:: Home » Numeri » #8 » SCACCHI » Piccoli vantaggi.
1995
25
Mag

Piccoli vantaggi.

Commenti () - Page hits: 2950
Piccoli vantaggi.


Come sfruttare piccoli vantaggi è un libro di Eduard Gufeld che desideravo proporvi da diversi numeri: si tratta di poco più di un opuscolo, basti pensare che ha 96 pagine con 98 diagrammi, che commenta posizioni tratte da 82 partite di differenti campioni di tutti i tempi.
Questo libro appartiene alla collana diretta da Sergio Mariotti
"Grandi Manuali di Scacchi" a cui appartengono veri classici come
"Indagini sulla scacchiera", "Nuovo metodo di tecnica della combinazione" e, non ultimo, "Battaglie sulla scacchiera".
Veniamo a noi e al libro del mese: uno dei problemi più frequenti del giocatore di scacchi è concretizzare i piccoli vantaggi che consegue come due pedoni doppiati, una buona struttura pedonale, un vantaggio di spazio o una migliore collocazione posizionale dei propri pezzi ma... a volte si perde ugualmente con la sensazione che durante un breve periodo della partita "si stava meglio"! Gli esempi e gli ingegnamenti sono impartiti da grandi come Capablanca, Petrosjan, Tal,
Larsen, Karpov ecc. e solo interpretati e spiegati da Gufeld.
Come al solito non promettiamo niente, dipende da voi e dal vostro impegno , però, per migliorare la vostra tecnica, "Come sfruttare i piccoli vantaggi" può risultare più che una buona idea.

Federico Malavasi

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Federico Malavasi

Federico Malavasi, perito chimico, lavora come tecnico galvanico. Giocatore di scacchi cat. 2N. Redattore dalla fondazione di KULT si occupa di PR.


MAIL: federico@kultunderground.org
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 131 millisecondi