tra le dita


Sai penso che non sia stato inutile stare insieme a te ok te ne vai decisione discutibile ma si, lo so, lo sai.
Almeno resta qui per questa sera ma no che non ci provo stai sicura può darsi già mi senta troppo solo perchè conosco quel sorriso di chi ha già deciso quel sorriso già una volta mi ha aperto il paradiso.
Ma c'è una cosa che io non ti ho detto mai, i miei problemi senza di te si chiaman guai ed è per questo che mi vedi fare il duro in mezzo al mondo per sentirmi più sicuro
E se davvero non vuoi dirmi che ho sbagliato ricorda un uomo a volte va anche perdonato e invece tu, tu non mi lasci via d'uscita e te ne vai con la mia storia tra le dita.
Si dice che per ogni uomo c'è un'altra come te e al posto mio quindi tu troverai qualcun altro uguale no non credo io ma questa volta abbassi gli occhi e dici noi resteremo sempre buoni amici ma quali buoni amici maledetti io un amico lo perdono mentre a te ti amo può sembrarti anche banale ma è un istinto naturale ma c'è una cosa che io non ti ho detto mai i miei problemi senza di te si chiaman guai ed è per questo che mi vedi fare il duro in mezzo al mondo per sentirmi più sicuro e se davvero non vuoi dirmi che ho sbagliato ricorda un uomo a volte va anche perdonato e invece tu, tu non mi lasci via d'uscita e te ne vai con la mia storia tra le dita.

Credits

----------------------------------------------------------------------


Nothing Compares 2 U


It's been seven hours and thirteen days
Since you took your love away
I go out every night and sleep all day
Since you took your love away
Since you've been gone
I can do whatever I want
I can see whomever I choose
I can eat my dinner in a fancy restaurant
But nothin', I said nothin', can take away these blues
'Cause nothing compares 2 U
I've been so lonely without you here
I'm like a bird without a song
Nothing can stop these lonely tears from falling
Tell me baby, where did I go wrong?
I could put my arms around every girl, I see but they'd only remind me of you
I went to the doctor, guess what he told me
He said, boy you better try to have fun
No matter what you do, but he's a fool 'cause,
Nothing compares 2 U
All the flowers that you planted
In the back yard
All died when you went away
I know that living with me baby was sometimes hard
But I'm willing to give it another try
Nothing compares, no nothing compares 2 U.

Credits
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Fabrizio Guicciardi

Fabrizio Guicciardi, nato a Modena nel 1972 è il capo redattore di KULT Underground nonché il webmaster del sito www.kultunderground.org . Laureato in Ingegneria Informatica si occupa di gestire la presenza in rete della rivista e delle altre iniziative firmate KULT Underground.


MAIL: fabrizio@kultunderground.org
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 167 millisecondi